Contouring: il make up per valorizzarsi - Roba da Donne

Contouring: una tecnica per valorizzarsi

Quante volte avete sentito parlare di contouring? E quante volte non avete saputo dare una definizione ben precisa a questa tecnica che spopola sul mondo del web? Il contouring non è altro che una tecnica di make up che permette, attraverso l’uso dei chiari e degli scuri dati da prodotti cosmetici in polvere o in crema, di correggere le imperfezioni del viso con giochi di luci e ombre e valorizzare, mettendoli in risalto, i punti di forza del viso. Insieme possiamo comprenderla meglio e gestirla in modo ottimale, anche in base alle nostre necessità e alla forma del nostro viso!

Contouring: una tecnica per valorizzarsi

Quante volte avete sentito parlare di contouring? E quante volte non avete saputo dare una definizione ben precisa a questa tecnica che spopola sul mondo del web? Insieme possiamo comprenderla meglio e gestirla in modo ottimale anche in base alle nostre necessità. Iniziamo con la definizione di contouring. Si tratta di un utilizzo ben preciso di chiari e scuri che, se calibrati al meglio, possono modificare le proporzioni del proprio volto così da renderle più armoniche. In questo modo potremmo mettere in risalto i punti di forza del viso attraverso l’utilizzo di prodotti chiari, camuffando invece ciò che non ci piace con i prodotti più scuri. Questa tecnica può essere applicata su qualsiasi parte del corpo, partendo dal viso, passando dagli occhi e dalle labbra, fino ad arrivare anche su décolleté, gambe e addominali. Possiamo infatti creare addominali lì dove invece magari non ci sono, o dare l’illusione ottica di avere un seno più prosperoso o addirittura delle gambe più lunghe. I prodotti principali con cui questa tecnica può essere effettuata sono due: prodotti in polvere e cosmetici in crema. La scelta può ricadere su uno dei due tipi in base al risultato che si vuole ottenere. Per un contouring leggero i prodotti in polvere sono ciò che fa al caso vostro, se invece cercate qualcosa di più marcato, utilizzate quelli in crema e fissate poi il tutto attraverso l’utilizzo di ciprie o terre in polvere. L’ultima cosa fondamentale da sapere è che gli scuri che andrete a utilizzare dovranno essere freddi, in quanto dovranno avvicinarsi il più possibile alle ombre che si creano naturalmente quando ci troviamo esposte a una luce naturale diretta. Ormai oggi, in seguito allo scalpore che questa tecnica ha suscitato, ne sono nate tante altre simili con cui potete ottenere gli stessi risultati, come lo Strobing oppure il Baking.

Strobing: il nuovo contouring, come farlo a casa

E se il contouring non basta? Per cercare di camuffare i segni del tempo è stato anche inventato Foreo Iris, un dispositivo beauty per il massaggio del contorno occhi. Il segreto di questo apparecchio sta nella sua innovativa tecnologia la quale agisce delicatamente con una serie di micromassaggi su borse, occhiaie e rughe d’espressione.

Come si fa il contouring?

La teoria del contouring è davvero molto semplice, il problema principale è la pratica, da mettere in atto in base al viso che si possiede e che si vuole scolpire. Esiste infatti  la convinzione sbagliata che i punti del viso da illuminare o scurire siano sempre gli stessi. È utile invece sapere che ogni viso possiede i suoi punti di forza e quindi che ognuno necessita di un contouring diverso. Vediamo ora insieme i diversi tipi di viso e il contouring giusto per ciascuno. Ovviamente queste classificazioni rappresentano delle generalizzazioni, in quanto nella realtà i visi possono presentare caratteristiche appartenenti a tipi diversi, ma potrete comunque farvi un’idea generale di base, utile per comprendere meglio questa tecnica.

Contouring viso quadrato

Questo tipo di viso è caratterizzato da una mascella e degli zigomi piuttosto importanti. Saranno quindi queste due zone che dovremo andare a ombreggiare, grazie all’utilizzo di un prodotto più scuro rispetto al colore della carnagione. La parte laterale del viso verrà quindi ombreggiata per rendere meno marcate queste zone. L’illuminante invece sarà applicato sul mento e sul centro della fronte.

Contouring viso allungato

Essendo un viso che si sviluppa verticalmente, dobbiamo andare a lavorare orizzontalmente per poterlo correggere. Molto importanti saranno la zona alta della fronte e la parte bassa del mento, che saranno necessariamente da scurire. Gli zigomi saranno ovviamente da schiarire, mentre la parte sottostante dovrà essere anch’essa ombreggiata. Tutti questi accorgimenti potranno aiutarvi a ottenere un viso decisamente meno allungato.

