diredonna network
logo
Stai leggendo: 11 Segreti Per Mantenere a Lungo L’Abbronzatura Dopo Le Vacanze

10 modi per prolungare l'abbronzatura

Fanghi anticellulite: sono davvero efficaci?

Dermaroller: gli aghi sulla pelle funzionano?

5 trucchi per chiudere i pori della pelle o renderli meno visibili

7 tipi di naso per 7 tipi di personalità: qual è la tua?

Le proprietà del retinolo (e le sue controindicazioni)

15 trucchi per gestire i ricci e i loro capricci

Perché dovresti provare a farti un bagno nell'acqua nera (e come farlo)

13 cose che non pensavi ti potessero far venire i brufoli

5 consigli beauty che non dovreste MAI provare

11 Segreti Per Mantenere a Lungo L'Abbronzatura Dopo Le Vacanze

Abbiamo appena detto addio alle vacanze. Ma non per questo dobbiamo salutare subito anche la nostra tanto amata (e sudata) abbronzatura. Ecco come fare per mantenere la pelle dorata ancora per un bel po'
Fonte web
Fonte web

Come se non fosse già abbastanza triste il fatto che siano finite le vacanze, al rientro dobbiamo fare i conti anche con un altro inconveniente.

Per carità, non è la fine del mondo, ma perdere quel bel colorito che ci rende decisamente più belle dà fastidio un po’ a tutte, no?

Personalmente mi domando sempre come sia possibile impiegare due settimane per conquistare una bella abbronzatura e metterci quattro giorni soltanto per perderne già la metà.

Soprattutto sul viso, che poi è dove vorremmo si mantenesse più  a lungo.

Ma basta lamentarsi e passiamo all’azione.

Con qualche semplice trucco che ci farà restare abbronzate non per sempre, ma almeno più a lungo.

1. Idratare!

Fonte: Web
Fonte: Web

La prima regola è mantenere la pelle idratata: perciò spalmate una buona crema idratante anche due volte al giorno, mattina e sera.

Va benissimo anche il doposole, se non lo avete ancora consumato tutto di ritorno dalla spiaggia.

Evitate i prodotti aggressivi, come l’acido glicolico, che andrebbe ad esfoliare l’epidermide, e preferite prodotti naturali come l’eccezionale burro di karité.

2. Aloe vera

Fonte: Pinterest.com
Fonte: Pinterest.com

Ed ecco la nostra cara aloe vera, che ormai abbiamo imparato ad apprezzare per tutte le sue numerose proprietà: depurativa, cicatrizzante, ottima per preparare prodotti di bellezza, tra cui anche quelli per idratare a fondo la pelle.

E senza alcuna profumazione aggiuntiva.

Sto pensando quasi di coltivarne un bel po’ direttamente sul mio terrazzo: essendo pianta grassa, bisognosa di poche cure, potrebbe sopravvivere perfino a me.

3. In doccia

Fonte: Web
Fonte: Web

La doccia è preferibile al bagno in vasca.

Usate acqua tiepida, perché se troppo calda favorisce la desquamazione della pelle.

Scegliete un bagnoschiuma di quelli specifici che prolungano l’abbronzatura o almeno uno non troppo aggressivo, che rispetti l’acidità della pelle e abbia un pH fra 4,5 e 5,5.

Una buona idea, prima della doccia, è quella di spalmare prima il corpo di olio idratante, che andrà a formare una barriera per proteggere la vostra pelle dall’azione aggressiva del sapone.

4. Scrub o non scrub?

Fonte: Pinterest.com
Fonte: Pinterest.com

Non è vero che per mantenere l’abbronzatura dovete assolutamente evitare uno scrub.

Naturalmente è meglio usare un prodotto delicato.

Certo, comunque provocherà l’esfoliazione dell’epidermide, ma di quello strato superficiale, costituito da quelle cellule morte che comunque se ne andranno da sole.

Tra l’altro, finché rimangono, fanno sembrare la vostra pelle spenta e opaca.

E poi, mica vorrete andare in giro a chiazze come un leopardo maculato, no?

5. Morbide tele

Fonte: Pinterest.com
Fonte: Pinterest.com

Dopo la doccia non asciugatevi sfregando il corpo con troppa energia.

Soprattutto se avete già fatto uno scrub, non dovete irritare ulteriormente la pelle.

Tamponate quindi delicatamente il corpo, con asciugamani morbidi.

Per lo stesso motivo, meglio in questi giorni evitare la ceretta e depilarsi con un epilatore elettrico.

6. Ok agli autoabbronzanti

Fonte: Web
Fonte: Web

Dopo lo scrub, che avrà reso uniforme la vostra pelle, potete rinforzare la tintarella usando un prodotto autoabbronzante.

Oggi per fortuna non sono più aggressivi come quelli di un tempo e mentre vi “colorano”, idratano anche l’epidermide.

7. Occhio ai profumi

Fonte: Pinterest.com
Fonte: Pinterest.com

Banditi tutti quelli che contengono alcol, che seccherà inevitabilmente la vostra pelle.

Ci sono acque profumate, ma anche oli per il corpo, che sono comunque gradevoli all’olfatto e molto più delicati.

8. A tavola

Fonte: Web
Fonte: Web

I cibi di cui avete fatto incredibili scorpacciate per potervi abbronzare al meglio, come frutta e verdura soprattutto gialla, rossa e arancione, vi aiuteranno anche a conservare la tintarella.

Largo, quindi, a carote, radicchio, pomodori, cocomero, albicocche, ma anche alle idratanti cicoria e lattuga.

L’olio d’oliva può essere  un altro prezioso alleato per mantenere l’abbronzatura, perché ricco di vitamina B ed E.

Non dimenticate poi di bere tanta acqua, a tavola e non solo.

9. Cercate il sole

Fonte: Pinterest.com
Fonte: Pinterest.com

D’accordo, non avete più il tempo per esporvi al sole come una lucertola sulla spiaggia, ma basta poco al vostro corpo per stimolarlo alla produzione di melanina, anche solo una ventina di minuti.

Per esempio, sfruttando la pausa pranzo per cercare un po’ di luce solare.

Se poi riuscite a fare qualche passeggiata all’aperto nel week end, meglio ancora.

10. Poca aria

Fonte: Web
Fonte: Web

L’aria condizionata deumidifica l’ambiente e così facendo finisce per seccare la pelle, favorendone la desquamazione.

A casa e in macchina non esagerate quindi con le basse temperature artificiali.

In ufficio, per limitare i danni, potete portarvi dietro una buona crema idratante da spalmare ogni tanto almeno sul viso.

Per qualche giorno potete anche rinfrescarvi con il ventaglio della nonna.

Sarà sicuramente meno efficace, ma potrete sempre giocare un po’ a fare la donna misteriosa, no?

11. L’abbigliamento giusto

Fonte: Flikr.com
Fonte: Flikr.com

Vale quanto detto per gli asciugamani: i tessuti troppo ruvidi strofinano la pelle.

Meglio allora vestirsi con abiti morbidi, leggeri e di cotone.

Che poi ci danno la bella illusione di vivere ancora uno scampolo di estate, tenendovi stretta la vostra abbronzatura. Almeno, finché inverno non vi separi.