Dopo il successo del balayage, arriva un’altra tecnica in grado di donare capelli dall’effetto “baciati dal sole.” Stiamo parlando del french balayage, il nuovo modo per avere riflessi naturali e lucenti come se avessimo trascorso intere giornate in spiaggia.

Inoltre il french balayage è in grado di valorizzare i lineamenti del viso, posizionando le schiariture in punti strategici tra i capelli. Con quali tagli sta bene? Praticamente a tutti: lunghi, medi e super corti, con frangia o con ciuffo laterale.

Scopriamo cos’è il french balayage e come realizzarlo in casa, ispirandoci ad alcune idee di hairlook.

Cos’è il french balayage?

Il french balayage è una tecnica di colorazione che permette di creare un look personalizzato per ogni chioma. Può essere realizzato su qualsiasi tipologia di capello: dai capelli fini e lisci a quelli ricci, da quelli scuri a quelli più chiari.

A rendere il french balayage così speciale è l’effetto naturale e mai eccessivo che lo differenzia dai classici colpi di sole in cartina. Quest’ultimi, infatti,  possono creare l’indesiderato effetto a strisce, soprattutto alla base della testa.

L’elemento chiave di questa particolare evoluzione del classico balayage è la modalità sottile in cui vengono divise le ciocche. Il risultato? Un effetto colorato omogeneo privo di stacchi netti di colore.

Shatush, balayage e degradè: quale tecnica scegliere per schiarire i capelli

Come si fa il french balayage

La tecnica ” alla francese” del classico balayage prevede l’applicazione del colore a due punti che assumono la forma di una V. Ciò consente di creare un gioco di luci e ombre sulle radici e a rendere la ricrescita invisibile.

Come riconoscere un french balayage perfetto? Non devono essere presenti contrasti netti di colore tra ciocche di capelli ma delle sfumature di tonalità. La schiaritura delle ciocche dei capelli avviene a mano libera e prevede una successiva colorazione per neutralizzare e illuminare i capelli.

Tale tecnica professionale è il risultato di un mix di più tecniche allo scopo di ottenere un risultato neutralizzato e una chioma al naturale e super luminosa. Ecco il procedimento riassunto in alcuni step:

  1. Schiarire i capelli con un prodotto decolorante.
  2. Eseguire una neutralizzazione mediante l’uso di un tonalizzante che equilibri il colore dei capelli e adatto a tutte le basi.
  3. Scegliere tra 7 nuances differenti per valorizzare ogni base, dai biondi chiari ai castani, dai capelli neri a quelli castano scuro.

3 consigli per un french balayage fai da te

Sebbene rivolgersi a un professionista esperto sia sempre la scelta migliore, è possibile realizzare un french balayage fai da te comodamente in casa grazie all’uso di alcuni prodotti per colorazione appositamente studiati per l’home made.

Bisogna, inoltre, tenere conto che si tratta una tecnica di decolorazione potenzialmente capace di bruciare i capelli in maniera irrimediabile, dunque è necessario usare qualsiasi prodotto decolorante con parsimonia. Vediamo alcuni consigli.

1. Rispettare le tempistiche

Se si vuole realizzare un french balayage fai da te, bisognerà rispettare le tempistiche. Infatti, non è possibile realizzare questa tecnica troppo spesso sui capelli come una normale tinta per capelli, in quanto rischia di rovinare la chioma.

2. Utilizzare una spazzola

Per realizzare la tecnica di colorazione in questione comodamente in casa, una spazzola con multi denti può essere un valido aiuto per realizzare una serie di micro strisce sottili tra i capelli. Basterà passare la spazzola più volte tra le ciocche come se stessimo spazzolando i capelli.

3. Comprare prodotti post trattamento

Dopo aver realizzato la decolorazione e aver ottenuto il french balayage che più vi piace è opportuno mantenere sani e forti i capelli che (come avviene per ogni trattamento di tintura e decolorazione) possono apparire spenti e secchi. Per tale motivo, il consiglio è quello di acquistare dei prodotti nutrienti in grado di tenere idratati i capelli e mantenere più a lungo il colore.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!