logo
Stai leggendo: Epilatore elettrico: come usarlo al meglio, scongiurando i peli incarniti

Epilatore elettrico: come usarlo al meglio, scongiurando i peli incarniti

Tra gli strumenti di epilazione più gettonati troviamo l'epilatore elettrico, che non taglia i peli, ma li strappa alla radice. Per risultati soddisfacenti si rivela essenziale preparare la pelle al trattamento, mediante l'esfoliazione oppure con un bagno caldo.
Epilatore elettrico

L’epilatore elettrico rappresenta un metodo di epilazione sempre più diffuso, soprattutto in virtù del fatto che i vari brand del settore propongono costantemente modelli via via meno dolorosi e maggiormente efficaci.

Epilatore elettrico: come funziona?

L’epilatore elettrico è uno strumento che permette di eliminare i peli superflui mediante l’utilizzo di pinzette motorizzate che strappano i peli direttamente alla radice.  Mentre quando ci si depila si va a ‘tagliare’ o spezzare i peli, ricorrendo all’epilazione si eliminano alla base. L’epilatore elettrico, lo dice lo stesso aggettivo, funziona grazie all’elettricità: può essere caricato alla presa elettrica e usato una volta carico.

La testina dell’epilatore va mossa lentamente, cercando di soffermarsi con cura nelle zone da trattare, tenendo presente la direzione di crescita dei peli, al fine di ottenere un risultato ottimale ed evitare la formazione di peli incarniti. Da questo punto di vista, è molto utile eseguire un’esfoliazione della pelle prima di procedere all’utilizzo dell’epilatore, allo scopo di eliminare le cellule morte in eccesso e, ancora, sempre prima di realizzare l’epilazione, fare un bagno o una doccia calda, dal momento che questa pratica consentirà di aprire i follicoli permettendo una rimozione più semplice e veloce dei peli.

Epilatore elettrico
Fonte: iStock

Terminato il ‘lavoro’, l’epilatore va spento e pulito: utilizzando lo spazzolino in dotazione è necessario rimuovere i peli rimasti incastrati nelle pinzette.

Epilatore elettrico, come scegliere il migliore

Gli epilatori elettrici sul mercato sono tanti e sempre “aggiornati” e al passo coi tempi. Ecco i migliori:

Braun Silk-épil 9 SkinSpa

Epilatore elettrico Braun Silk-epil
Fonte: web

Un epilatore completo di sistema di esfoliazione, dal momento che presenta due spazzole esfolianti per il corpo che si rivelano delle vere e proprie alleate per ridurre la formazione di peli incarniti.  Dotato di ben 13 accessori, tra cui un rasoio e un cappuccio regolatore per le aree sensibili, un rifinitore per la zona bikini, un cappuccio di massima aderenza alla pelle, un cappuccio per il viso, una custodia e una base.

Disponibile su Amazon.

Philips Satinelle Prestige Epilatore Wet & Dry

Epilatore elettrico Philips Satinelle Prestige Epilatore Wet & Dry
Fonte: web

Ideale per gambe, corpo e viso, consente 4 routine per la cura del corpo. Dotato di 9 accessori, possiede una testina che include una superficie ruvida in ceramica, in grado di rimuovere delicatamente anche i peli più sottili e i peli 4 volte più corti rispetto a quelli che possono essere ‘presi’ dalla ceretta.

Disponibile su Amazon.

Rowenta Skin Respect EP8080

Epilatore elettrico Rowenta Skin Respect EP8080
fonte: web

Un epilatore che rispetta la pelle garantendo, comunque, risultati ottimali. Efficacia e rispetto, in un connubio vincente. Utilizzabile anche sotto l’acqua, questo prodotto è dotato di un’esclusiva testina levigata che rende l’epilazione un’esperienza piacevole.

Disponibile su Amazon.

Epilatore elettrico vs epilatore a luce pulsata

Quale scegliere tra i due? Occorre tenere conto di alcuni fattori, quali la durata dell’epilazione, il tempo che i peli impiegano per tornare, il dolore, e così via. La durata della seduta di epilazione varia a seconda delle zone da trattare, ma anche dallo strumento che si utilizza e dalle sue caratteristiche, quali il numero di pinzette e la velocità nel caso dell’epilatore elettrico, e la larghezza della “bocca” per l’epilatore a luce pulsata.

Per quanto concerne il tempo di crescita del pelo, questo dipende da tante variabili, tra cui temperatura della pelle, ciclo di vita del pelo, nonché ormoni. In linea di massima, dopo aver realizzato l’epilazione con l’epilatore elettrico, i peli non dovrebbero rispuntare per almeno 7 giorni. Mentre, con l’epilatore a luce pulsata, inizialmente occorre effettuare una seduta ogni 15 giorni. Dopo, le sessioni saranno meno frequenti. I risultati più duraturi si ottengono proprio con la luce pulsata: i peli andranno a diradarsi man mano, ricorrendo a più sedute di epilazione.

In merito al dolore, l’epilatore elettrico può essere doloroso (il tutto varia da persona a persona). Invece, l’epilatore a luce pulsata non genera dolore, ad eccezione di un lievissimo pizzico dovuto al calore sulla pelle.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...