logo
Stai leggendo: Scrub gambe: fondamentale per la nostra pelle e facile da realizzare a casa

Scrub gambe: fondamentale per la nostra pelle e facile da realizzare a casa

Lo scrub gambe è un prodotto davvero fondamentale per la pulizia e la cura della nostra pelle. Non è costoso, anzi può essere facilmente realizzato a casa. Scopriamo insieme come.

Lo scrub è un prodotto molto sottovalutato per la cura della nostra pelle, in particolare per le nostre gambe. Non solo, infatti, ne migliora l’aspetto estetico, ma è anche in grado di pulire e curare la pelle. Lo scrub serve a esfoliare lo strato più superficiale dell’epidermide, eliminando le cellule morte che occludono i pori della pelle e stimolando la rigenerazione di cellule nuove.

Tutti i benefici dello scrub gambe fai da te

Come dicevamo, lo scrub è un prodotto fondamentale per la cura della nostra pelle e nonostante solitamente questo genere di prodotti siano particolarmente costosi, esso può essere realizzato anche in casa con un risultato non solo economico, ma altrettanto efficace.

Zucchero: ingrediente per lo scrub gambe fai da te
Fonte: web

Per far sì che uno scrub gambe porti ottimi risultati alla nostra pelle deve essere applicato una, massimo due volte a settimana. I benefici sono visibili anche a occhio nudo dopo poche applicazioni: le gambe sono più lisce, più morbide e più luminose e la pelle è più fresca ed elastica.

Per ottenere questi benefici, il prodotto deve riuscire a “strofinare” la pelle ma al tempo stesso a proteggerla e idratarla. Per questo un buono scrub deve essere composto da una parte granulosa (componente esfoliante) e una più fluida.

Scrub gambe fai da te: le ricette

Uno degli scrub fai da te più famosi ed efficaci è lo scrub allo zucchero, ottimo per le nostre gambe. Gli ingredienti che servono per realizzare questa ricetta, oltre allo zucchero, sono l’olio di cocco e un olio essenziale a vostro piacimento. Fate sciogliere 3 cucchiai di olio di cocco in microonde e miscelateli successivamente a tre cucchiai di zucchero. A composto pronto, potrete aggiungere poche gocce di olio essenziale per profumare il prodotto.

Dei validi sostituti allo zucchero e all’olio di cocco possono essere il sale (solo se utilizzato per il corpo) con un cucchiaino di miele o con qualche goccia di olio d’oliva.

Uno scrub gambe fai da te molto delicato è invece composto da zucchero e acqua. Serve far diluire lo zucchero in un po’ d’acqua, più lo zucchero sarà diluito più l’effetto dello scrub sarà leggero e poco aggressivo. Questa ricetta è ottima per chi ha una pelle sensibile e delicata.

Gli accoppiamenti possibili per creare ottimi scrub gambe sono tantissimi, tra i più conosciuti ci sono anche caffè macinato e yogurt fresco o menta, ceci e yogurt. Le scelte sono svariate, basta solo guardare la dispensa e scegliere tra gli ingredienti naturali che abbiamo a disposizione.

Come fare lo scrub gambe fai da te

Scrub su gambe umide
Fonte: web

Una volta creato il composto seguendo una delle tante e possibili ricette (noi ve ne abbiamo riportato solo alcune), è arrivato il momento di applicarlo sulle nostre gambe. Per comodità viene spesso fatto sotto la doccia e applicato quindi sulle gambe umide. Alcuni professionisti, tra cui l’esperta beauty Clio Make Up, vietano assolutamente di applicarlo sulle gambe asciutte, perché troppo aggressivo per la pelle, soprattutto per chi ha una pelle iper sensibile e facilmente irritabile.

Le idee a proposito sono molto differenti: c’è anche chi sostiene che lasciando lavorare il prodotto sulla pelle asciutta e più a lungo il risultato sarà migliore. Si tratta sicuramente di una scelta personale e soggettiva in base al tipo di pelle e trattamento necessario.

In entrambi i casi è fondamentale massaggiare il prodotto, soprattutto quando applicato sulle gambe, utilissimo per la circolazione e successivamente risciacquare abbondantemente.

Le controindicazioni per lo scrub gambe fai da te

Con lo scrub si toglie uno strato superficiale della pelle, per questo motivo, subito dopo il trattamento è fondamentale idratare la pelle, che pulita dalle cellule morte potrà assorbire più velocemente e meglio tutti i trattamenti successivi.

Un’altra indicazione fondamentale è quella di non superare le due volte settimanali di applicazione dello scrub. Fare delle esfoliazioni in un arco di tempo troppo ravvicinato potrebbe rendere la pelle troppo secca e di conseguenza troppo sensibile.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...