diredonna network
logo
Stai leggendo: Extension: dal Corto al Lungo in Poco Tempo

Extension: dal Corto al Lungo in Poco Tempo

Avete i capelli corti e siete stufe di aspettare che ricrescano? L'ultima volta che siete andate dal parrucchiere avete deciso di darci un taglio ma appena tornate a casa ve ne siete pentite? Niente paura, con le extension la vostra chioma ritornerà più fluente di prima! Ma quanti tipi di extension esistono? È vero che danneggiano la chioma? Ecco le risposte alle vostre domande.
extension
Fonte: Web

Avete deciso dopo tanto tempo di tagliare i capelli per seguire le mode del momento ma quando siete davanti allo specchio rimpiangete la vostra lunga chioma? Andate a dormire sognando di svegliarvi e trovare i vostri capelli con qualche centimetro in più? Non abbiate rimpianti, con le extension il sogno può diventare realtà! Non si tratta di una favola ma di una tecnica di allungamento dei capelli molto diffusa in America ma che negli ultimi anni sta prendendo piede anche in Italia.

Il mondo hair propone differenti tipologie di extension, quelle realizzate con capelli veri o con fibre sintetiche, quelle alla cheratina o ancora quelle adesive. Ognuna di esse varia a seconda della tecnica di applicazione, della qualità e ovviamente del prezzo. Ma quanti tipi di extension ci sono? Fanno davvero male ai capelli come si dice? Proviamo a rispondere a questi quesiti!

1. Le extension rovinano i capelli?

extension rovinano i capelli
Fonte: Web

Danneggiano i capelli?” è questa la domanda che molte donne si pongono prima di decidere se applicare le extension. La risposta è “no“! I capelli non corrono alcun rischio in quanto le extension vengono fissate in modo tale che la chioma possa tranquillamente crescere senza che la fibra capillare venga intaccata.

Ma per mantenere la chioma intatta è necessario seguire alcuni accorgimenti. Per prima cosa non pensate minimamente al fai da te! È necessario se non quasi obbligatorio rivolgersi a dei veri e propri professionisti in grado di fissare le extension in modo corretto. Con questa tecnica di allungamento i capelli subiscono una pressione nel punto dell’attaccatura e proprio per questo con un’applicazione sbagliata si rischia di indebolire e spezzare la chioma.

Secondo accorgimento molto importante è quello di scegliere una buona qualità di extension, ancor meglio se con capelli veri, poiché non solo sono più belli esteticamente, ma facilitano la manutenzione e consentono di ottenere in caso di colorazione un effetto del tutto naturale. Nella scelta tenete conto anche della cheratina o dell’adesivo, in entrambi i casi optate per una buona marca, spenderete di più ma avrete un risultato migliore senza rovinare la chioma.

Infine un ultimo accorgimento ma non per questo meno importante è prendersi cura delle extension che una volta applicate richiedono una certa manutenzione. Lavate i capelli con prodotti specifici o comunque molto idratanti, evitate lo shampoo a testa in giù, e recatevi dal parrucchiere almeno una volta al mese per un controllo di tutte le ciocche che potrebbero cadere o aggrovigliarsi. Non togliete mai le extension da sole, anche in questo caso rivolgetevi ad un professionista a meno che non vogliate ritrovarvi non solo senza extension ma anche senza i vostri capelli!

Altra domanda che tutte si pongono è: “Quanti tipi di extension esistono”? Vediamolo insieme!

2. Extension alla cheratina

extension alla cheratina
Fonte: Web

Tra le varie tipologie di extension, quelle alla cheratina sono le più conosciute e le più utilizzate.

Le ciocche vengono fissate alla radice del capello tramite la cheratina, ovvero una speciale colla che si applica a caldo e che avvolge i capelli naturali rispettandone la struttura molecolare. Una volta applicate, le ciocche si fondono completamente con la chioma per un risultato finale impeccabile. Molte donne scelgono questo tipo di extension, nonostante il costo elevato, per la durata che riesce a garantire. Le ciocche infatti, se mantenute correttamente, possono durare fino a sei mesi. Bisogna considerare che questa tecnica di allungamento è leggermente aggressiva e dunque sconsigliata per tutte coloro che hanno capelli deboli e sfibrati.

3. Extension adesive

extension adesive
Fonte: Pinterest

Le extension adesive rappresentano un’ottima soluzione per chi vuole allungare la chioma in poco tempo. L’applicazione richiede infatti meno ore rispetto ad altre tipologie di extension. Le ciocche vengono fissate alla radice dei capelli tramite strisce adesive. La loro durata è però limitata poiché  l’adesivo con il passare del tempo tende a perdere tensione.

I vantaggi di queste extension? Non rovinano i capelli ma soprattutto le ciocche possono essere riutilizzate sostituendo semplicemente l’adesivo.

4. Extension tessitura

extension tessitura
Fonte: Web

Metodo utilizzato soprattutto dalle star, consente di allungare la capigliatura utilizzando ago e filo. Le ciocche vengono cucite ai capelli naturali manualmente. La loro durata dipende dalla ricrescita dei capelli. Anche in questo caso le ciocche possono essere riutilizzate. È una tecnica poco invasiva che non danneggia la chioma.

5. Extension per capelli ricci

extension per capelli ricci
Fonte: Web

Se siete lisce, nessun problema, ma chi ha i capelli ricci può applicare le extension? Assolutamente si! Niente paura, non dovrete rinunciare ad una chioma fluente. Potrete decidere se applicare le extension già ricce, oppure realizzare su quelle lisce una permanente in modo da ottenere un riccio perfettamente uguale a quello naturale.