diredonna network
logo
Galleria: “La mia pelle non mi impedisce di amarmi ed essere una beauty blogger”

"La mia pelle non mi impedisce di amarmi ed essere una beauty blogger"

Vittima di bullismo da piccola, e di una grave discriminazione da parte di L'Oreal, Kadeeja Khan mostra sul suo profilo Instagram come l'acne - e i pregiudizi - non l'abbiano mai fermata, e di come sia riuscita a realizzare il sogno di diventare una beauty blogger.

“La mia pelle non mi impedisce di amarmi ed essere una beauty blogger”

"La mia pelle non mi impedisce di amarmi ed essere una beauty blogger"
Foto 1 di 8
x

Nonostante negli ultimi tempi si sfruttino i social per cercare di trasmettere messaggi positivi di self-love e di autoaccettazione del proprio corpo, alcuni episodi ci fanno rendere conto che, purtroppo, la strada per liberarci definitivamente di stereotipi estetici irrealizzabili e di canoni di bellezza davvero inaccessibili è ancora decisamente lunga.

Certo, questi piccoli “incidenti di percorso” non devono far demordere, perché il percorso per raggiungere l’obiettivo finale, che è quello di imparare ad amarsi e a piacersi, ha comunque i suoi ostacoli, ma fa parte del gioco; quello che è certo è che i social network come Facebook e Instagram possono seriamente rappresentare un’importante cassa di risonanza su cui diffondere tali messaggi, e che, in questo modo, sia celebrity che ragazze “comuni” possono dire la loro in merito alle imperfezioni estetiche, vere o presunte, che sono alla base dell’odioso body-shaming (talvolta anche mediatico).

Abbiamo visto recentemente Demi Lovato mostrarsi al naturale per far comprendere che la bellezza di una donna non risiede in un make up impeccabile, o in capelli e unghie finte, in una clip girata per una serie di Vogue; ma anche Cara Delevingne scendere in campo contro il mascheramento forzato dell’acne, che non deve più essere considerato come un tabù assoluto, quasi fosse una vergogna.

E, a proposito dell’acne, contro chi lo vorrebbe perennemente nascosto sotto chili di fondotinta e cipria  si è schierata anche Kadeeja Khan, che orgogliosamente, sul proprio profilo Instagram emeraldxbeauty mostra come sia possibile essere una fashion blogger, anche per chi, come lei, soffre evidentemente del problema.

Kadeeja soffre di acne da quando aveva 12 anni, e ha sempre cercato di nascondere la sua pelle con il trucco, poiché era vittima di bullismo a scuola. Nel tempo ha però imparato ad accettare la sua imperfezione, comprendendo che a essere sbagliata non era lei, ma chi per l’acne la derideva, e a 19 anni ha iniziato a scrivere su un beauty blog.

Oggi Kadeeja, ha spiegato a Vice, si trucca perché lo vuole, non perché sente di doverlo fare. Ma capisce di avere anche una responsabilità diversa, più ampia, nei confronti di tutte le giovanissime che vivono costantemente in uno stato di totale assenza di autostima, a cui deve trasmettere un esempio di fiducia e sicurezza in se stesse. Peccato che, talvolta, anche lei stessa debba continuare a scontrarsi con il pregiudizio, persino dei grandi brand che si occupano da sempre di beauty, come accaduto con la griffe francese L’Oreal, protagonista di un brutto episodio nei suoi confronti, di cui vi parliamo nella galley.