Contouring viso triangolare

Sono due i tipi di viso a forma triangolare; quello con la fronte larga e la mascella stretta e quello al contrario, che presenta una fronte più stretta rispetto alla mascella. Per il primo tipo la correzione sarà da effettuare a lato della fronte e al di sotto degli zigomi, mentre la parte bassa del viso dovrà essere illuminata. Per il secondo tipo invece, la correzione sarà esattamente al contrario. Quindi le tempie saranno necessariamente da illuminare e mascella e zigomi da scurire.

Contouring viso tondo

Il contouring classico, che più spesso sentiamo, è quello perfetto per il viso tondo. Quindi le parti da illuminare saranno il dorso del naso, il centro della fronte, il mento, l’arco di cupido e gli zigomi. Le zone messe in ombra invece saranno le tempie, la zona sottostante l’osso dello zigomo e la mascella.

Contouring: Come Trasformare Completamente Il Viso Con Il Make-up

Il contouring del naso

Come abbiamo già accennato, vi è la possibilità di giocare con i chiaro scuri anche per poter correggere quei piccoli difetti presenti sul naso, che tanto ce lo fanno odiare, oppure per poter ricreare un naso che vorremmo avere. Vediamo alcune piccole correzioni da seguire per ottenere il naso dei vostri sogni.

Contouring naso lungo

Per correggere questo tipo di naso potete creare una zona di ombra, sempre con prodotti freddi, nella parte inferiore del naso, oppure potrete truccare gli occhi anche sulla palpebra inferiore, così da accorciare la distanza tra la punta del naso e la fine del vostro occhio. In questo modo creerete l’illusione di possedere un naso decisamente più corto.

Contouring naso largo

Questo tipo di naso è caratterizzato da una base molto ampia, per correggerlo sarà quindi necessario creare delle zone di ombra al lato dello stesso, andando invece a illuminarne il dorso. Così facendo il vostro naso sembrerà più snello.

Contouring naso piatto

Se invece si vuole ottenere il tipico naso all’insù vi basterà scurire i lati del naso con due linee che andranno a congiungersi sotto la punta, successivamente dovrete creare una linea scura che attraverserà il vostro naso esattamente al di sopra della punta e illuminare invece quest’ultima. In questo modo creerete l’illusione ottica di una punta che tenderà verso l’alto.

Nose contouring: come truccare il naso a patata in 5 step! [FOTO GALLERY]

I prodotti per il vostro contouring

Abbiamo visto come i prodotti da utilizzare per creare l’illusione ottica di un viso più armonioso siano caratterizzati da texture o polverose o in crema, ma vediamo nel dettaglio quali sono i prodotti più utili per voi e soprattutto come utilizzarli al meglio.

Prodotti in polvere per contouring

Questi prodotti sono perfetti per chi vuole ottenere un effetto naturale sul volto, senza doverlo per forza stravolgere. Inoltre possono essere utilizzati tranquillamente anche da chi possiede una pelle tendente al grasso e che quindi, durante la giornata, è incline a mostrare il sebo in eccesso. Infatti le polveri sono le perfette alleate per questi visi, in quanto tengono sotto controllo il sebo della pelle nelle ore successive alla loro applicazione.

Prodotti in crema per contouring

Le creme invece sono perfette per un look decisamente più strong e visibile, necessitano inoltre di essere fissate successivamente con delle polveri, che possono essere delle ciprie trasparenti oppure terre per le zone d’ombra e ciprie chiare per le zone da illuminare. Fissare il make up è fondamentale sia per farlo durare più a lungo sia per evitare che il sebo in eccesso possa comparire nell’arco della giornata. Una spugnetta può essere utile per l’applicazione dei prodotti in crema, che saranno più facilmente sfumabili.

Prodotti in stick per contouring

Ci sono poi i prodotti in stick, che altro non sono che dei matitoni che trovate sia nella versione chiara che in quella scura, in un unico matitone doppio oppure separati, ma sempre in kit che li raggruppano. Questi cosmetici sono stati creati dalle varie case non appena il boom del contouring è scoppiato. Sono sempre prodotti cremosi che però risultano più comodi da portarsi in borsa per eventuali ritocchi. Crediamo però che siano decisamente superflui, nati per sopperire a un’esigenza che era stata ormai ampiamente già soddisfatta.