diredonna network
logo
Stai leggendo: 9 Cose Che Devi Assolutamente Sapere Quando Lavi I Capelli

Hai il piede greco, romano o egizio? Ecco cosa dice del tuo carattere

10 rimedi definitivi per gli antiestetici talloni screpolati

6 cosmetici al prosecco: c'è chi il prosecco lo beve e chi lo usa così

10 modi per prolungare l'abbronzatura

4 modi per far durare la depilazione più a lungo

Il linguaggio dei piedi: i calli. Cosa dicono e come curarli

L'eyeliner roller di MAC che sembra un rullo taglia pizza è geniale

"Ero una bodybuilder ma... ora sono felice"

"Se siete in panico per il rotolino o la cellulite, il problema non è né l'uno né l'altra"

Nuovo look platino per Sarah Jessica Parker

9 Cose Che Devi Assolutamente Sapere Quando Lavi I Capelli

I capelli fanno parte del fascino di una donna. Che siano corti e sbarazzini o lunghi e fluenti, ricci o lisci, naturali o tinti, descrivono la nostra personalità e dobbiamo prendercene cura, non solo per renderli belli e sani, ma anche e soprattutto per valorizzare noi stesse.
(fonte: web)
(fonte: web)

A chi non è capitato di svegliarsi la mattina e, una volta allo specchio, trovarsi davanti a un groviglio inestricabile di capelli?

E poi chi non ha afferrato la spazzola e tentato di dare un senso a quanto si ritrova in testa?

Almeno una volta nella vita vi deve essere successo, insieme alle conseguenti domande su come la vostra chioma possa essersi ridotta in quel modo senza che voi ve ne siate rese conto.

Lo sguardo sui capelli è truce, mentre la spazzola si insinua tra i nodi.

Tirate e tirate, percependo ciocche di capelli staccarsi, e, dopo aver terminato quel lavoro di aggiustamento più simile a una carneficina, confessate a voi stesse che forse avreste dovuto curare di più la vostra chioma.

Siete affrante, finché non accendete il computer e vi imbattete in questo articolo, dove si dice che la cura per i capelli ha inizio nel momento del lavaggio.

Nulla di troppo difficile, solo qualche piccola attenzione che si deve avere con lo shampoo.

E voi, che siete stufe di lottare contro la vostra chioma, decidete all’istante leggere quanto segue.

1. Quanto spesso lo shampoo?

(fonte: weheartit.com)
(fonte: weheartit.com)

Mia mamma diceva che lavare i capelli tutti i giorni era un’azione equiparabile a un’eresia.

In realtà, a meno che non si inizi a vedere i capelli danneggiarsi, non c’è nulla di male a usare lo shampoo ogni giorno.

Tuttavia, bisogna anche tenere conto del tipo di capelli che si ha e del luogo dove si vive.

Se i vostri capelli sono grassi e vivete in una città inquinata e dal clima umido, il consiglio è di lavarli tutti i giorni.

Se invece i vostri capelli sono normali, vanno lavati un giorno sì e un giorno no.

Infine, se avete i capelli secchi, ricci o tinti, dovete lavarli a distanza di qualche giorno.

2. Una goccia o un bicchiere di shampoo?

(fonte: weheartit.com)
(fonte: weheartit.com)

Più shampoo uso, più i miei capelli saranno puliti. Pare un ragionamento ovvio, ma non è così.

La dose di shampoo non deve mai essere troppo abbondante. Ovviamente, la lunghezza dei capelli è un fattore che influenza la quantità di shampoo da applicare.

Al posto dello shampoo si può preferire la schiuma, anche se non deve essere tenuta sui capelli per troppi minuti o potrebbe seccarli troppo.

3. Temperatura dell’acqua

(fonte: web)
(fonte: web)

Niente ha il potere di rilassare come una doccia o un bagno bollente; tuttavia i nostri capelli non sopportano bene l’acqua troppo calda.

È meglio lavarli con acqua tiepida e sciacquarli con acqua fredda, che aiuta gli ingredienti dello shampoo ad agire e rende la chioma più brillante .

4. Lo shampoo scade?

(fonte: weheartit.com)
(fonte: weheartit.com)

Gli shampoo possono durare due o tre anni, dopo i quali sarebbe cosa saggia sbarazzarsene, anche perché non sono più efficaci.

Oltre a questo fattore temporale, ci sono altri elementi che aiutano a comprendere quando uno shampoo è arrivato al capolinea: la separazione del composto, il cambio di colore o dell’odore.

5. Prodotti per una pulizia profonda

(fonte: web)
(fonte: web)

Amanti del gel, delle cere e della piscina, per voi è utile usare uno shampoo per una pulizia profonda due volte al mese, per eliminare i residui di sostanze minerali.

Se avete i capelli grassi, potete utilizzarlo anche tutti i giorni.

Se avete i capelli tinti e temete che possa rovinare il colore, c’è un rimedio tutto naturale: l’aceto.

Un quarto di bicchiere d’aceto aggiunto a un bicchiere d’acqua, applicato dopo lo shampoo e il balsamo, e il gioco è fatto!

6. Shampoo: supermercato, farmacia o salone di bellezza?

(fonte: web)
(fonte: web)

L’assioma “shampoo comprato al supermercato uguale shampoo poco efficace” è falso.

Senza dubbio, uno shampoo di una farmacia o di un salone di bellezza è più delicato e possiede ingredienti di maggiore qualità, ma si deve tener conto che i brand maggiori possono garantire prezzi bassi senza perdere qualità grazie alla massiccia produzione.

7. Uno shampoo (non) è per sempre

(fonte: weheartit.com)
(fonte: weheartit.com)

Siete stati insieme per anni; lui ti faceva sentire valorizzata e amavi il suo profumo.

Poi, all’improvviso, lui non è stato più lo stesso e tu, triste, hai dovuto sostituirlo.

Spesso si ha l’impressione che lo shampoo non sia più adatto a noi; in realtà è il contrario, perché sono i nostri capelli a cambiare con il tempo.

Per esempio con l’età i nostri capelli tendono a diventare più secchi, per cui va scelto uno shampoo specifico.

8. Balsamo

(fonte: weheartit.com)
(fonte: weheartit.com)

Il balsamo non andrebbe mai dimenticato perché aiuta lo shampoo a concludere il suo lavoro, rendendo i capelli più maneggevoli e risolvendo problemi come le doppie punte.

Va applicato solo sulle estremità e scelto in base al tipo di capelli: ricci, lisci, sottili, spessi e così via.

9. Phon… ma non troppo!

(fonte: weheartit.com)
(fonte: weheartit.com)

Il vento tra i capelli, le ciocche che volano… peccato che tutta questa aria calda del phon rischi di rovinare il cuoio capelluto!

Sarebbe meglio se i capelli si asciugassero in modo naturale, ma essendo quasi impossibile bisogna ricorrere al phon.

Per evitare danni durante l’asciugatura, si deve tamponarli prima con una salvietta per togliere l’acqua in eccesso e poi passare al phon, mantenendolo distante dalla testa e muovendolo.