diredonna network
logo
Stai leggendo: Nuovo look platino per Sarah Jessica Parker

Nuovo look platino per Sarah Jessica Parker

Perché il nuovo taglio di Sarah Jessica Parker non convince il web? Lo spiega l'hair designer Salvo Filetti.
Fonte: Sex and the City

Un nuovo e frizzante taglio per Sarah Jessica Parker. Un’icona indiscussa di stile, resa celebre non solo dalla serie televisiva Sex and the City che l’ha vista protagonista per anni, ma anche da tutti i film seguenti.

Già durante gli episodi si sono visti i molteplici cambi di look e le diverse trasformazioni dell’attrice: abiti con lucenti paillettes, finte pellicce e variopinte piume, senza mai risultare volgare o goffa. Per non parlare dei suoi lunghi capelli da far invidia (lisci, mossi e perfino ricci), sempre lucenti e curati.

Eppure il taglio che ha sfoggiato a Time Square sembra ben lontano dall’immagine di lei che tutte noi abbiamo nella mente.
Non è la prima volta che Sarah Jessica Parker accorcia così radicalmente i capelli ma questa volta i fan sembrano proprio non apprezzare.

Fonte: glamour.it

Ne ha parlato l’hair designer Salvo Filetti, durante un’intervista per La Repubblica.

Apprezzo “la bellezza dell’intenzione” in questo cambio di look, anche se appare momentaneo (potrebbe trattarsi di una parrucca), la voglia di dare cioè un “taglio storico” alla sua chioma e ritrovare una nuova contemporaneità, senza tradire il suo stile.

Ma trovo anche ci sia un qualcosa di stonato. Il suo ovale iconico allungato è valorizzato nella misura in cui il taglio insieme allo styling siano formulati per aprire il volto e non chiuderlo. La riga al centro, che ha sempre portato e con successo, esalta il suo carattere e la sua unicità e le sue famose “onde a saetta” sono sempre state formulate con un movimento all’indietro, per dare aria e leggerezza al volto.

Nel nuovo taglio trovo interessante, anche se ormai scontata, la lunghezza lob, sbagliata invece la pesantezza laterale e il volume totalmente assente sulla parte alta: il triangolo di volto libero dai capelli, la parte fronte/mento, sembra mettere in risalto il naso, che non rappresenta il suo punto di forza.

Fonte: glamour.it

Eppure, la cosa che forse più non convince, non è il taglio in sé, ma il colore scelto (troppo tenue per i suoi occhi):

La scalatura generale assente è amplificata anche dalla mancanza di movimento cromatico che prima la caratterizzava in modo felice: i chiaroscuri super studiati sui toni del bronde le creavano già una scalatura attraverso la luce e l’ombra. Inoltre il punto di colore, questo biondo paglierino compatto, oltre a fare massa e ad appesantire, dà un senso di stanchezza allo sguardo.

Conclude l’hair designer.

Dalle parole di Filetti, sembrerebbe dunque non essere il look perfetto né per la forma dei suoi capelli, né per il suo viso ovale.

C’è da dire che di recente è anche arrivato l’annuncio che Sarah Jessica Parker sia impegnata sul set del film The Best Day Of My Life, in cui interpreterà la frizzante cantante Jazz Vivienne, insieme ad un’affascinante René Zellweger.

Che stia girando le scene per questo nuovo film e che quindi il cambiamento sia davvero solo momentaneo? In qualunque caso, a più di 50 anni, rimane una fashion addicted intramontabile.