logo
Stai leggendo: Il sapone allo zolfo: tutte le proprietà e i benefici

Il sapone allo zolfo: tutte le proprietà e i benefici

Una saponetta che combatte l'acne, i punti neri e il sebo. Ottimo per peli grasse e miste, il sapone allo zolfo sarà il nuovo alleato per la pulizia del tuo viso.

Lo zolfo è un minerale dal colore giallo intenso, la sua forma più nota è quella cristallina che si trova in prossimità di vulcani attivi. Il sapone allo zolfo contiene una grande percentuale di zolfo ed è noto per le sue molteplici proprietà benefiche, sia per la pelle del viso che per il corpo. Per questo, e perché per molto tempo è stato tra gli ingredienti principali dei prodotti per la cura della pelle, viene spesso considerato il minerale della guarigione.

sapone allo zolfo
Fonte: Web

Le proprietà del sapone allo zolfo

Lo zolfo favorisce la produzione di collagene, mantenendo la pelle elastica, favorisce la circolazione e riduce l’infiammazione. Il sapone allo zolfo nello specifico è utile per la pulizia del viso e per alcune malattie della pelle. Grazie alla sua proprietà astringente assorbe il grasso e secca la pelle. Inoltre, con le sue proprietà esfolianti riesce a eliminare le cellule morte che ostruiscono i pori della pelle. Il sapone allo zolfo ha anche proprietà antinfiammatorie e antibatteriche utili nel combattere brufoli e funghi, come vedremo ora più approfonditamente.

Il sapone allo zolfo contro i brufoli

Il sapone allo zolfo viene consigliato a chi soffre d’acne: chi ha questo problema presenta molto spesso una pelle caratterizzata da un eccesso di sebo. Lo zolfo, grazie alle sue proprietà astringenti ed esfolianti, è perfetto per pelli grasse: è in grado di diminuire la produzione di sebo e riportare un equilibrio all’epidermide. Il sapone allo zolfo è per tutti questi motivi efficace nel combattere brufoli e punti neri.

Per ottenere questo risultato è sufficiente detergere la pelle con una saponetta allo zolfo: con un semplice movimento “laverete via” queste impurità, regolando la produzione di sebo e stimolando la naturale esfoliazione delle cellule morte, facilitando la cicatrizzazione della cute. Come ogni saponetta detergente, è bene utilizzarla tutti i giorni, prediligere la sera e insistere sulla zona T del volto (mento, naso, fronte).

Il sapone allo zolfo contro i funghi

Come detto precedentemente la proprietà antibatterica dello zolfo è molto utile per agire contro i funghi. Una detersione giornaliera con una saponetta allo zolfo è consigliatissima per chi soffre di dermatite seborroica, una dermatite che si manifesta sulle parti del corpo dove sono presenti ghiandole sebacee (cuoio capelluto, naso, parte superiore della schiena), causata principalmente da un fungo, il quale può essere ucciso ed eliminato dallo zolfo.

Il sapone allo zolfo: prezzi e reperibilità

Il sapone allo zolfo ha un'azione puramente detergente
Fonte: web

Il sapone allo zolfo è reperibile in qualsiasi erboristeria, farmacia, nei negozi specializzati in cosmesi e anche nei supermercati meglio forniti. Per quanto riguarda i prezzi, si va dai 2 ai 10 euro circa e si tratta nella maggioranza dei casi di prodotti che uniscono lo zolfo ad altri ingredienti quali glicerina, olio essenziale di melaleuca o ingredienti come acido salicilico che aiutano anch’essi ad assorbire il grasso della pelle.

Poche sono le controindicazioni: la concentrazione dello zolfo nella saponetta non deve essere troppo alta perché potrebbe irritare la vostra pelle. La giusta concentrazione deve variare tra il 3 e il 10 % ed è possibile trovarla sull’etichetta del prodotto.
È sconsigliato per chi ha una pelle sensibile, per i bambini e per le donne in gravidanza. Inoltre è bene ricordarsi che l’azione del sapone allo zolfo è puramente detergente, è quindi necessario completare con i restanti trattamenti giornalieri: siero, crema idratante e contorno occhi.

Un’altra particolarità a favore del sapone allo zolfo è che, a differenza del sapone di Aleppo che è troppo aggressivo, è consigliato non solo per pelli grasse ma anche per pelli miste. Gli effetti inattesi ma comuni potrebbero essere arrossamento, gonfiore e prurito nel caso in cui la vostra pelle sia particolarmente sensibile; dopo un uso eccessivo del sapone allo zolfo, la pelle potrebbe sbucciarsi o squamarsi.

Per chi soffre di pelle grassa, brufoli e punti neri il sapone allo zolfo è un vero toccasana, disponibile a un prezzo ragionevole e reperibile facilmente; tuttavia, si tratta di un prodotto naturale, non di un farmaco: in casi gravi è sempre bene rivolgersi a un dermatologo e seguire i suoi consigli.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...