Carbon peel: di che si tratta, benefici e controindicazioni

Amatissimo dalle celebrities il carbon peel, conosciuto anche come Red Carpet Peel è senza alcun dubbio il segreto per ottenere una pelle giovane e radiosa: ecco come funziona.

Una dieta ricca di grassi o poco equilibrata, così come fattori quali il fumo, l’assunzione di alcool, l’inquinamento, è uno stile di vita tutt’altro che sano, possono influire negativamente sulla bellezza della pelle che, in questo modo tende ad apparire spenta, asfittica e stanca.

Contrastare l’invecchiamento cutaneo è possibile, non solo modificando le proprie abitudini, il che è salutare comunque per l’intero organismo, ma anche e soprattutto ricorrendo a trattamenti estetici specifici in grado di restituire alla pelle del viso l’originaria luminosità.

Tra i trattamenti più in voga tra le celebrities compare il Carbon peel, o Carbon peel laser, conosciuto anche come “Red Carpet Peel“: nato a Hollywood in tempi relativamente recenti, promette di migliorare visibilmente la condizione dell’epidermide, enfatizzandone il colorito e rendendolo più sano e radioso, seduta dopo seduta. Ecco come funziona.

Carbon peel laser: di cosa si tratta?

Il Carbon peel laser è un trattamento estetico non invasivo che unisce l’efficacia e la relativa potenza di un laser 1064 nm Q-switch, più delicato del classico laser frazionato, a una formula cosmetica specifica a base di carbone liquido con l’obiettivo di effettuare una profonda esfoliazione, purificare e restringere i pori, riequilibrare la produzione sebacea in modo tale da rendere la pelle, visibilmente più levigata e luminosa.

Al contempo, il Carbon peel determina una vera e propria contrazione delle fibre di collagene, esercitando di conseguenza una marcata azione antiossidante e anti-età.

Sono innumerevoli le celebrities che ad oggi lo hanno introdotto nella propria beauty routine costituita da trattamenti estetici periodici: da Jennifer Aniston a Kim Kardashian, senza dimenticare Angelina Jolie, tutte considerano il Carbon peel un segreto di bellezza per mantenere la propria pelle giovane, sana, tonica e compatta a dispetto dell’inesorabile avanzare dell’età.

Carbon peel laser: i benefici e i risultati

Innumerevoli sono i benefici che il Carbon peel è in grado di restituire: permette infatti di migliorare il tono e la grana della pelle, facendola apparire più giovane, luminosa e distesa. Riduce inoltre le rughe sottili, rigenerando e stimolando la produzione di collagene.

Per quanto concerne invece l’acne attiva e i punti neri, l’utilizzo del Carbon peel si rivela assolutamente efficace poiché i tessuti cutanei, proprio grazie al trattamento, vengono purificati, intervenendo al contempo sulla sebo-regolazione:

Adatto a tutti i tipi di pelle, indolore e non invasivo, il Carbon peel permette un’immediata ripresa sociale e non necessità di particolari accortezze, fatta eccezione per l’esposizione al sole, dove è preferibile nei giorni successivi al laser, l’utilizzo di prodotti solari con SPF elevato che preservino l’epidermide da eventuali eritemi o irritazioni.

Come si effettua il trattamento

Il protocollo previsto per il Carbon peel è piuttosto complesso e articolato: il trattamento, infatti, prevede l’iniziale applicazione sulla pelle del viso di un sottile strato di carbone allo stato liquido, questo poiché la caratteristica colorazione nera funge da “cromoforo artificiale” che agevola gli step successivi.

Terminata l’applicazione del carbone vegetale, il trattamento procede per step: nel primo, la lunghezza d’onda 1064 nm FR unisce le molecole d’acqua del carbone a quelle presenti a livello dei detriti superficiali presenti sulla superficie cutanea, così come delle cellule morte e dell’eccesso di sebo all’interno dei pori. Al contempo il peculiare effetto termico, genera una contrazione delle fibre di collagene, con il conseguente restringimento dei pori.

Nel secondo step invece,  la lunghezza d’onda 1064 nm QSW, indicata per il pigmento scuro, viene assorbita dal nero del carbone, permettendone il totale degrado e la conseguente azione esfoliante che permette di rimuovere sebo, impurità e cellule morte a cui lo stesso pigmento si lega. Terminato il trattamento, la pelle appare visibilmente più compatta, radiosa e sana.

4 Cose da Sapere sul Peeling Viso

Carbon peel: controindicazioni ed effetti collaterali

Il Carbon peel laser rappresenta una tra le tecniche sicuramente più efficaci quando si parla di pulizia profonda e rigenerazione della pelle.  La combinazione della tecnologia laser con le caratteristiche proprie del carbone permette una pulizia del viso tangibile e maggiormente performante, pur non restituendo alcuna controindicazione o effetto collaterale.

La rapidità e la sicurezza del trattamento rendono pertanto il Carbon peel adatto a ogni tipo di pelle, a prescindere dal periodo dell’anno. A differenza del peeling chimico, può infatti essere effettuato anche durante il periodo estivo, purché si applichi un filtro solare elevato a protezione della pelle nei giorni successivi alla seduta.

Il costo del carbon peel

Indicativamente il costo del Carbon peel per una singola seduta si aggira intorno ai 200/250€. Un solo trattamento restituisce risultati visibili e sicuramente apprezzabile, ma per garantire benefici continui è preferibile effettuare un ciclo di trattamenti con cadenza mensile.

Articolo originale pubblicato il 19 Maggio 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!