diredonna network
logo
Stai leggendo: Le Lezioni di Trucco (e di Vita) di Reshma, Sfigurata dall’Acido a 18 anni

Le Lezioni di Trucco (e di Vita) di Reshma, Sfigurata dall'Acido a 18 anni

Applicare l'eyeliner in poche mosse, rendere le labbra perfette, liberarsi dai punti neri... Ci sono migliaia di tutorial simili a questi su YouTube. Ma nessuno assomiglia a quelli di Reshma Quereshi sul canale Make Love not Scars: al termine di ogni video, lancia la campagna per vietare la vendita libera dell'acido in India. Scopriamo la storia di questa donna coraggio.
Beauty Tips by Reshma, sfigurata dall'acido, e i suoi tutorial
Fonte: Youtube – Make Love Not Scars

Come si mette l’eyeliner in un solo step? Anzitutto si reclina leggermente il capo e si abbassa lo sguardo per qualche secondo, una mossa che rilassa gli occhi e facilita la stesura dell’eyeliner. Si prende poi un pennello angolato e si procede con calma, con piccoli trattini ripetuti.

Raccontato così, senza vedere le immagini, può sembrare un tutorial qualsiasi, magari anche un po’ banalotto, di una delle tante sedicenti beauty guru che affollano YouTube. In realtà i tutorial della serie Beauty Tip by Reshma pubblicati sul canale YouTube Make Love not Scars – un’organizzazione non governativa – non sono affatto banali, né annoverabili tra quelli “classici”.

La protagonista dei video è Reshma Quereshi, 18enne indiana di Mumbai. Il suo bel viso è stato sfregiato per sempre dall’acido. Lo scorso maggio, suo cognato con altri parenti hanno lanciato acido solforico concentrato sul viso della ragazza. Reshma ha perso l’occhio sinistro, e l’infezione, rapida e aggressiva, si è estesa anche al destro, costringendola a numerosi interventi chirurgici. Ma se il visto di Reshma è segnato dalle cicatrici, niente ha scalfito il suo coraggio, la sua determinazione e la ferma intenzione che nessun’altra ragazza debba provare ciò che ha provato lei.

Reshma ha trovato in YouTube e nei make-up tutorial la sua forma di denuncia e sensibilizzazione per informare su ciò che accade quotidianamente alle ragazze indiane.

I tutorial con campagna anti acido di Reshma
Fonte: Youtube – Make Love Not Scars

Che Reshma Quereshi parli del modo migliore per applicare l’eyeliner, dei segreti per ottenere labbra rosse perfette o delle modalità per rimuovere naturalmente i punti neri, la conclusione dei suoi video è sempre la medesima: in ogni supermercato si può acquistare liberamente dell’acido a un prezzo inferiore di un terzo rispetto a quello di un cosmetico. E invita a firmare la petizione – ha raggiunto grossomodo 350mila adesioni – contraddistinta dall’hashtag #endacidsale. 

Ogni giorno – spiega Reshma nei suoi video – una ragazza indiana è vittima di un attacco con l’acido. E questo perché acquistare acido al supermercato è facile quanto comprare un rossetto. Firmate per dire basta alla vendita libera dell’acido.

L’organizzazione non governativa Make Love Not Scars ha fatto sua la campagna di Reshma inviando una lettera al Primo ministro indiano e al Ministro dell’Interno in cui vengono riportate le cifre del dramma:

1000 aggressioni con l’acido ogni anno, un numero che dal 2012 al 2014 è cresciuto del 250 per cento. Con il 90 per centro delle donne vittime di attacchi è la forma più raccapricciante di violenza di genere.

Una situazione da affrontare con urgenza, al più presto.

Reshma e i suoi video tutorial con campagna di sensibilizzazione e petizione
Fonte: Youtube – Make Love Not Scars

I video di Reshma sono sicuramente un grande aiuto. I commenti positivi sono centinaia:

Ho firmato la petizione…

Sei sempre e comunque bellissima.

Dopo numerosi attacchi, in Marocco siamo riusciti a ritirare dalle vendite l’acido. Sogno il momento in cui non dovremo più sentire notizie di violenze del genere.

Sei la mia ispirazione.

Sono rimasto davvero sorpreso dalla conclusione del video, un messaggio forte e tu (Reshma, ndr) sei una persona forte e bella perché guardi avanti e diffondi consapevolezza… Ma penso che se anche l’acido venisse vietato, le persone cattive troverebbero un altro prodotto chimico o un composto da preparare a casa… Il loro odio è profondo, ma il nostro amore e la nostra attenzione sono molto più profondi e potenti. Grazie, Reshma, sei bella dentro e fuori.

Ma tra questi, grazie all’anonimato e alla protezione del monitor, ci sono persone che hanno assegnato decine di pollici in giù ai video di Reshma. Gesto tanto peggiore visto che i video tutorial, oltre a essere un’operazione che viene dal cuore, serviranno per finanziare altri interventi chirurgici per Reshma: lei non se li può permettere, e lo Stato indiano non se ne fa carico.

Il dolore di un’aggressione con l’acido è inimmaginabile. Le vittime rimangono sfigurate, possono perdere la vista e l’udito, possono subire amputazione e reimpianti di pelle. Dobbiamo fermare questa ingiustizia una volta per tutte. L’acido non deve essere usato nelle case, nelle scuole e negli ospedali, ci sono modi molto più sicuri di pulire gli ambienti.

L’acido costa meno dell’eyeliner. Ed entrambi sono egualmente reperibili e facilmente acquistabili in ogni supermercato.

Riteniamo che ogni ulteriore considerazione sia superflua.