Abbronzatura spray: come funziona, pro e contro | Roba da Donne

La pelle abbronzata ha indiscutibilmente il suo fascino e, per quanto da qualche anno si parli dei danni dei raggi UVA e delle lampade abbronzanti, avere una pelle dorata dodici mesi all’anno è il sogno, più o meno nascosto, di molte persone.

Ma se i metodi che abbiamo citato poc’anzi sono ormai ritenuti dannosi, o comunque da prendere con le dovute precauzioni, come possiamo avere un’abbronzatura invidiabile anche in pieno inverno? Potremmo ricorrere, ad esempio, all’abbronzatura spray, molto diffusa negli USA, ad esempio (avete mai visto Jersey Shore, dove i protagonisti erano veri malati di questo metodo abbronzante?).

L’ingrediente attivo presente nella gran parte dei prodotti di auto tanning è il DHA, o diidrossiacetone, una molecola che, reagendo con le proteine presenti sullo strato più superficiale della cute stimola una specie di pigmentazione, a contatto con l’aria, che scurisce la pelle di uno o due toni.

Il bronzer, l'alleato ideale per avere l'abbronzatura tutto l'anno (senza danni)

Cos’è e come funziona l’abbronzatura spray

Senza esporsi ai raggi ultravioletti il DHA, un estratto naturale a base di canna da zucchero, può appunto scurire la cheratina presente sulla pelle; attenzione, l’abbronzatura spray non è uno stimolante della melanina, non protegge dai raggi solari e, per questo, non può essere considerata alla stregua delle creme protettive contro i raggi UVA e UVB.

Restano quindi valide le precauzioni da prendere quando ci si espone al sole o si fanno delle lampade. L’auto tanning funge piuttosto come una specie di prodotto di make-up, che ci conferisce, spruzzandolo sulla pelle con l’applicazione di un nebulizzatore, un colorito dorato.

Quanto dura l’effetto?

Il colore lasciato dall’abbronzatura spray dura in media quattro o cinque giorni, prima di svanire per il continuo ricambio dello strato superficiale della pelle. Va però detto che, non penetrando in profondità, il DHA è ben tollerato dalla pelle, anche quelle che presentano problemi di psoriasi o vitiligine, perciò il trattamento può essere ripetuto almeno un paio di volte a settimana.

La cosa importante, però, è affidarsi a centri sicuri e accreditati, che non usino prodotti scadenti e vi assicurino di non farvi ritrovare con antiestetiche macchie arancioni o giallognole!

Controindicazioni ed effetti collaterali

abbronzatura spray

L’abbronzatura spray ha particolari svantaggi o effetti collaterali? Secondo gli esperti questo trattamento può in realtà essere eseguito in sicurezza, perché, come detto il diidrosiacetone colora lo strato più superficiale della pelle, per via della sua capacità di reagire con la cheratina. Non stimolando la melanina e non penetrando in profondità, dunque, questo metodo di cosmesi è piuttosto indicato anche per le pelli più sensibili, scongiurando il pericolo di reazioni allergiche o, comunque, anomale.

C’è di più: il prodotto utilizzato nei centri estetici può in realtà essere ricco di principi attivi idratanti e antiossidanti, e quindi persino apportare benefici. Insomma, l’abbronzatura spray sembra proprio essere un metodo assolutamente sicuro, privo di controindicazioni e che può essere usato in qualunque zona del corpo senza particolari problemi.

Potrebbe essere considerato, in definitiva, la versione moderna delle creme autoabbronzanti, anche se non presenta i difetti di queste ultime e può avere una durata e un’efficacia maggiori.

I costi dell’abbronzatura spray

Capitolo soldi: quanto spendiamo per una seduta di abbronzatura spray? Rivolgendoci ai centri estetici i costi dell’auto tanning possono variare generalmente fra i 10 e i 50 euro, a seconda del tipo di servizio che il solarium o il centro ci propongono.

C’è però anche la possibilità di usare l’abbronzatura spray a casa, senza per forza dover chiedere aiuto agli esperti professionisti del settore estetico. In vendita su Internet ci sono diversi prodotti con cui possiamo ottenere un buon risultato anche fra le mura domestiche.

Le alternative: lo spray autoabbronzante per il fai da te

Se vi manca la voglia o il tempo di ricorrere sempre a un centro estetico per la vostra abbronzatura, ci sono anche alcuni rimedi casalinghi: vi consigliamo tre prodotti davvero ottimi per avere un’invidiabile pelle dorata nel giro di pochissime ore.

That'So Sun Makeup On The Go  Spray Autoabbronzante

That'So Sun Makeup On The Go Spray Autoabbronzante

Abbronzatura graduale e azione anti-aging per lo spray That'so Sun Makeup.
24 € su Amazon
25 € risparmi 1 €
Pro
  • Con DHA estratto da canna da zucchero e Aloe vera
  • Arricchito con Matrixyl, un oligopeptide antietà
Contro
  • Risultati visibili dopo 3 o 4 ore, non immediati
Garnier Ambre Solaire Spray Natural Bronzer

Garnier Ambre Solaire Spray Natural Bronzer

Arricchito con olio di albicocca, dona un'abbronzatura naturale in un'ora.
9 € su Amazon
Pro
  • Dona un colorito naturale
  • Economico
Contro
  • Alcuni ritengono doni un effetto troppo artificiale

Questo non è uno spray, ma un latte con agente autoabbronzante che conferisce la stessa abbronzatura naturale.

L'Oréal Paris Latte autoabbronzante Sublime Bronze

L'Oréal Paris Latte autoabbronzante Sublime Bronze

Dona un colorito luminoso e un'abbronzatura naturale grazie all'azione del latte con agente abbronzante.
15 € su Amazon
Pro
  • Formula con latte e agente autoabbronzante
  • Abbronzatura naturale in sole due ore
Contro
  • Rapporto qualità prezzo insufficiente
La discussione continua nel gruppo privato!