logo
Stai leggendo: Trattamento alla cheratina: tutto quello che c’è da sapere

Trattamento alla cheratina: tutto quello che c'è da sapere

Lisciante o ristrutturante, il trattamento alla cheratina nutre e ripara il capello. Ma attenzione alle quantità di formaldeide (sostanza cancerogena) usate.
trattamento alla cheratina

Niente più effetto crespo, capelli lisci, luminosi, sani, ristrutturati nel profondo: le promesse che il trattamento alla cheratina fa sono davvero notevoli. E, tentate da questi risultati ambitissimi, sono molte le donne che si affidano a questo trattamento per dare nuova vita alla chioma, in salone oppure optando per il fai da te.

In entrambi i casi, c’è un fattore su cui prestare molta attenzione: la presenza eventuale di formaldeide, indicata dallo IARC tra i composti del gruppo I (cancerogeni certi). Viene usata dai parrucchieri in combinazione alla cheratina per ottenere un maggiore effetto levigante, ma è presente anche in molti altri prodotti di uso cosmetico. La differenza è che mentre nelle creme la concentrazione è bassa e viene inserita solo come conservante, nei prodotti liscianti la sua presenza è di molto superiore. Inoltre, spesso la sua presenza non è riportata sull’etichetta e questo è potenzialmente pericoloso, visto che alcuni capelli non tollerano la sostanza, soprattutto se in quantità eccessive. La formaldeide può causare anche irritazioni, allergie e ustioni.

Cos’è la cheratina?

La cheratina è una proteina naturale che si trova nei capelli, nelle unghie e nella pelle. Col tempo la sua quantità nell’organismo tende a diminuire. Nello specifico dei capelli, stress e agenti atmosferici agiscono negativamente, per questo periodicamente si può ricorrere a un trattamento alla cheratina per fortificare la chioma, ristrutturare il capello e ripristinare le parti danneggiate.

Trattamento alla cheratina: come funziona?

trattamento alla cheratina
Fonte: iStock

Esistono due tipi differenti di trattamento: lisciante e ristrutturante.

  • Il trattamento lisciante alla cheratina consente di ottenere una chioma perfettamente liscia eliminando il crespo, grazie anche all’utilizzo di formaldeide. Dopo aver lavato i capelli con uno shampoo alcalino, si applica il prodotto lisciante a base di cheratina e lo si lascia in posa. Poi si procede all’asciugatura, con l’ausilio della piastra, per fissare il trattamento.
  • Il trattamento ristrutturante alla cheratina è particolarmente indicato per capelli crespi e sfibrati: va come a formare intorno al capello una patina protettiva e rende la chioma morbida, lucente e idratata. A differenza di quello lisciante, questo non è dannoso e non ha controindicazioni. Si procede come sempre col lavaggio dei capelli, usando uno shampoo chelante e viene applicato il prodotto ristrutturante specifico; poi si procede con un impacco di cheratina e lo si lascia agire avvolgendo i capelli in una cuffia. Prima dell’asciugatura si applica anche un’ulteriore maschera ristrutturante.

Trattamento alla cheratina fai da te

In commercio esistono anche kit, come questo in vendita su Amazon, per fare tutto in casa, da sole. Certo, affidarsi a un professionista è da preferire al fai da te, ma qualora si volesse optare per qualcosa di più economico, senza doversi neppure allontanare da casa, è consigliabile accertarsi della composizione dei prodotti: nello specifico la quantità di formaldeide contenuta.

Benefici del trattamento alla cheratina

cos’è la cheratina
Fonte: Web

L’utilizzo di cheratina fa molto bene al capello: lo nutre, lo ripara, ne aumenta brillantezza e rinvigorisce il colore, rende la chioma morbida e voluminosa. Inoltre è nemica del tanto temuto effetto elettrico, quel crespo che a volte non si riesce in nessun altro modo a tenere sotto controllo.

Trattamento alla cheratina: controindicazioni

Benché i risultati del trattamento alla cheratina siano sorprendenti, attenzione alle percentuali di formaldeide, che ne costituisce la controindicazione principale, essendo potenzialmente cancerogena e pericolosa sotto diversi aspetti. Inoltre un utilizzo prolungato porta effetti contrari a quelli sperati: la chioma si indebolisce, i capelli diventano fragili e opachi.

Il trattamento, inoltre, è piuttosto costoso se fatto in salone: può superare anche le centinaia di euro. Le più esperte possono optare anche per un trattamento casalingo o, meglio ancora, la scelta può ricadere su prodotti naturali, che possono aiutare molto nella cura del capello, come maschere fai da te, oli essenziali, olio di cocco.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...