logo
Galleria: “Come ho reagito alla perdita definitiva dei miei capelli”

"Come ho reagito alla perdita definitiva dei miei capelli"

Le storie di tante donne che hanno affrontato la perdita dei capelli totale, scegliendo di non nascondersi dagli sguardi degli altri

“Dire addio a tutti i miei capelli era un passo incombente che mi ha sempre terrorizzata, come se significasse crescere incompleta o senza la mia femminilità”. Così la giovane Traci Lee ha raccontato su The Cut il percorso di accettazione della sua alopecia, che l’ha portata alla perdita dei capelli totale. Quando ha scelto di rinunciare a quello che rimaneva della sua chioma, nel lontano agosto 2008, ha chiuso gli occhi e ascoltato il rasoio passare sulla sua testa. Era pronta e non voleva più tornare indietro.

Quando ho iniziato a perdere i capelli a sette anni per l’alopecia, controllavo gelosamente tutte le ciocche che mi rimanevano in testa, riluttante all’idea di dire addio anche a loro mentre un mucchio di capelli si staccavano dal cuoio capelluto. Senza sopracciglia, ciglia o i lunghi capelli setosi per cui le donne di origine asiatica sono lodate, mi domandavo di continuo se sarei stata descritta come “normale” o addirittura “bella”.

La risposta ai suoi dubbi, però, è arrivata dagli altri. Dal bullo che al parco giochi le tirava la bandana, svelando la sua perdita dei capelli, o dall’insegnante di educazione fisica che l’aveva esclusa dalla lezione perché temeva che lei si sentisse a disagio sudando.

Poi, a undici anni, oltre due terzi dei suoi capelli se n’era andato: era arrivato il momento di indossare la parrucca. Ma anche quella non era la soluzione definitiva, arrivata solo otto anni dopo con la scelta di radere le poche ciocche rimaste e di giocare con il make-up per creare una nuova immagine, di grande impatto.

Sono passati dieci anni da quando ho visto dei capelli crescere sulla mia testa. Grazie a piattaforme come YouTube e Instagram, in questo decennio ho iniziato a vedere più persone simili a me – calva, senza sopracciglia, triste perché non posso farmi la coda e ancora incerta se attaccare ciglia finte – e che stanno sfidando gli standard di bellezza che puntano verso un solo modo “giusto” di apparire.

Sfogliate la gallery per vedere le altre donne che non hanno più paura di mostrare la perdita dei capelli…

“Come ho reagito alla perdita definitiva dei miei capelli”

"Come ho reagito alla perdita definitiva dei miei capelli"
Foto 1 di 16
x
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...