diredonna network
logo
Stai leggendo: Correggere le imperfezioni e ritrovare l’equilibrio con la dermopigmentazione

Correggere le imperfezioni e ritrovare l'equilibrio con la dermopigmentazione

La dermopigmentazione è un trattamento valido ed efficace che permette di migliorare e valorizzare il proprio aspetto correggendo inestetismi e piccole imperfezioni. Scopriamo insieme come.
dermopigmentazione

La dermopigmentazione è un trattamento valido ed efficace che permette di migliorare e valorizzare il proprio aspetto correggendo inestetismi e piccole imperfezioni. Scopriamo insieme come.

Cos’è la dermopigmentazione?

La dermopigmentazione, chiamata anche micropigmentazione, è un tipo di trattamento a carattere ricostruttivo o correttivo che ha lo scopo di dare pigmentazione allo strato più superficiale del derma, l’epidermide, inserendo in essa dei pigmenti colorati.

Anche se presenta delle somiglianze, tale trattamento differisce dalla tecnica del tatuaggio. Esso ha infatti esclusivamente una finalità decorativa e non migliorativa nell’estetica personale. Inoltre nel tatuaggio il pigmento viene inserito in profondità nel derma e rimane per sempre segno indelebile di ricordi. La dermopigmentazione ha invece finalità diverse come diverse sono le sue applicazioni. Innanzitutto ha come obiettivo la valorizzazione e la miglioria dell’aspetto della persona; il trattamento seppure abbia delle connotazioni di carattere estetico mira a ripristinare una normalità perduta contribuendo in maniera fondamentale al benessere psichico dell’individuo che sceglie di sottoporsi a questo processo di trasformazione.

Quindi il campo di applicazione di questa tecnica è sia di natura prettamente estetica sia paramedicale. I materiali usati per la dermopigmentazione sono dei pigmenti di origine vegetale o animale, minerale o sintetici. La loro colorazione è naturale e sono completamente bioassorbibili ovvero nel tempo si degradano e vengono espulsi in maniera naturale dall’organismo. Esistono delle normative molto severe sulle sostanze da inserire nella cute: i pigmenti devono essere atossici, anallergici e devono essere privi di conservanti e sostanze cancerogene. Il dermografo, l’apparecchio usato per i vari trattamenti, deve avere aghi igienici monouso, sterili e confezionati singolarmente.

dermopigmentazione labbra
Foto: www.merinabeauty.ir

La dermopigmentazione paramedicale

La dermopigmentazione paramedicale è una tecnica definita costruttiva, che viene usata quando la pelle presenta anomalie e imperfezioni causate molto spesso da malattie; per questo viene effettuata sempre in stretta collaborazione con un medico chirurgo. Molto spesso serve a camuffare difetti e a correggere problemi al fine di migliorare sensibilmente il lato estetico della persona e dare sollievo psicologico al paziente che, grazie a questo intervento, ritrova normalità e fiducia in se stesso.

Si interviene quindi su cicatrici di vario genere, su macchie della pelle o davanti ad una conclamata vitiligine oppure in situazioni post-operatorie di interventi di mastectomia e mastoplastica. Una tecnica molto efficace nel trattamento delle cicatrici è il multi-tropanic collagen actuation, acronimo MCA, che produce meccanicamente un piccolo trauma sulla pelle. Questo shock di lieve entità attiva la reazione dei fibroplasti che producendo elastina e fibrina riparano il danno aumentando la pigmentazione.

Un altro trattamento è il Camouflage, un termine derivante dall’unione di due parole francesi camoufler (camuffare) e maquillage (trucco).

È usato in presenza di acromia cioè assenza totale di pigmentazione, in casi di ipocromia ovvero la sensibile diminuzione di pigmentazione e in casi di vitiligine. I costi di questi trattamenti sono personalizzati e dipendono dalla difficoltà dell’intervento e dalla vastità della superficie sulla quale operare. Molto richiesta è la dermopigmentazione dell’areola mammaria. Compito importante del trattamento è cancellare i segni di una malattia che ha fortemente infierito sul corpo del paziente riducendo al minimo la visibilità di cicatrici e restituendo all’areola un colore più naturale e una forma simmetrica. Il costo di questo trattamento va da un minimo di 450,00 euro ad un massimo di 900,00 euro. Infine la tricopigmentazione ovvero la dermopigmentazione dei capelli che ha lo scopo di coprire gli inestesismi causati da calvizie, alopecia e in genere cicatrici del cuoio capelluto, imperfezioni queste che causano forte disagio sociale. Tecnicamente si introducono nello strato dermico più superficiale dei pigmenti specifici che vanno a ricreare nelle zone interessate reinfoltimento e fitta densità follicolare. Il costo di questo trattamento può variare dai 650 euro ai 3.200 euro dipende se l’intervento ha carattere permanente o semipermanente.

microblading e dermopigmentazione
Foto: www.aestheticpittsburgh.com

Microblading sopracciglia, occhio e dermopigmentazione labbra

Il microblading è uno dei trattamenti di carattere estetico più in auge in questo momento storico. Le sopracciglia seguono infatti la moda e, se negli anni ’70 era prassi sfoltirle e disegnarle a matita, recentemente si tende a tenerle folte. Cara Delevingne è stata l’antesignana di questo nuovo modo di portare le sopracciglia e ormai molte attrici e modelle si uniformano a questa moda: folto è bello!

Chi ha la sfortuna di averle rade e fini corre ai ripari affidandosi a questa tecnica di make-up semi permanente. Il microblading sopraccigliare viene effettuato facendo con il dermografo, uno strumento a forma di penna, delle micro incisioni sulla pelle inserendo il pigmento e tracciando i peli uno alla volta. Il risultato che si ottiene è estremamente naturale con sopracciglia piene e ben definite. Il costo base per questo trattamento è di circa 300 euro.

Si può anche intervenire sulla palpebra dell’occhio disegnando l’eye liner e intervenendo sulla forma dell’occhio stesso. Anche gli uomini che desiderano uno sguardo più magnetico e accattivante con sopracciglia più curate e folte possono sottoporsi alla dermopigmentazione. Il trattamento ha un costo base di circa 450 euro.

Un’altra tecnica visagistica specifica per il target maschile è la micropigmentazione infracigliare. Essa mira al rinfoltimento della rima cigliare sia sulla parte superiore dell’occhio che nella parte inferiore. Il costo di questo trattamento si aggira intorno a 250 euro.

Nell’ambito della dermopigmentazione a carattere estetico rientra anche il trattamento volto a modificare e abbellire le labbra. Questo trattamento serve a correggere il contorno labbra a volte irregolare e asimmetrico oppure a riempire delle labbra che si presentano fini e sottili. La dermopigmentazione alle labbra si effettua inserendo pigmenti bioassorbibili e dalle colorazioni naturali. La micropigmentazione delle labbra è sicuramente un’ottima alternativa al filler, che grazie all’acido ialuronico rende le labbra più voluminose e turgide. Il costo base di questo trattamento è di circa 450 euro.

dermopigmentazione sopracciglia
Foto: www.tatuaggiosopracciglia.it

E infine…

Raccomandiamo a tutte voi attenzione e accuratezza nello scegliere operatori professionisti del settore. Chiedete sempre una consulenza preventiva, informandovi in che cosa consiste il trattamento e accertatevi che vi siano materiali e attrezzature conformi alla normativa.

E, infine, fate tesoro delle sagge parole del filosofo Platone: “Non muovere mai l’anima senza il corpo, né il corpo senza l’anima, affinché difendendosi l’uno con l’altra, queste due parti mantengano il loro equilibrio e la loro salute”.