diredonna network
logo
Stai leggendo: Tutto quello che c’è da sapere sul microblading

Tutto quello che c'è da sapere sul microblading

Il microblading è la tecnica che sta lentamente sostituendo il tatuaggio per sopracciglia e labbra. L'effetto è più naturale, con sfumature, e il trattamento non è doloroso.
microblading

Sappiamo bene che, nel viso di una persona, le sopracciglia giocano un ruolo fondamentale: la loro forma e dimensione può riuscire a esaltare o meno i tratti, rendere più profondo lo sguardo, accentuare gli occhi e contribuire a rendere il volto “bello”. Sappiamo altrettanto bene che la moda, in fatto di sopracciglia, sia decisamente cambiata negli anni, così, mentre negli anni Novanta il must era portare una linea sottilissima, oggi esempi come quelli di Cara Delevingne ci fanno capire che le sopracciglia piuttosto folte siano tornate in auge.

Naturalmente, i peli delle sopracciglia si indeboliscono a causa degli strappi con pinzette e cerette, il follicolo pilifero dopo anni di trattamenti dall’estetista non riesce più a far crescere il pelo, e spesso, diciamoci la verità, soprattutto in gioventù, è facile commettere degli errori che causano antiestetici buchi fra le sopracciglia. Se un tempo l’unica soluzione possibile per rimediare all’irreparabile era ricorrere al tatuaggio, oggi esiste un’altra tecnica altrettanto efficace ma dall’effetto decisamente meno artificiale. Di cosa si tratta?

Cos’è il microblading per le sopracciglia?

microblading
Fonte: web

Il microblading trae il suo nome dalle parole micro e blade (lama). Per realizzarlo si usa una speciale penna, formata nella parte finale da tante piccole lame, che viene utilizzata per iniettare il colore nella nostra epidermide. Il microblading è da considerarsi più come un trattamento estetico di bellezza e non come un tatuaggio, che propriamente si definisce dermopigmentazione. La moda del microblading arriva dall’Est, e sta pian piano sostituendo il tattoo. La tecnica è decisamente migliore rispetto a quest’ultimo perché rende lo sguardo più naturale, e non dà un effetto monocromatico, privo di sfumature, chiaramente artefatto.

Il microblading può essere realizzato sulle sopracciglia naturali, per esaltarne la forma, scegliendo anche più pigmenti per andare a creare una forma che sembra vero sul nostro viso. Ovviamente, per avere un risultato ottimale, occorre prendere le misure e scegliere la forma perfetta per il nostro viso.

Come si realizza il microblading?

Prima di tutto occorre decidere quale forma si intende dare alle nuove sopracciglia, quindi confrontarsi con l’estetista per capire quale donerà di più. Ogni viso ha una forma di sopracciglia che più si adatta, e per avere quella perfetta dovremmo unire la nostra naturale a quella consigliata della estetista.
Spesso le sopracciglia riescono a minimizzare alcuni difetti del volto, come nel casi di visi particolarmente tondi, oppure squadrati, il cui effetto viene diminuito da sopracciglia con arco molto alto.

microblading
Fonte: cliomakeup

Dopo aver scelto la forma, si può procedere al trattamento. La durata della seduta è di circa due ore, e dopo tre settimane occorre tornare dall’estetista per controllare se c’è la necessità di ripassare il disegno. Si procede con uno strumento simile a una penna, che crea delle micro incisioni in cui viene inserito il pigmento, andando a riempire e a disegnare con molta attenzione ogni singolo pelo, oppure a creare delle vere ombreggiature per dare volume alle sopracciglia, passaggio che rende l’effetto naturale al 100%.

Il microblading può essere usato non solo per le sopracciglia, ma anche per altre parti del viso, come le labbra.

Microblading per le labbra

microblading labbra
Fonte: web

Come per le sopracciglia, anche nel caso delle labbra la tecnica consiste nell’introduzione del pigmento sotto la pelle, con l’intento di creare un disegno che duri nel tempo. Anche in questo caso la procedura viene eseguita con uno speciale strumento che assomiglia a una penna, con cui la professionista svolge il lavoro a mano libera, utilizzando una serie di pigmenti ed aghi monouso, capaci di definire il contorno labbra, e dare loro forma e volume.

Le controindicazioni del microblading

In generale il microblading non presenta grosse controindicazioni, anche se la cosa più importante, ovviamente, è affidarsi a esperti del settore che utilizzino lame monouso. È però sconsigliato, per esempio, a chi è in gravidanza, oppure a chi sta assumendo determinati farmaci. Inoltre, dopo gli interventi, bisogna poi evitare l’esposizione al sole per un po’ di tempo. Il ritocco è da effettuare circa ogni 6-12 mesi.

Il costo del microblading

microblading
Fonte: web

Il prezzo di un trattamento di microblading può variare dai 250 ai 400 euro, a seconda del centro e del tipo di lavoro da svolgere, mentre per i ritocchi il prezzo si aggira intorno ai 100 euro.