logo
Stai leggendo: Face charts: le prove trucco che dimostrano quanto sei bravo e creativo

Face charts: le prove trucco che dimostrano quanto sei bravo e creativo

Lo strumento più conosciuto nel mondo del make up professionale: ora le face chart sono diventate un trend di Instagram. Scopriamo insieme cosa sono!

Le face charts sono degli strumenti fondamentali per ogni make-up artist. Si tratta di un disegno stilizzato di un volto su un foglio bianco. Il make-up artist crea il look sul foglio disegnando le varie caratteristiche e particolarità del trucco che vuole realizzare. Vengono utilizzati i prodotti e i pennelli che si userebbero sul volto della persona, così da “testare” al meglio il look. Possono però essere utilizzati anche pennarelli o matite colorate in sostituzione di prodotti liquidi (fondotinta e lipgloss) e per rendere il look il più naturale possibile.

A cosa servono le face charts e quando vengono utilizzate?

Le face charts nascono come supporto per progettare dei look e si sono trasformate poi in oggetti in grado di dimostrare la bravura e l’estro del make-up artist. Servono per fare delle prove prima di riprodurre il trucco sulla modella o sul cliente.

Sono molto utilizzate durante le sfilate di moda: il look viene studiato precedentemente con lo stilista, testandolo eventualmente su una sola modella; una volta concluso il risultato viene trasferito sulle face charts che verranno distribuite a tutti i truccatori del team in modo tale che i look al momento della sfilata siano tutti uguali.

Face charts appunti
web

La maggior parte delle face charts hanno dello spazio anche per gli appunti: il make-up artist può così annotare i vari passaggi, le tecniche e i prodotti utilizzati ma anche le variazioni o le note particolarmente importanti. Alcune sono così dettagliate che anche un perfetto sconosciuto, truccatore ovviamente, riuscirebbe a riprodurre il trucco su una persona.

Le face charts sono sì molto utilizzate nelle sfilate, diremmo quasi indispensabili, ma non è quello l’unico caso: possono servire per shooting fotografici, per studiare il trucco di una sposa o per clienti con un trucco particolare, come le celebrity. Inoltre, possono essere semplicemente utilizzate per evitare che un trucco degno di nota finisca nel dimenticatoio.

I modelli disponibili di face charts

Al giorno d’oggi ogni brand di cosmetici ha creato la sua “faccia personalizzata” che si distingue da quella degli altri. Nonostante sul mercato siano presenti svariati modelli di face charts, quelli più utilizzati e più conosciuti sono sicuramente quelli di Mac Cosmetics.
Nei negozi dei diversi brand sono spesso presenti dei book delle varie face charts, font di ispirazione per molti.

Face chart Mac Cosmetics
Fonte: web

Sono tantissimi i modelli scaricabili da internet, pronti per essere truccati da chiunque abbia voglia di sperimentare nuovi make-up, o semplicemente voglia di dare sfogo alla sua creatività.

Per i più tecnologici esistono delle app che ti permettono di realizzare una face chart partendo dalla foto del viso del cliente, lo stesso Photoshop può realizzarla. Una face chart costruita ad hoc ti aiuterà a migliorare il risultato, rendendolo più verosimile.

Come realizzare le face charts?

Se volete realizzare dei modelli fai da te avrete bisogno di un foglio di carta da disegno, meglio se ruvido così il prodotto riuscirà ad aderire alla carta. Su un foglio liscio da stampante il prodotto si attacca con difficoltà.

Il viso stilizzato può essere disegnato a mano, per le più artistiche, o ricalcato per chi non crede di avere grandi doti da disegnatore. Una volta realizzato il disegno, è sufficiente applicare poco prodotto, da sfumare successivamente con dita o pennelli di varie dimensioni. Attenzione a non dimenticare gli appunti a lato del look.

Face charts: il nuovo trend di Instagram

Come detto inizialmente, le face charts sono da poco diventate uno strumento utilizzato per mostrare la bravura e la creatività dei make-up artist. Soprattutto su Instagram è diventato un vero e proprio trend. Quello che è nato come un semplice strumento per progettare look si è trasformato in una sfida social, che vede ogni giorno postati dei veri e propri capolavori. A questo proposito uno degli account Instagram più seguito è quello della make up artista russa Sonya Miro, sicuramente nel podio delle migliori.

Le face charts più iconiche

face charts
Fonte: web

Uno dei primi utilizzatori, come spiega Clio Make Up, è Rick Baker, famoso make up artist statunitense specializzato in effetti speciali. Padre del trucco di Michael Jackson nel video clip di Thriller, ha realizzato diverse face charts in collaborazione con il brand Mac dedicate principalmente al make-up di Halloween.
Seguono per notorietà le face charts con il trucco di personaggi famosi, e make-up cinematografico, uno su tutti il trucco di Maleficient.

Che aspettate? È arrivato il momento di realizzare le vostre prime face charts e ovviamente postarle su Instagram!