Sbiancamento denti LED: pro e contro - Roba da Donne

Sbiancamento denti: come funziona il metodo con lampada LED

Per sbiancare i denti esistono oggi diversi sistemi, tra cui uno, sicuro ed efficace, che utilizza la luce LED. Vediamo come funziona e come sfruttare questo metodo dal dentista o a casa.

Quando si parla di salute ed estetica dentale, oggi i rimedi sono molti, che vanno in aiuto a qualsiasi tipo di problema o caratteristica fisica che si vuole sistemare. Avere i denti bianchi e sani in maniera naturale è sinonimo di un’ottima cura e salute orale e di tutto l’organismo.

Ma ci sono anche tanti fattori che possono causare l’ingiallimento dei denti o la creazione di macchie. Una soluzione in questo caso, per un sorriso più smagliante, è lo sbiancamento denti a LED. Vediamo come funziona e quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questa tecnica.

Sbiancamento denti: tecniche e prezzi

Sbiancamento denti LED: come funziona?

Lo sbiancamento denti a LED, acronimo di Light Emitting Diode, “diodo che emette luce”, è un sistema che permette di ovviare alla presenza di denti ingialliti da fattori diversi, come il fumo, l’alcol e il caffè, ma anche per il semplice consumo o invecchiamento. Come le altre tecniche per lo sbiancamento, l’obiettivo non è coprire i denti con un colore più chiaro, ma far tornare lo smalto del suo colore iniziale.

Lo sbiancamento dei denti classico, più usato nel passato, consisteva nell’applicare un agente sbiancante sui denti, perossido di idrogeno o di urea, talvolta anche con una base colorante. Per velocizzare il processo, veniva puntata una luce blu sull’agente direttamente sui denti. Si usava la luce a ultravioletti UV, che, nonostante funzionasse bene per l’effetto sbiancante, contiene radiazioni.

Scoperti quindi i possibili effetti negativi delle radiazioni sulla salute di tutto l’organismo, si è passati oggi a usare una lampada a luce LED. Il colore usato è sempre il blu, dal momento che questo tipo di luce può essere generato di qualsiasi colore desiderato. Per funzionare, il dispositivo ha bisogno di corrente, ma, anche se sprigiona una luce più potente, rispetto ad esempio alle lampadine alogene, consuma molta meno energia.

La luce LED funge quindi da catalizzatore, che, proiettato direttamente sull’agente sbiancante, solitamente riesce a velocizzare il processo di quest’ultimo. In uno studio pubblicato sull’Open Dentistry Journal è emerso che l’agente che funziona meglio con questo tipo di luce è quello a base di perossido di carbammide. Inoltre, la ricerca mette in evidenza i vantaggi e l’efficacia di questo metodo, migliore rispetto ai raggi UV.

Sbiancamento denti led: pro e contro

sbiancamento denti led
Fonte: Web

Il metodo di sbiancamento che utilizza luce LED è disponibile oggi anche “fai da te“, grazie alla messa in commercio di kit simili a quelli professionali. Chiaramente, il consiglio è di ricorrere a un professionista, che garantisce la massima sicurezza, e può gestire al meglio eventuali problemi o effetti indesiderati. In ogni caso, la tecnologia a LED è più sicura rispetto a quella a raggi UV, e di conseguenza, apportando la massima attenzione, può essere usata anche a casa.

In generale, la luce LED porta con sé vantaggi, che riguardano diversi aspetti:

  • è molto efficace, e i risultati sono immediati anche se dipendono comunque da diversi fattori, tra cui lo stato iniziale dei denti, l’età della persona, la sua dieta alimentare, le sue abitudini ecc;
  • è sicura, tanto che si può usare in autonomia, ma bisogna fare molta attenzione nel rispettare le istruzioni e le indicazioni;
  • richiede un minor dispendio di energia elettrica;
  • non contiene radiazioni, presenti invece nella luce a raggi UV;
  • è più economica rispetto ad altri sistemi di sbiancamento, perché è disponibile anche in versione casalinga;
  • è un sistema comodo ed è facile trovare dentisti che lo propongono, ma anche soluzioni da usare a casa.
Detartrasi: perché avere denti bianchi significa godere di ottima salute

Esistono però anche delle possibili controindicazioni, la cui probabilità diminuisce molto dal dentista, a cui fare più attenzione da casa. Innanzitutto lo sbiancamento denti LED è pericoloso su lingua, gengive e mucosa della bocca, che si possono irritare, anche se è una condizione temporanea; lo stesso vale per i denti cariati. Esiste poi la possibilità, specialmente quando si applica in autonomia, che si usi per troppo tempo o a intervalli troppo brevi, e si danneggi lo smalto.

Inoltre, può verificarsi, sempre in maniera transitoria, un’aumentata sensibilità alle temperature calde e fredde da parte dei denti. Non si tratta infine di una soluzione permanente, così come tutti i sistemi di sbiancamento. E il risultato dipende molto dai fattori che abbiamo visto in precedenza, pertanto non tutte le persone possono vedere i cambiamenti e i risultati sperati.

Sbiancamento denti led: costi

I prezzi dello sbiancamento denti con luce LED può variare a seconda che si scelga di farlo dal dentista o a casa. Sicuramente è consigliato rivolgersi a un professionista, che può indicare meglio anche cosa fare dopo la seduta. È chiaro che dal dentista i costi salgono anche di molto, infatti lo sbiancamento denti LED va dai 100 € ai 300 € a seduta.

Meno costosi invece sono i kit casalinghi, che contengono il necessario per effettuare lo sbiancamento da casa. I prodotti sono facilmente reperibili su Amazon, e hanno costi che variano dai 20 ai 30 euro circa. Come dicevamo, seguendo in modo attento le istruzioni, questi kit sono ben forniti e sicuri, e danno risultati anche in poco tempo.

Il miglior rapporto qualità/prezzo
Kit Sbiancamento Denti LED di PTKOONN

Kit Sbiancamento Denti LED di PTKOONN

Miglioramenti immediati
24 € su Amazon
25 € risparmi 1 €
Pro
  • Funziona bene
  • Facile da usare
  • Economico
  • Kit completo
Contro
  • Bisogna usare poco gel
  • Istruzioni meno chiare in italiano
  • Serve più tempo rispetto a quello segnalato, per ottenere l'effetto
  • Fare attenzione agli ingredienti per eventuali allergie

Il kit Sbiancamento Denti di PTKOONN ha tecnologia LED e vibrazione blu avanzata che permette di distribuire il gel sbiancante sui denti in maniera uniforme. È sicuro e comodo da usare, e se si seguono attentamente le istruzioni sul foglietto illustrativo, si ottiene un risultato efficace, e si può mantenere il dente bianco per diverso tempo. Il kit è composto dalla luce LED blu, il gel, 10 siringhe per l’applicazione del gel e 2 stampi dei denti su cui applicarlo. Questi sono da sistemare sui denti, dopo averli scaldati in acqua calda, e prendono la forma dell’arcata in pochi minuti. Le recensioni sono quasi nella totalità positive, tanto che ottiene 5 stelline piene. Piacciono soprattutto la facilità dell’utilizzo, l’efficacia e il buon rapporto qualità/prezzo.

La discussione continua nel gruppo privato!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...