diredonna network
logo
Stai leggendo: Mangiarsi le unghie è un disturbo ossessivo-compulsivo.

Il linguaggio dei piedi: i calli. Cosa dicono e come curarli

L'eyeliner roller di MAC che sembra un rullo taglia pizza è geniale

"Ero una bodybuilder ma... ora sono felice"

"Se siete in panico per il rotolino o la cellulite, il problema non è né l'uno né l'altra"

Nuovo look platino per Sarah Jessica Parker

Acido glicolico: cos'è e come si usa

Trucchi: roba da uomini! Arriva il make up per uomo

Criolipolisi: "congelare" il grasso per eliminarlo

Pina Bausch, il corpo martoriato della "suora" che danzava

Mangiarsi le unghie è un disturbo ossessivo-compulsivo.

Mangiarsi le unghie non è più considerato un semplice vizio ma un disturbo ossessivo-compulsivo.Pare un esagerazione, non trovate?

Mangiarsi le unghie non è più considerato un semplice vizio, ma un vero e proprio disturbo psichico. 
Pare infatti che chi compie quest’azione quotidianamente è un soggetto affetto da disturbi ossessivi-compulsivi e secondo alcuni psicologi è al pari di altre malattie mentali.

L’American Psychiatric Association ha dato un nome a questo disturbo: onicofagia. In realtà io son convinta che possa essere ancora considerato solo un vizio, anche perchè nella maggior parte dei casi, con il tempo o dopo aver affrontato un periodo di stress, passa.

Gli psichiatri ritengono invece che questo accanirsi sulle povere unghie sia da considerarsi proprio una malattia e presto potrebbe far parte della nuova edizione del “Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders” (DSM), un manuale a cui fanno riferimento psichiatri, medici, psicologi etc. di tutto il mondo.

Sarà.