diredonna network
logo
Stai leggendo: Profumo: lo stai mettendo nei punti giusti? In questi 6 durerà di più!

Profumo: lo stai mettendo nei punti giusti? In questi 6 durerà di più!

Il team "profumo da borsetta" ne sarà entusiasta: ecco svelati sei punti magici, dove mettere il profumo lo farà durare più a lungo. Capelli, orecchie, schiena, ginocchia, gomiti e...tenetevi forti: ombelico! Il perché? Ve lo spieghiamo subito.
Fonte: web
Fonte: web

Ti sei mai chiesta perché il tuo profumo non dura mai quanto vorresti? Se ti è capitato e non hai trovato ancora una risposta soddisfacente è possibile che tu lo stia utilizzando nel modo sbagliato. Ci hanno sempre fatto pensare che bastassero poche gocce sui polsi e sulla zona del collo, tra le orecchie e la nuca ma non è così! Per aumentare la persistenza del profumo ed evitare di dover ricorrere durante la giornata a furtive “spruzzatine” extra, il trucco è un’applicazione strategica che coinvolga le zone più hot (calde).

Si tratta di quelle parti del corpo fisiologicamente più calde e che fungono, quindi, da diffusori di fragranze. Chiamate anche”punti di impulso”, sono quelle zone in cui le vene sono più vicine alla pelle e che per azione della circolazione sanguigna hanno una temperatura maggiore. In queste aree il profumo riesce a penetrare maggiormente, resistendo più a lungo sulla pelle. Ma quali sono questi punti magici? Li abbiamo raccolti per voi in un pratico elenco!

1.Capelli

Fonte: web
Fonte: web

Soprattutto se appena lavati, i capelli hanno già un buon odore grazie ai prodotti utilizzati tra shampoo e messa in piega. Poche gocce di profumo saranno il tocco finale che farà la differenza! Attenzione, però, il prezzo da pagare per un effetto long lasting potrebbe essere l’inaridimento della vostra chioma. Per evitarlo, vi basterà non applicarlo direttamente in testa ma attraverso un pratico pennello da trucco.

2.Orecchie

Fonte: web
Fonte: web

La zona dietro le orecchie è una di quelle che si riscalda più facilmente ed è, quindi, ottima per far durare il profumo più a lungo. Inoltre, preferendola al collo eviterete che le vostre collane si opacizzino.

3.Schiena

La schiena è un punto strategico su cui mettere il profumo
Fonte: web

A Marilyn Monroe non bastavano che poche gocce del suo prezioso Chanel n°5. La star doveva saperla lunga, visto che esperti di fragranze come Chandler Burr ribadiscono la necessità di un giusto equilibrio nell’uso del profumo. Una buona routine, ad esempio, è quella di sollevare il colletto del proprio abito e dare pochi spruzzi sulla schiena, poco prima di uscire di casa.

4.Gomito (interno)

Interno del gomito per mettere il profumo
Fonte: Pinterest

Invece che applicare il profumo sui polsi, provate a tamponarne poche gocce all’interno dei gomiti, il risultato vi sorprenderà! Si tratta, infatti, non solo di un “punto d’impulso” ma anche di una zona meno esposta e mobile, che consentirà un rilascio graduale della fragranza ad ogni movimento. Unica accortezza: mantenente le braccia idratate per evitare che la pelle si secchi.

5.Ombelico

Ombelico di donna
Fonte: web

L’attrice Liv Tyler e l’angelo di Victoria’s Secret Adriana Lima lo confermano: lasciar cadere qualche goccia di profumo nell’ombelico ne permette un rilascio costante e graduale. L’importante è non esagerare con la quantità e preferire fragranze delicate come il muschio bianco o il gelsomino, perché si tratta pur sempre di una parte molto delicata del corpo.

6.Ginocchia (dietro)

Ph Vanilavheii - Photobucket
Ph Vanilavheii – Photobucket

Il cavo popliteo ovvero la zona dietro le ginocchia è la “nicchia” perfetta per un profumo che possa accompagnarvi a ogni passo. L’ex modella e stilista Marta Mazzotto ricorreva a questo escamotage per lasciare dietro di sé un’inebriante scia di profumo ambrato. Certo, a poco servirà avere delle gambe profumatissime se ad avvolgerle ci saranno dei capi orripilanti come questi leggings (uno su tutti: quello color carne)!

Ecco svelato il segreto di quelle donne che risultano sempre, a qualsiasi ora del giorno, deliziosamente profumate. Il trucco è evitare i “bagni di profumo” e distribuirne poche gocce in modo strategico sui capelli, dietro le orecchie, lungo la schiena, intorno all’ombelico,all’interno dei gomiti e delle ginocchia. Inoltre, per un effetto ancora più duraturo è bene preferire l’eau de parfum a l’eau de toilette, perché maggiormente concentrato e in grado di sprigionare un aroma più intenso.

Insomma non bastava aver scoperto di usare il deodorante in modo sbagliato o di ignorare il giusto ordine di utilizzo dello shampoo e del balsamo, un altro elemento della nostra routine di bellezza quotidiana è stato messo in discussione e corretto. Meglio tardi che mai, no?