diredonna network
logo
Stai leggendo: Capelli Colorati: le Tonalità, le Tecniche e le Tinte Giuste

Criolipolisi: "congelare" il grasso per eliminarlo

Pina Bausch, il corpo martoriato della "suora" che danzava

Helen Mirren: "Non sposatevi presto" e "Amate le vostre rughe"

Shampoo fai da te: 6 ricette naturali da fare in casa

Come si realizza uno chignon intrecciato in 5 facili step

Perché una donna non deve MAI usare un rasoio da uomo

Ultherapy, pronte a farvi un lifting senza chirurgia?

Perché Johanna, la compagna di Fabio Volo, ama i suoi "tatuaggi gratis"

Microdermoabrasione, la pratica di "ferirsi" la pelle per renderla perfetta

Capelli Colorati: le Tonalità, le Tecniche e le Tinte Giuste

Desiderate cambiare colore alla vostra chioma ma non siete del tutto convinte? Non sapete proprio da dove iniziare e quale può essere la tonalità giusta per voi? Ecco tutto ciò che c'è da sapere sui capelli colorati
capelli colorati
Fonte:web

Ognuna di noi almeno una volta nella vita desidera vedersi in modo differente e cambiare look. Perché non partire proprio dai capelli? C’è chi lo fa dandoci un taglio, ma molte preferiscono cambiare il colore della chioma.

Oggi è possibile farlo in moltissimi modi partendo dalla classica tintura, fino all’utilizzo di  nuove tecniche di colorazione che privilegiano nuance decisamente naturali che non stravolgeranno  completamente  lo stile di ognuna di voi ma che sicuramente faranno notare un cambiamento d’immagine. Ma se proprio volete osare di gran moda quest’astate sono le tinte arcobaleno per un look strong da paura.

Quando si decide di avere capelli colorati bisogna però innanzitutto capire quale sia la colorazione più adatta, essere disposte ad avere maggiore cura della chioma in quanto gran parte dei prodotti tendono a danneggiare il capello, ma sopratutto essere pronte ad affrontare uno dei peggiori nemici delle donne: la ricrescita!

Detto ciò, ecco tutto ciò che c’è da sapere sui capelli colorati!

Capelli colorati: come scegliere la tonalità giusta

capelli colorati come sceglierli
Fonte: web

Volete cambiare colore ma non sapete proprio da dove partire? Iniziate dalla scelta della nuance che meglio si addice a voi. Purtroppo non a tutte il biondo dona, così come il rosso e molti altri colori. Dovrete dunque capire qual’è la tonalità più adatta al vostro viso. Ma come? In base alla vostra carnagione e al colore degli occhi.

Se il vostro incarnato e scuro o olivastro, così come gli occhi, scegliete un colore scuro come il nero o il castano scuro. Accentuerete i vostri tratti tipicamente mediterranei.  Se invece siete piuttosto scure (ma non troppo) con occhi chiari, perfetti sono i castani aventi riflessi miele o dorati, i bruni abbastanza intensi e il rosso mogano perfetto particolarmente per chi ha gli occhi verdi.

Se siete chiare e lo sono altrettanto i vostri occhi, via libera al biondo in tutte le sue sfumature da quello miele a quello platino. perfetto anche il rosso rame o semplicemente delle meches rosse e colpi di sole. Esalterete il vostro viso “color latte”.

Infine se il vostro incarnato è chiaro ma avete gli occhi scuri, la scelta migliore è il biondo dalle nuance calde o il biondo ramato.

Quali sono le tecniche di colorazione più usate

Fonte: web
Fonte: Web

Molte donne scelgono di tingersi i capelli per diversi motivi come ad esempio coprire i capelli bianchi o semplicemente per un cambio look. Realizzare look differenti oggi può’ essere estremamente facile  in quanto esistono diverse tecniche di colorazione, alcune più semplici, altre un po’ più complesse.

Al primo posto c’è sempre lei “la tinta” che da sempre ci accompagna nel mondo della colorazione. Facile da applicare anche a casa, consente di ottenere un colore omogeneo tono su tono senza alcun tipo di sfumatura dalla durata di 4-5 settimane circa.

Durante le scorse stagioni, alcune tecniche utilizzate nel mondo dell’hairstyling come lo shatush e il balayage sono state ampiamente sostituite da nuove tipologie di colorazione sempre più innovative, ideali se gradite avere una colorazione naturale. Quali?

L’écaille, ovvero una decolorazione che consente di ottenere sfumatura tartarugata (écalle in francese significa proprio tartaruga) dove chiaro e scuro si mixano creando un effetto naturale.

Altra tecnica è il babylight, ovvero un metodo con cui i capelli vengono schiariti in modo graduale ottenendo così una chioma super luminosa, proprio come quella dei bambini dopo una giornata di sole.  La vera rivoluzione di questa colorazione è che si può ottenere non solo sul biondo, ma anche sul castano e sul rosso.

Insomma potrete scegliere se avere una chioma dal colore omogeneo o sfumata, dipende tutto dalle vostre esigenze. Ovviamente se non siete delle esperte, evitate di creare danni alla vostra immagine sperimentando magari a casa o con le amiche, ma recatevi da parrucchieri professionisti che sapranno consigliarvi al meglio.

Le tinte arcobaleno

capelli colorati tinte arcobaleno
Fonte:web

Se volete osare lasciate libero sfogo alla vostra creatività colorando i vostri capelli con i colori dell’arcobaleno.

Che sia per una sera, o per più tempo potrete colorare la chioma di fuxia, verde, azzurro, viola o addirittura esagerare con il multicolor.

Traendo ispirazione da star come Katy Perry, sfoggiate una testa decisamente fuori dal comune.  Come? Con la tinta per un effetto permanente, o con i gessetti colorati per capelli e i pigmenti colorati che andranno via con un paio di lavaggi.

E voi siete pronte per un “colpo di testa”?