Maskne, come comportarsi con l'acne da mascherina - Roba da Donne

Maskne: il problema dell'acne da mascherina (e cosa fare)

Pulire bene il viso, idratare la pelle, allontanare lo stress: ecco alcuni consigli per combattere la Maskne, cioè l'acne causata dall'indossare la mascherina protettiva.

Il più recente fenomeno problematico per la pelle prende il nome di Maskne. Questo neologismo, unisce i termini «mascherina» e «acne», e indica appunto l’acne che insorge a causa dell’uso prolungato della mascherina.

Non possiamo farci nulla: dobbiamo usare questo dispositivo se ci teniamo alla nostra salute e a quella altrui, perché la mascherina costituisce una prima importante barriera contro la diffusione del coronavirus. Pertanto, quello dei brufoli è un problema irrisorio posto a confronto dell’emergenza sanitaria, tuttavia nulla toglie che si possa comunque pensare a delle soluzioni.

La Maskne è una realtà abbastanza diffusa in queste settimane, ma non deve spaventarci, perché in commercio esistono alcuni prodotti in grado di lenire dolori e fioriture dei nostri brufoli, che si trovano soprattutto sul naso, sul mento o sulle guance. Per qualcuno, l’acne si presenta mista a eczema, quindi con una pruriginosa dermatite.

Come riporta l’Evening Standard, la causa del fenomeno è in vari fattori: stress, diete irregolari, pigrizia nella routine della cura della pelle, carenza di vitamina D e “inquinamento” interno alla mascherina (per esempio indotto dal sudore). Va da sé che chi aveva già problemi di acne, rischia di aggravarli con l’uso della mascherina.

Con la pandemia di Covid-19 – ha detto il dermatologo Faheem Latheef – i livelli di stress hanno sicuramente provocato riacutizzazioni di acne preesistente e altre condizioni della pelle correlate, ma in aggiunta a questo c’è un nuovo tipo di acne, soprannominato Maskne – si tratta di piccoli brufoli che compaiono nei pori occlusi dalle maschere per il viso indossate durante la pandemia. Ci riferiamo a questo come acne meccanica, perché le maschere causano attrito sulla superficie della pelle e rottura della barriera cutanea con conseguente intasamento dei pori che può provocare macchie, ma anche dermatite da contatto (pelle secca).

Il primo consiglio per contrastare la Maskne è realizzare mascherine fai da te, in modo da selezionare con cura il materiale di cui sono fatte. La mascherina andrebbe indossata solo quando viene indicato dalle linee guida ufficiali del governo, mettendola da parte in una busta pulita, quando ce la si toglie, in attesa di lavarla. Per la pulizia del dispositivo è bene optare per un lavaggio caldo in lavatrice con gli altri vestiti di cotone, oppure un lavaggio a mano con sapone.

Ma come si contrasta la Maskne quotidianamente sul nostro viso?

Innanzitutto la pelle va mantenuta pulita e idratata, al mattino e alla sera, con i prodotti più adatti, in modo da non alterare la propria barriera naturale, al fine di rimuovere i batteri indesiderati, le particelle di sporco e polvere che possono causare irritazioni e ipersensibilità.

È bene lavarsi la faccia spesso, prima e dopo aver indossato la mascherina, magari con un detergente profondo. Meglio scegliere un detergente delicato e prebiotico per riequilibrare la microflora della pelle, ed evitare le creme troppo oleose e scegliere prodotti che non contengano ingredienti di contrasto ai punti neri, perché potrebbero risultare troppo aggressivi. È meglio evitare, per quanto possibile, di truccarsi, ma si può usare una crema idratante lenitiva che sia delicata e senza profumo.

Qualsiasi attrito e irritazione – ha raccontato la dermatologa Tiffany J. Libby a InStyle – può spingere i batteri nella pelle, creare microgocce di sudore – che consentono un ingresso più facile per batteri e sporco – e possono portare a infiammazioni che conducono al processo dell’acne.

Gli altri consigli non riguardano propriamente la pelle, ma la riduzione dello stress, che può essere causa di Maskne. Quindi è bene bere molto acqua, praticare yoga o meditazione, condurre una dieta ricca di alimenti idratanti o lenitivi, come ceci, lamponi e mirtilli. Bene anche l’assunzione di integratori contenenti zinco o vitamina D. Senza dimenticare una serie di prodotti che ci aiutano nella pulizia e idratazione del viso.

Murad Siero Localizzato antiacne

Murad Siero Localizzato antiacne

Si tratta di un trattamento localizzato per le imperfezioni, come l'acne, per cui ha una formula specifica atta a ridurre le eruzioni in 4 ore: va applicato un paio di volte al giorno solo sulle eruzioni.
28 € su Amazon
Pro
  • Molto efficiente
  • Funziona in breve tempo
  • Bene sull'acne che ha cause ormonali
Contro
  • Può ingiallire la pelle
  • Per qualcuno l'acne è peggiorata
  • Cattivo odore
Murad Detergente Viso Multifunzione antiacne

Murad Detergente Viso Multifunzione antiacne

Si tratta di un detergente prebiotico multifunzione: idrata la pelle e riequilibra il microbioma cutaneo. Va utilizzato su tutto il viso al mattino e alla sera sulla pelle asciutta. Non sono però presenti recensioni.
46 € su Amazon
Cetaphil Gentle Skin Cleanser antiacne

Cetaphil Gentle Skin Cleanser antiacne

Si tratta di un detergente antiacne indicato per pelli sensibili: da descrizione risulta inodore, senza sapone ed è privo di prodotti che contrastino anche i punti neri.
11 € su Amazon
Pro
  • Per pelli sensibili
  • Lascia la pelle delicatamente profumata
  • Utile anche per la rimozione del trucco
Contro
  • Alcuni dicono che l'acne sia peggiorata
  • Per alcuni il prodotto è diluito
  • Per pulire in profondità serve molto prodotto
Cetaphil Crema idratante antiacne

Cetaphil Crema idratante antiacne

È una crema idratante adatta a pelli sensibili, senza profumo, che non blocca i pori e fornisce un giorno intero di idratazione. Idrata a tal punto da legare l'acqua alla pelle e previene la perdita di umidità.
17 € su Amazon
20 € risparmi 3 €
Pro
  • Si stende bene e si assorbe presto
  • Ottima contro la pelle secca
  • Dispenser comodo e senza sprechi
Contro
  • Effetto oleoso
  • A qualcuno è peggiorata l'acne
  • Strano odore in alcune confezioni
It Cosmetics CC crema coprente antiacne

It Cosmetics CC crema coprente antiacne

Si tratta di una crema correttiva a copertura completa, con trattamento anti-invecchiamento per la cura della pelle senza olio con protezione solare. Va bene per tutti i tipi di pelle.
57 € su Amazon
Pro
  • Molto coprente sulle imperfezioni
  • Idratante
  • Ottima protezione solare
Contro
  • Lascia la pelle grassa
  • Per alcuni scurisce la pelle
Ahomi Pimple Patch antiacne

Ahomi Pimple Patch antiacne

Si tratta di cerotti idrocolloidi, che proteggono contro la polvere e le infezioni batteriche secondarie. Trattengono l'umidità e proteggono le cicatrici. La confezione contiene 24 pezzi. Sono presenti poche recensioni cattive di non corrispondenza del prodotto.
4 € su Amazon
La discussione continua nel gruppo privato!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...