diredonna network
logo
Stai leggendo: Crema low cost migliore di creme oltre i 100 euro. L’esperimento.

Maschere viso: perché dovresti colorarti così la faccia

Tutte pazze per Poutcase, la cover per smartphone portatrucchi

7 segnali che ti dicono che hai bisogno di un nuovo look

Depilazione con il rasoio: 7 errori che tutte facciamo

10 modi in cui stai usando la tua beauty blender nel modo sbagliato

Questi trucchi Disney sono una magia di colore

10 cose (+ 1) che solo le ragazze con i capelli crespi possono capire

I 10 peggiori consigli beauty che non dovete seguire: MAI!

Brow Wigs, 4 motivi per cui le "parrucche" per sopracciglia potrebbero non essere male

Guida per realizzare una perfetta treccia alla francese in 3 mosse

Crema low cost migliore di creme oltre i 100 euro. L'esperimento.

Può una crema low cost avere effetti migliori di una crema molto costosa?Ecco l'esperimento della giornalista Claire Cisotti.
(foto:Web)
(foto:Web)

 

L’inglese Claire Cisotti ha deciso di fare un esperimento molto importante, soprattutto per noi donne.

Può una crema low cost, di quelle che trovi al supermercato, competere con un marchio extralusso? 

“Ho deciso di mettere due creme per il test. Così per 30 giorni ho idratato la parte sinistra del viso con una normale crema Nivea e l’altra metà con la crema di lusso Crème de la Mer che costa intorno ai 120 euro a vasetto” racconta Claire.

La Nivea è stata lanciata in Germania nel 1911 e contiene ingredienti non elaborati, come la glicerina; Crème de la Mer invece ha una formula più elaborata: inventata mezzo secolo fa dal fisico aerospaziale Max Huber per curare la sua pelle dopo un esperimento in laboratorio andato a male e che gli aveva procurato diverse ustioni sulla pelle. La sua arma vincente è stata la miscela di alghe fermentate, vitamine e minerali trattate con onde sonore. 

Claire ha trovato i risultati del suo test davvero sorprendenti:

“Prima di iniziare, ho testato la mia pelle con Nicolas Miedzianowski dello studio cosmetico Imaging che ha fornito immagini in 3D, utilizzando una macchina Visia per la scansione il mio viso. E ho poi ripetuto il test alla fine del mio esperimento”. Claire ha continuato ad applicare la crema per un mese. Secondo le scansioni del dermatologo, Nivea ha fatto meglio. La parte sinistra del viso, infatti, ha mantenuto una migliore idratazione rispetto alla sua rivale. Inoltre, alcune delle rughe intorno agli occhi sono scomparse. “Anche l’altra crema ha aiutato la mia pelle, ma se devo spendere meno di un quarto, il vincitore è ovvio: Nivea“.

Incredibile, ma vero.