diredonna network
logo
Stai leggendo: Come utilizzare al meglio la cipria

Pina Bausch, il corpo martoriato della "suora" che danzava

Helen Mirren: "Non sposatevi presto" e "Amate le vostre rughe"

Shampoo fai da te: 6 ricette naturali da fare in casa

Come si realizza uno chignon intrecciato in 5 facili step

Perché una donna non deve MAI usare un rasoio da uomo

Ultherapy, pronte a farvi un lifting senza chirurgia?

Perché Johanna, la compagna di Fabio Volo, ama i suoi "tatuaggi gratis"

Microdermoabrasione, la pratica di "ferirsi" la pelle per renderla perfetta

Le straordinarie proprietà beauty dell'olio di macadamia

Asos mette al bando Photoshop: ecco le vere foto delle modelle in bikini

Come utilizzare al meglio la cipria

Spesso sottovalutiamo la cipria e la sua utilità. Se applicata nel modo corretto, può rivoluzionare la nostra base viso e regalarci risultati davvero strabilianti!
cipria in polvere compatta
Fonte: web

La cipria è un alleato molto prezioso per il nostro make-up: ci aiuta a preservare la nostra base trucco, a dar luce all’incarnato e ad opacizzare eventuali lucidità del viso.
La cipria, se scelta e utilizzata nel modo corretto, oltre a fissare il trucco, può proteggere la pelle dagli agenti esterni, assorbire l’eccesso di sebo, tenere sotto controllo la lucidità delle pelli grasse e levigare l’incarnato.
Vediamo i diversi tipi e utilizzi della cipria e come sfruttarla al meglio!

1. Cipria trasparente e compatta

cipria compatta
Fonte: web

La cipria, detta anche fard, viene molto spesso sottovalutata e molte donne non capiscono la reale importanza di questo prodotto. La maggior parte di noi utilizza prodotti in crema per creare la base viso: questi prodotti tendono a sciogliersi o comunque creare dei punti lucidi sul viso, soprattutto su chi ha la pelle grassa.
La cipria serve proprio a minimizzare questa lucidità e rendere la pelle vellutata e setosa, nascondendo e levigando ulteriormente le varie imperfezioni.

La cipria in polvere libera o compatta può essere colorata e potrebbe andare ad alterare il colore della nostra base viso.
Se è in polvere e viene ritoccata più volte al giorno crea l’effetto stratificato sul viso.
Il motivo per cui evitare il fard in polvere libera è una questione di dosaggio: essendo la polvere appunto libera è difficile prelevare la giusta quantità di prodotto e soprattutto chi non è molto esperta di trucco può rischiare l’effetto “talco” sul viso. La cipria compatta oltre ad essere più precisa nella fase di applicazione ha anche una maggior coprenza.

La polvere trasparente invece è un’innovazione: è leggera e quasi impalpabile. Essendo trasparente inoltre non va ad alterare il colore della nostra base viso e fissa semplicemente il trucco. La cipria trasparente compatta è sottilissima e leggera, l’effetto sul viso sarà quasi impercettibile e risulterà molto naturale.

La fard compatto si può trovare anche sotto forma di piccole sfere pressate.

2. Cipria illuminante e opacizzante

cipria in polvere compatta illuminante opacizzante
Fonte: web

La cipria opacizzante è perfetta per chi ha la pelle grassa e si trova costantemente ad avere dei punti lucidi sul viso, un effetto fastidiosissimo soprattutto in foto.

È nata di recente la tecnica del baking: la cipria va applicata nelle zone critiche del viso (naso, fronte, mento e sotto gli occhi) in grande quantità e va lasciata lì quasi come se dovesse assorbirsi. Dopo qualche minuto con un pennello andrà rimosso l’eccesso. La pelle rimarrà soffice e levigata per tutto il giorno senza nemmeno aver bisogno di ritocchi!

La cipria illuminante invece è adatta a chi ha la pelle secca ma è perfetta anche per completare il contouring e illuminare le zone del viso che vogliamo mettere in risalto: fronte, centro del naso, angoli della bocca e parte alta delle guance. Questo tipo di fard contiene delle particelle riflettenti che creano un effetto luminoso sul viso.
Ricordate inoltre che la cipria illuminante aumenta i volumi: evitatela quindi se avete il viso tondo o paffuto.

3. Il pennello per la cipria

pennelli cipria
Fonte: web

Il pennello giusto per il fard sarebbe il classico pennello largo con setole grosse per un’applicazione leggera e naturale.
Grazie a questo pennello l’applicazione si può modulare in base al tipo di effetto che vogliamo creare: da quello più leggero a quello più coprente.

Ricordate sempre di non applicare la cipria sopra ad una base trucco fresca. Lasciate che il fondotinta liquido si asciughi e poi fissatelo! Se applicate il fard su una base trucco non ancora asciutta rischiate di lasciare segni e striature dovute al pennello. In questo caso dovrete comunque tornare a correggere l’errore applicando altro fondotinta.

In alternativa al pennello potete utilizzare anche la spugnetta, che può essere sia asciutta che bagnata. Se la spugnetta è umida l’effetto sarà sempre più leggero e naturale, mentre se la spugnetta è asciutta l’effetto sulla pelle sarà più pesante e artificiale.