diredonna network
logo
Stai leggendo: Posa nuda su Facebook mostrando le cicatrici del cancro: perde oltre 100 amici

Maschere viso: perché dovresti colorarti così la faccia

Tutte pazze per Poutcase, la cover per smartphone portatrucchi

7 segnali che ti dicono che hai bisogno di un nuovo look

Depilazione con il rasoio: 7 errori che tutte facciamo

10 modi in cui stai usando la tua beauty blender nel modo sbagliato

Questi trucchi Disney sono una magia di colore

10 cose (+ 1) che solo le ragazze con i capelli crespi possono capire

I 10 peggiori consigli beauty che non dovete seguire: MAI!

Brow Wigs, 4 motivi per cui le "parrucche" per sopracciglia potrebbero non essere male

Guida per realizzare una perfetta treccia alla francese in 3 mosse

Posa nuda su Facebook mostrando le cicatrici del cancro: perde oltre 100 amici

Beth è una donna che ha sconfitto il cancro al seno. Per dimostrare con orgoglio la sua vincita si è mostrata nuda, con i segni dell'operazione, sul suo profilo facebook. In poche ore centinaia di amici hanno rimosso il suo profilo dalle amicizie.
(foto:Web)
(foto:Web)

Beth Whaanga è una donna vera. Una Donna coraggiosa che ha deciso di mostrare il suo corpo con un nudo integrale che mostra le cicatrici riportate dopo un doppio intervento di mastectomia.
Beth, a 32 anni, ha scoperto di avere un seno al cancro ed è stata costretta ad asportare entrambi i seni.
Con l’aiuto della sua amica fotografa Nadia Masot ha realizzato degli scatti per dimostrare come il tumore abbia deturpato il suo corpo e di come lei, nonostante tutto, si rifiuti di nasconderlo, sentendosi viva e donna.
La cosa che ha lasciato perplessi è che dopo aver postato la foto sul social network, più di 100 persone han deciso di rimuoverla dalle amicizie.

(foto:Web)
(foto:Web)

Invece di complimenti e parole di conforto, Beth ha ricevuto critiche e attacchi. C’è chi ha ritenuto le immagini inadatte al social e chi ha addirittura segnalato il suo profilo, magari gli stessi che sono fan di pagine con donne semi-nude e in atteggiamento da donne-oggetto, per essere gentili.
La donna ha comunque scelto di non cancellare le fotografie e ha raccontato la sua storia ai mass media.
Ora Beth cerca altre donne nella sua situazione per poter realizzare altri scatti e avviare un nuovo progetto per una campagna di sensibilizzazione.
Forza Beth, noi siamo dalla tua parte.