Tagli asimmetrici: 10 acconciature a cui ispirarsi - Roba da Donne

Tagli asimmetrici: 10 acconciature a cui ispirarsi

I tagli asimmetrici hanno il vantaggio di poter essere declinati in diverse soluzioni, per valorizzare ogni tipo di viso e di chioma.

Che sia su capelli lunghi o  capelli corti, su chioma liscia o riccia, ultimamente la tendenza è quella dei tagli asimmetrici, che permettono di sbizzarrirsi con la fantasia.

Il taglio, infatti, può essere declinato in base alla propria forma del viso, alla lunghezza e allo spessore dei propri capelli, a quanto si vuole osare, così da valorizzare a pieno la chioma e far risaltare la propria personalità. Tantissime le varianti, tutte d’impatto e visivamente accattivanti, proprio perché molto diverse dai classici caschetti o dai tradizionali tagli scalati.

Ma da un punto di vista tecnico quali sono i tagli asimmetrici? Sono tagli dove l’asimmetria viene declinata o nel senso della verticalità o dell’orizzontalità. Nel primo caso, è un taglio con frange o ciuffi di diversa lunghezza, concentrati su un solo lato; nel secondo, è un taglio più lungo davanti e più corto dietro. Può esserci anche asimmetria generale, dal punto di vista dello styling, dunque con scalature molto irregolari.

Tagli asimmetrici: quali caratteristiche valorizzano

I capelli incorniciano il viso, dunque a volte un taglio può fare la differenza e la scelta di uno piuttosto che di un altro può notevolmente cambiare la resa finale e dare un aspetto “nuovo” al volto. Complici le riviste patinate, le passerelle e i guru del mondo dell’hair style, i tagli asimmetrici stanno avendo un enorme successo.

Il fatto di poter adattare il taglio alla personalità e alle esigenze di ogni donna, fa sì che si riesca a valorizzare ciascuna di loro pienamente, puntando sia sulla fisionomia che sulla chioma stessa.

Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, a essere “avvantaggiate” nei tagli asimmetrici sono coloro che di natura hanno capelli folti e voluminosi. Ma per chi ha capelli fini di certo non mancano soluzioni per conferire volume e movimento. Un trucchetto è la semplice scelta del taglio lungo avanti e più corto dietro. Fa poi la differenza l’utilizzo dei giusti prodotti di styling.

La forma del viso, poi, ha una grande importanza nella scelta del modo in cui portare i capelli. Dunque si deve prendere in considerazione anche al momento dell’esecuzione di un taglio asimmetrico, fermo restando che ogni donna deve optare per ciò che la fa sentire bella e sicura a prescindere dalle linee teoriche, secondo cui, per esempio, caschetto e long bob valorizzano i visi tondeggianti. Viceversa questi vengono “penalizzati” dalla frangetta simmetrica e dalla riga centrale, che rendono il viso ancora più pieno. Sì a ciuffi irregolari e lunghezze con scalature importanti.

Queste ultime si adattano perfettamente anche ai visi squadrati, con mascella sporgente o un  mento spigoloso, per addolcire i lineamenti e armonizzarli. I tagli lunghi (soprattutto abbinati a riga centrale) non sono il massimo per i visi allungati e triangolari. Questi vengono valorizzati più da tagli corti e medi che in qualche modo “spezzano” la verticalità del volto, combinati a ciuffo o frangia che ricadono solo su un lato.

Tagli asimmetrici per capelli medi o lunghi

In questo caso sicuramente la possibilità di porre l’accento sulle lunghezze è un valore aggiunto. Dunque sì a scalature intense, oppure a un taglio regolare ma abbinato a una frangetta molto sfilata e a un ciuffo laterale.

Il top è il cosiddetto collarbone cut, un taglio medio mosso che ha sfoggiato per prima Julia Roberts.

Tagli asimmetrici per capelli corti

Sui capelli corti si può osare davvero moltissimo, perché basta un accenno di asimmetria per rendere la chioma sbarazzina. Dettagli come una frangetta frastagliata o un ciuffo irregolare non fanno che accentuare l’effetto finale, rendendolo unico e deciso. Per una testa più voluminosa si può giocare con le scalature, per conferire movimento.

Mentre le ragazze che amano i tagli cortissimi e lo stile un po’ mascolino possono azzardare tagli undercut rasati da un lato o capelli asimmetrici con lungo ciuffo che cade da un solo lato.

Tagli asimmetrici per capelli ricci

Su capelli ricci e mossi il taglio asimmetrico è molto in voga. Tra l’altro permette anche di gestire meglio il crespo, il volume e l’effetto disordinato. Con l’aiuto dei prodotti adatti il risultato sarà ancora più d’effetto, per esempio aiutandosi con spray disciplinanti o mousse per definire onde e ricci.

Sia con la riga al centro che laterale, il risultato è molto fashion. Si può sia osare con un bob che optare per un medio-lungo, con frangia o con ciuffo, più o meno scalati per un look rock o più delicato. La moda del momento è il taglio più lungo avanti rispetto a dietro, che enfatizza l’ondulazione.

Tagli asimmetrici: 10 look da star

Sfogliate la gallery per ispirarvi con 10 look da star.

Tagli asimmetrici: 10 acconciature a cui ispirarsi

Istock

Foto 1 di 11
Ingrandisci
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...