logo
Stai leggendo: Vertigine capelli, che cos’è e 5 modi per eliminarla

Vertigine capelli, che cos'è e 5 modi per eliminarla

La vertigine dei capelli mette a dura prova durante lo styling: la ciocca proprio non ne vuole sapere di mettersi a posto. Ecco come provare a eliminarla.
vertigine capelli

Quante volte, durante la messa in piega, ci siamo ritrovate a combattere contro i ciuffi ribelli e quella fastidiosa e antiestetica vertigine ai capelli che impedisce di creare lo styling desiderato? Diventa difficile, infatti, acconciare la chioma come si vorrebbe, quando la distribuzione di alcune ciocche è irregolare e i capelli non riescono a essere messi a posto né dal pettine né dalla spazzola, andando in direzione contraria rispetto agli altri. Quindi come comportarsi?

La vertigine crea un antiestetico effetto sulla testa, ma con i giusti accorgimenti si può eliminare. In questo senso può certamente essere utile rivolgersi a un bravo parrucchiere, per avere consigli in merito ai prodotti più giusti da usare e al taglio più indicato per nascondere questo piccolo “difetto”.

Vertigine capelli: cos’è e perché si sviluppa?

La crescita dei capelli sul cuoio capelluto segue la forma di un cerchio. In caso di vertigine la ciocca di capelli cresce in direzione opposta rispetto alle altre. I capelli in questa zona è come se venissero risucchiati da un vortice, come se ruotassero attorno a un asse immaginario, distribuendosi in modo diverso dagli altri. Ciò li rende anche resistenti ai colpi di spazzola: la ciocca continua a rimanere nel verso opposto rispetto al resto della chioma.

La vertigine ai capelli interessa sia uomini che donne ed è definita anche rosa dei capelli. Nasce dall’abitudine di pettinare i capelli in verso contrario a quello di crescita, oppure a causa di una pettinatura innaturale che porta i capelli a drizzarsi. O ancora, le cosiddette ritrose possono anche comparire spontaneamente durante l’infanzia per poi accompagnarci fino all’età adulta.

Vertigine capelli: 5 modi per eliminarla

La vertigine dei capelli benché sia alquanto fastidiosa e metta a dura prova la nostra pazienza, non è del tutto permanente. Prevenirne la comparsa è difficile: l’unico modo è avere cura dei capelli con i giusti prodotti, soprattutto balsami. Da preferire sono quelli molto idratanti e addolcenti, che lisciano il capello, andando così a evitare l’effetto crespo su tutta la capigliatura e, in particolare, nella zona interessata dalla vertigine. Qui, infatti, l’effetto crespo viene ulteriormente enfatizzato.

Esistono poi diversi piccoli accorgimenti per eliminarla e alcuni trucchetti per tenerla a posto il più possibile. E poi chi dice che non si possa addirittura volgerla a nostro vantaggio? Ecco come fare.

1. Quale spazzola usare

spazzola tonda
Fonte: iStock

La spazzola tonda è da preferire a quella piatta, perché afferra e tiene in maggiore tensione i capelli. Va usata indirizzando il ciuffo nella direzione desiderata.

2. Come usare il phon

Asciugare sempre i capelli con il phon al minimo della potenza e del calore. La piastra contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non è un’alleata, anzi, peggiora le cose: proprio a causa dell’elevata temperatura che raggiunge, sortisce l’effetto contrario a quello desiderato.

3. Lo styling più indicato

vertigine capelli
Fonte: iStock

L’ideale per camuffare le vertigini è portare i capelli lunghi: tenerli corti contribuisce a evidenziarle. Al contrario, invece, la lunghezza appesantisce il capello ribelle sin dalla radice, stirando in modo naturale.

4. Valorizzare la vertigine nei capelli

Solitamente i capelli  intorno alla rosa tendono a essere crespi e spessi. Con il balsamo si possono ammorbidire e tenere a bada, per renderli più lavorabili durante l’asciugatura. Ma l’ideale sarebbe riuscire a sfruttare il “difetto” e valorizzarlo, volgendolo a nostro vantaggio, per esempio per volumizzare il ciuffo proprio sfruttando la sua direzione contraria.

5. Come fare la riga

riga laterale
Fonte: iStock

L’ideale per eliminare la vertigine dal capello è fare la riga nel punto desiderato a capelli bagnati, non asciutti. In questo modo si imprime la direzione desiderata al capello, che la mantiene anche durante l’asciugatura. Può essere d’aiuto utilizzare delle forcine, così da aiutare le ciocche a mantenere meglio la piega, oppure dell’apposito nastro adesivo per capelli.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...