L’hush cut è un taglio di capelli di origine coreana, versatile, facile da gestire che ben si adatta a qualsivoglia forma del viso. Amatissimo sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti, conferisce alla capigliatura un aspetto leggero, soffice e fresco, a prescindere dalla lunghezza: nello specifico, si tratta di un taglio di capelli scalato che vede protagonista una frangia, che può essere dritta o anch’essa scalata, e che si apre a tendina unitamente a lunghezze alleggerite al fine di conferire maggior volume alla chioma.

Scopriamo meglio cos’è l’hush cut, come si esegue passo passo, a chi sta bene e quali prodotti sono necessari per realizzarlo e mantenerlo al meglio.

Cos’è l’hush cut?

L’hush cut è un taglio di capelli di origine orientale che si contraddistingue per la frangia piena e generalmente pari e per le lunghezze scalate. Versatile e piuttosto facile da gestire, si rivela adatto a molte forme del viso, che sia tondo, ovale o quadrato: la peculiare leggerezza e il volume determinato dalle scalature, infatti, contribuisce ad addolcire i lineamenti, rendendoli otticamente più armonici, mentre la frangia piena incornicia il viso con una delicatezza estrema e raffinatissima.

Il taglio hush cut si ispira allo stile anni ’70, rivisitato però in chiave moderna e contemporanea: l’ispirazione principale arriva infatti dal taglio shag, reso però più leggero e soffice, in grado di adattarsi a capelli fini e sottili, medi e spessi così come mossi o ricci, senza particolari criticità.

In generale, l’hush cut risulta essere la soluzione ideale per addolcire i tratti e valorizzare la texture naturale dei capelli, apportando al look stile e carattere.

Come si esegue un hush cut passo per passo

L’hush cut è una tecnica di taglio dei capelli che prevede l’utilizzo di forbici a denti larghi per creare un effetto sfumato e naturale. Questa tecnica è particolarmente indicata per chi ha i capelli fini o sottili, ma può essere applicata facilmente su tutti i tipi di capelli.

L’hush cut è anche conosciuto come “taglio a forbice sfoltitrice” o “taglio a forbice dentata”: la sua esecuzione richiede tuttavia precisione e particolare cura per i dettagli: 

  • Occorre in primis detergere a fondo la capigliatura, per poi ascigarla mantenendola umida, in modo tale da suddividerla in sezioni.
  • Ogni sezione viene dunque pettinata per poi utilizzare le forbici a denti larghi per scalare i capelli in modo sfumato, partendo dalle punte e lavorando verso l’alto sulle lunghezze.
  • Le scalature vengono effettuate in maniera calibrata e graduale in funzione della lunghezza del capello, procedendo in maniera analoga da un lato all’altro del capo.
  • In ultimo il professionista si dedica alla fase di rifinitura: la capigliatura viene pettinata per verificare che non appaiano zone eccessivamente scalate. Eventuali imperfezioni vengono così ovviate mediante l’uso di forbici classiche.
  • Il taglio si completa con un rapido brushing, per poi creare uno styling leggero e voluminoso, completato da prodotti e oli ad azione lucidante applicati sulle lunghezze e sulle punte in quantità moderate.

L’hush cut è particolarmente indicato per chi ha i capelli fini o sottili, poiché crea un effetto di maggiore volume e densità. Tuttavia, può essere utilizzato su tutti i tipi di capelli, anche su quelli ricci o mossi. È importante consultare il proprio parrucchiere di fiducia per capire se questa tecnica è adatta alle proprie esigenze.

I prodotti necessari

Sono pochi gli strumenti necessari per la realizzazione di un hush cut impeccabile: indispensabili sono le forbici a denti larghi, coadiuvate da forbici classiche e rasoi elettrici adatti ad eventuali rifiniture. Vengono poi impiegati pettini a denti larghi o stretti in funzione della tipologia di capelli e prodotti texturizzanti adatti ad apportare corpo al capello, anche se sottile.

Decisamente utili anche i prodotti volumizzanti che, utilizzati come finishing, apportando maggior volume alla capigliatura, rendendo l’haircut ancora più piacevole ed impattante.

5 look hush cut da cui trarre ispirazione

L’hush cut compare tra i tagli di capelli più trendy della stagione: ecco alcune idee e ispirazioni da cui trarre spunto.

1. Capelli medi

L’hush cut valorizza le capigliature medio corte, conferendo stile e movimento alla chioma. La frangia a tendina – o curtain bangs – incornicia il viso rendendolo delicato e armonico.

2. Hush cut con scalature marcate

Il segreto di un hush cut impeccabile risiede nelle scalature. Se particolarmente evidenti, rendono il taglio ancora più leggero e sicuramente d’impatto.

3. Capelli corti

L’hush cut ben si presta a essere realizzato anche su capelli non particolarmente lunghi. Sono proprio le scalature a rendere il taglio dinamico e grintoso, con un pizzico di originalità che non guasta mai.

4. Capelli lunghi

Realizzato su capelli particolarmente lunghi, l’hush cut da il meglio di sé, complici le scalature che rendono le lunghezze dei capelli leggere, sinuose e ricche di volume.

5. Hush cut capelli colorati

A rendere così impattante l’hush cut, gioca un ruolo determinante anche il colore dei capelli. Sfumature calde e sfaccettate valorizzano le scalature, determinando giochi di luci e ombre che enfatizzano i volumi della capigliatura, ammorbidendo quelli del volto.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!