L’acne è la malattia della pelle più comune trattata dai dermatologi e colpisce circa l’85% della popolazione almeno una volta nella vita: qualcuno ne soffre in forma lieve e in maniera molto sporadica mentre per altri il problema può diventare cronico. I ricercatori hanno rilevato come lo stress possa contribuire negativamente allo stato della pelle, ed ecco che compaiono i brufoli da stress.

Brufoli da stress: quando compaiono?

La comparsa dei brufoli da stress e il peggioramento della pelle di chi è già soggetto all’acne possono essere legati a dei momenti particolari, ad esempio:

  • la preparazione di un esame difficile;
  • se si sta attraversando un periodo molto intenso dal punto di vista lavorativo;
  • se si sta vivendo una situazione personale dal forte coinvolgimento emotivo e che fa sorgere preoccupazione e malessere.

Durante situazioni di questo genere che pongono la persona in una condizione di ansia e stress si verifica la produzione di cortisolo da parte dell’organismo:

Quando i livelli di cortisolo aumentano, – spiega la dottoressa Sonia Vaidian, responsabile della qualità clinica e del miglioramento dei processi presso ModernMD Urgent Care – interrompono i livelli di ormoni che regolano l’equilibrio del sebo e provocano pori ostruiti e lo sviluppo dell’acne.

Questo squilibrio, come rileva l’American Academy of Dermatology Association, porta nello specifico alla produzione di una quantità eccessiva di androgeni (un tipo di ormone) che stimolano le ghiandole produttrici di sebo e l’aumento di follicoli piliferi portando alla comparsa dei brufoli. Ecco perché l’acne può essere un problema continuo quando si vivono periodi di stress prolungati.

Come sconfiggere i brufoli sottopelle

Lo stress è in grado di peggiorare le condizioni dermatologiche di chi soffre già di acne o ha una pelle che tende ad essere soggetta a impurità. I brufoli da stress inoltre, possono comparire sul viso di chiunque, senza alcune distinzione anagrafica, come specifica il dottoressa Michele Green, dermatologa che ha collaborato con brand internazionali del beauty come L’Oréal:

L’acne da stress può accadere in qualsiasi momento, a qualsiasi età. Di solito, negli adulti è perché sono stressati al lavoro o a casa, negli adulti più giovani, è soprattutto a causa della scuola.

Come riconoscere i brufoli da stress

Che differenza c’è rispetto all’acne normale? Ad una prima occhiata non si notano molte differenze, eppure l’acne da stress tende a comparire (improvvisamente) soprattutto su fronte, mento e sotto gli zigomi sotto forma di punti neri, punti bianchi e brufoli. Queste impurità si contraddistinguono anche dal fatto di essere tendenzialmente di dimensioni più piccole e più numerose.

20 Efficaci Rimedi Naturali Per Sconfiggere Velocemente Brufoli E Acne

Come eliminare i brufoli da stress

La prima cosa da fare è identificare le fonti di stress prendendo delle misure per ridurne il più possibile gli effetti. Ritagliarsi dei momenti di tranquillità durante la giornata aiuta molto: passeggiare all’aria aperta, meditare, praticare sport, sono solo alcuni esempi di attività utili per concentrarsi su se stessi e lasciarsi alle spalle ansie e preoccupazioni.

Ma questo non basta, infatti è necessario anche un intervento diretto sull’acne. Ecco i passaggi necessari per eliminare i brufoli da stress.

La pulizia del viso fai da te in 5 passaggi semplici e con prodotti naturali
  • Pulire ed esfoliare la pelle: questa operazione consente di eliminare qualsiasi sporcizia, olio in eccesso, trucco e altri detriti che possono essere rimasti intrappolati all’interno dei pori e che contribuiscono alla comparsa dei brufoli. Tra i trattamenti maggiormente consigliati rientrano i peeling a base di acido glicolico, acido mandelico o acido lattico;
  • Utilizzare acido salicilico e perossido di benzoile: incorporare nella propria routine di skin care questi due componenti, previo consulto dermatologico, può fare decisamente la differenza;
  • Mangiare sano: seguire una dieta sana ed equilibrata, assieme a un elevato consumo di acqua, aiuta a far scomparire i brufoli e a ripristinare l’equilibrio della pelle;
  • Modificare la propria skin care routine: se continuando ad utilizzare i prodotti di sempre lo stato della pelle non migliora, è necessario apportare dei cambiamenti, magari sostituendo alcuni prodotti con altri sotto consiglio dermatologico;
  • Sottoporsi a trattamenti laser: nei casi più gravi può essere necessario sottoporsi ai trattamenti laser di un professionista per ridurre la secrezione di oli da parte della pelle ed eliminare le cicatrici da acne.

Per ricevere un parere e valutare la propria situazione personale, è consigliabile rivolgersi ad un dermatologo, che sarà in grado di consigliare in modo mirato la strategia migliore per sconfiggere i brufoli da stress.

Articolo originale pubblicato il 18 Febbraio 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!