logo
Galleria: Cat Eye: 6 look da copiare alle star e come realizzarli

Cat Eye: 6 look da copiare alle star e come realizzarli

Si chiama cat eye, è la nuova tendenza in fatto di nail art, mentre è un trend assoluto per quanto riguarda il make up. Da realizzare con ombretti, matite o eye liner, ecco 6 look delle celebrity da copiare!

Con l’ombretto con l’eye-liner o con il kajal, più accentuato o più sobrio, più allungato o appena accennato: il trucco cat-eye si può realizzare davvero in tantissimi modi diversi, con un’infinità di prodotti, e se pensate che farne uno impeccabile sia roba solo per make-up artist ed esperti di trucco… Vi sbagliate di grosso! Realizzare un make-up cat-eye è molto più semplice di ciò che si pensa, e ci si può far ispirare dalle tantissime versione sfoggiate sui red carpet dalle celebrity.

Il make up cat-eye

cat-eye make up
Fonte: web

Quando vogliamo realizzare un trucco d’effetto per una serata speciale, o se vogliamo un look leggermente più aggressivo del solito, da sfoggiare anche di mattina, la cosa migliore da fare è cercare di allungare lo sguardo in modo da renderlo più felino… Da gatto, appunto.

Spesso si pensa, erroneamente, che il cat-eye stia bene solo quando si realizzano trucchi molto elaborati o ricchi di dettagli e colori, ma la realtà è che si può ottenere un cat-eye davvero molto bello anche con pochissimi passaggi, per avere un risultato d’effetto ma al tempo stesso non esagerato. Insomma, anche se certamente è più usato la sera, chi pensa che il cat-eye non sia un make up adatto al giorno si sbaglia: purché sobrio ed elegante, può essere anche un ottimo trucco da sfoggiare al lavoro.

Il prodotto più usato per realizzare il cat-eye è, naturalmente, l’eye-liner: per un cat-eye classico la linea nera che termina con una codina a punta e più o meno allungata è infatti la soluzione migliore, ma non è certo la sola. Se non volete rinunciare all’eye-liner neppure nelle ore del giorno, la soluzione migliore è senza dubbio scegliere un cat-eye che dia più valore al vostro sguardo, senza esagerare; optate quindi per linee non troppo spesse e realizzate delle codine piuttosto corte, che alzeranno lo sguardo senza però risultare al tempo stesso eccessive.

Lo stesso effetto, magari più soft o appena più sfumato, si può ottenere però anche con una matita nera, ma anche con un prodotto colorato e persino glitterato, per dare più luce al trucco occhi (naturalmente in questo caso l’occasione d’uso è la sera).

E per un cat-eye ancora più d’effetto si possono usare anche solo gli ombretti, facendo attenzione alle sfumature e utilizzando colori come il nero, per un look da sera, o più neutri, se si tratta invece di un make-up da giorno.
Quando sfumiamo gli ombretti, dobbiamo cercare di portarli naturalmente verso l’esterno, magari aiutandoci con un pezzetto di scotch o con un pennellino di precisione, per evitare di andare troppo oltre o di creare delle antiestetiche macchie di colore.

Nella gallery abbiamo preso i look cat-eye di alcune vip a cui ispirarsi, da copiare assolutamente!

Cat Eye: 6 look da copiare alle star e come realizzarli

Cat Eye: 6 look da copiare alle star e come realizzarli
Foto 1 di 7
x

Ma se pensate che il cat-eye sia riservato solo al trucco viso, vi sbagliate di grosso: la vera tendenza infatti, è portare i colori dei nostri amici felini… Anche sulle unghie!

Il cat-eye per la nail art

cat-eye
Fonte: web

Le unghie cat-eye strizzano l’occhio a una tendenza che riguardava i capelli, il Tiger Eye, e che traeva ispirazione da una pietra preziosa, l’occhio di tigre. Le unghie cat-eye e questo hair trend hanno, quindi, come punti in comune la lucentezza, i colori cangianti e la profondità tipica dello sguardo dei gatti. Anche se questa nail art è di grande effetto e, per questo, può sembrare sofisticata e di difficile realizzazione ha, alla sua base, un ingrediente segreto relativamente semplice da usare e facilmente reperibile in commercio: lo smalto magnetico.

Come possiamo procedere a una fantastica nail art ispirata al cat-eye? Prima di tutto, come in ogni tipologia di manicure, ci si deve assicurare di avere le unghie prive di ogni residuo di vecchio smalto, e prepararle sgrassandole e tirando indietro le cuticole con un bastoncino di legno.
Dopo aver eseguito questa operazione, si dovrà applicare sulle unghie lo smalto che preferite, non importa se gel, semipermanente o normale. L’importante è che la sua asciugatura sia impeccabile.
A questo punto entra in gioco “l’ingrediente segreto”, lo smalto magnetico, che si può facilmente trovare nelle profumerie, on-line e persino in certi supermercati, venduto assieme a un magnete apposito per creare le sue tipiche striature.

Dopo aver messo questo smalto, passate il magnete su ogni unghia, seguendo le tempistiche e le istruzioni riportate sulla confezione, anche se in media il magnete dovrebbe stare vicino alle unghie per circa 5-7 secondi, dopo i quali verrà fuori il pattern tipico delle unghie cat-eye.

Potrete personalizzare il risultato a vostro piacimento, posizionando il magnete nella posizione che preferite, in base ai punti di luce che volete dare alle unghie.

Rating: 3.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...