diredonna network
logo
Stai leggendo: Cavitazione Estetica: ecco come combattere la cellulite

Fanghi anticellulite: sono davvero efficaci?

Dermaroller: gli aghi sulla pelle funzionano?

5 trucchi per chiudere i pori della pelle o renderli meno visibili

Cicatrici: come eliminarle e tutto quello che c'è da sapere

7 tipi di naso per 7 tipi di personalità: qual è la tua?

Le proprietà del retinolo (e le sue controindicazioni)

Tutte pazze per le bombe da bagno Hello Kitty

15 trucchi per gestire i ricci e i loro capricci

Perché dovresti provare a farti un bagno nell'acqua nera (e come farlo)

13 cose che non pensavi ti potessero far venire i brufoli

Cavitazione Estetica: ecco come combattere la cellulite

La cavitazione estetica può essere una scelta ottimale per eliminare la cellulite e il grasso presente all'interno del nostro organismo. È quindi utile per poter ottenere una pelle liscia e senza adiposità grazie anche all'aiuto che possiamo concederle noi, mantenendo il nostro corpo sano attraverso un'adeguata attività fisica e una dieta sana ed equilibrata.
La cavitazione estetica
Fonte: web

Quando si parla di cavitazione estetica si intende un tipo di trattamento svolto tramite l’utilizzo di ultrasuoni che permette di combattere la cellulite.

Questo tipo di cavitazione si differenzia da quella medica e chirurgica, in quanto non viene utilizzata alcuna soluzione fisiologica, ma solo ed esclusivamente l’azione degli ultrasuoni che rimangono a una bassa frequenza e per questo motivo può essere effettuata anche da un’estetista.

Attraverso questo trattamento abbiamo quindi la possibilità di combattere la tanto odiata cellulite, senza però ricorrere alla liposuzione o alla liposcultura, processi decisamente più invasivi e costosi. Vogliamo quindi farvi conoscere la cavitazione estetica spiegandovi il suo funzionamento, i costi e le controindicazioni.

La cavitazione estetica per combattere la cellulite e il grasso

La cavitazione per sconfiggere la cellulite
Fonte: web

Ma come fa la cavitazione a combattere la tanto odiata cellulite e il grasso? Vediamo insieme come funziona.

Attraverso un manipolo verranno emessi degli ultrasuoni a bassa frequenza sulla zona che si è deciso di trattare, dove precedentemente sarà stato applicato del gel. Questi ultrasuoni producono delle micro-bolle che implodono e rompono la membrana, liberando così gli acidi grassi che fuoriescono ed entrano in circolo per poi venire successivamente espulsi attraverso i canali che il nostro corpo utilizza per espellere le tossine.

Ogni seduta può durare fino a 30/45 minuti in base al paziente e all’estensione dell’area da trattare, per un massimo di dieci sedute. Il trattamento risulterà inoltre indolore, sentirete semplicemente un leggero calore proprio nella zona in cui viene utilizzato il manipolo. Alla fine della seduta di cavitazione verrà effettuato un linfo-drenaggio della zona attraverso l’utilizzo di macchine apposite o delle mani dell’esperto.

Durante le 48 ore successive al trattamento si consiglia di non consumare alte quantità di grassi e di aiutare l’organismo, attraverso del movimento fisico, a espellere gli acidi grassi. La liposuzione, al contrario, è un vero e proprio intervento chirurgico che però ha la funzione di eliminare completamente uno strato di grasso ed essere quindi permanente.

È utile inoltre ricordarsi che la cavitazione non fa sparire per sempre la cellulite, una volta effettuato questo trattamento infatti, dovremo mantenere dei piccoli accorgimenti che ci aiuteranno a non far ricomparire nuovamente l’inestetismo che abbiamo cercato di combattere. Bere molta acqua, seguire una dieta sana e fare spesso dell’esercizio fisico possono aiutarci a conservare la nostra pelle liscia evitando l’effetto a buccia d’arancia.

Quali sono le controindicazioni della cavitazione estetica

Controindicazioni della cavitazione estetica
Fonte: web

In verità non ci sono molte controindicazioni per questo tipo di trattamento. Visto che si tratta di un intervento non invasivo e localizzato sarà difficile avere delle gravi conseguenze.

Gli effetti collaterali più probabili sono dei piccoli rigonfiamenti della zona trattata e delle possibili rotture di capillari in seguito agli ultrasuoni. Può esserci infine un leggero fastidio ai timpani in quanto gli ultrasuoni sono accompagnati da un continuo fischio, udibile da chi si sottopone alla cavitazione estetica.

È bene sapere però che può essere un trattamento non adatto a chi è portatore di un peacemaker, quindi a chi è soggetto a malattie cardiache e anche a reni o fegato ed è inoltre sconsigliato a donne in gravidanza.

I costi della cavitazione estetica

I costi della cavitazione estetica
Fonte: web

Il prezzo varia in base al numero di sedute che sono necessarie per rimuovere l’inestetismo e alla zona che si va a trattare, inoltre si può differenziare a seconda del centro che abbiamo scelto per eseguire il trattamento.

Il numero minimo di sedute di cui abbiamo bisogno per vedere e ottenere dei risultati si aggira intorno alle quattro/cinque, è per questo che ci risulterà più comodo acquistare dei pacchetti già selezionati dal centro che contengano il minimo necessario. Ogni seduta può costare dai 100 ai 150 euro, ma se dovessimo scegliere un qualche pacchetto completo potremo probabilmente beneficiare di sconti che ci farebbero risparmiare sul prezzo finale.