Il sogno di ciglia folte, forti e lunghe naturalmente senza bisogno di mascara è un desiderio condiviso da molte donne, soprattutto quelle che investono molti euro in prodotti cosmetici che, spesso, non restituiscono ciò che promettono. Come avere ciglia più lunghe in un mese? È davvero possibile?

La risposta è sì, ma se si vogliono evitare trattamenti cosmetici come la laminazione o arrivare a mettere le extension ciglia la soluzione è quella di curare le ciglia naturalmente, coccolandole con i prodotti giusti e con i sieri che ne favoriscano il rafforzamento. Con una precisa indicazione: non andare ad aggredire l’area oculare.

L’identikit delle ciglia sane? Naturalezza, lunghezza, brillantezza del colore e densità sono i quattro obiettivi che, usando i prodotti giusti, si possono ottenere senza ricorrere a trattamenti sì efficaci a breve termine ma che hanno bisogno di cure costanti (e di investimenti economici continui). Nanolash è la risposta per uno sguardo XL senza stressare le ciglia: un antidoto formato siero che, in un solo mese, accelera la crescita delle ciglia e le rafforza, nutrendo a fondo il bulbo pilifero. Senza effetti speciali, solo curando e seguendo i ritmi della naturale composizione delle ciglia senza fare male alla salute dell’occhio.

Foto: Everett Cosmetics

Tre consigli per avere ciglia lunghe, forti e sane in un mese, senza stressarle

Gli artisti del make up hanno concentrato la loro attenzione sulle ciglia e sul loro potere di aprire lo sguardo e renderlo più intenso da diverso tempo. Basti pensare ai filtri Instagram che puntano ad aggiungere effetti extra alle ciglia, come quelle a piuma coloratissimi dell’artista Karol Sudolski. Nella realtà però le cose si complicano: chi nasce con ciglia sottili o molto chiare spesso punta sull’uso di mascara extra-black e su prodotti aggressivi per renderle più evidenti.

E coloro a cui invece piacciono le ciglia effetto farfalla finiscono con lo stressare il bulbo pilifero attraverso l’applicazione di colle per ciglia finte o extension. Sebbene queste tecniche siano perfettamente adeguate all’obiettivo (e senza particolari conseguenze sulla palpebra come la blefarite se eseguite da professionisti) spesso si prolungano troppo nel tempo con un grosso investimento in termini economici. Per questo la cura delle ciglia quotidiana e integrata nella propria beauty routine può diventare il super potere per aggirare i limiti di queste soluzioni.

Secchezza oculare, un disturbo che interessa soprattutto le donne

Ma perché le ciglia si rovinano, anche se di natura sarebbero già sulla buona strada per risultare forti e belle? Tra le principali cause ci sono abitudini quotidiane di cui spesso neanche siamo consapevoli, e che pure agiscono in modo aggressivo su tutta l’area oculare, ciglia comprese:

  • Sfregamento degli occhi: per stanchezza, abitudine, a causa di allergie stagionali che provocano irritazione agli occhi. Sfregarli equivale ad “aggredirli”.
  • Prodotti cosmetici non adeguati: quando usiamo prodotti per il trucco occhi dovremmo sempre accertarci delle loro componenti. Questo perché potrebbero contenerne di non adeguati o addirittura dannosi per la salute oculare.
  • Prodotti waterproof: in questo caso, l’uso intensivo di prodotti ad alta resistenza come i mascara waterproof non favorisce la corretta idratazione delle ciglia. Che infatti si seccano e tendono a staccarsi naturalmente perché poco nutrite.
  • Prodotti scaduti: dovrebbero essere eliminati dal beauty-case perché pericolosi per la salute degli occhi.

Ed ecco quindi tre consigli pratici ed integrabili nella propria beauty routine quotidiana per la cura e l’infoltimento delle ciglia.

Il potere del siero per ciglia XL

Il siero Nanolash punta a stimolare la crescita delle ciglia, a estenderle, rinfoltirle e rinforzarla già entro il decimo giorno di applicazione. Il suo obiettivo è rigenerare e ricostituire le ciglia, un traguardo che si raggiunge già intorno al ventesimo giorno di uso quotidiano. In 30 giorni, secondo alcuni studi indipendenti sul prodotto, le ciglia sono più lunghe del 50%. Ma non solo: grazie alle sue componenti che penetrano in profondità dopo il passaggio dello scovolino sulle ciglia, i bulbi piliferi non solo non si sentono aggrediti, ma da questa azione quotidiana traggono nutrimento. In più le ciglia tengono a scurirsi e vengono avvolte in uno strato protettivo che impedisce loro di spezzarsi. Il tutto a prova di irritazione cutanea e allergia, testato dagli oculisti che l’hanno approvato grazie agli ingredienti di qualità di cui è composto.

Foto: Everett Cosmetics

Ciglia sottili? Via al massaggio sulla palpebra

Ciglia quasi trasparenti, invisibili se non con un aiutino cosmetico sono il cruccio di molte donne. Che corrono ai ripari con prodotti specifici per renderle evidenti, spesso andando incontro a irritazioni alla palpebra e problemi agli occhi. Ma le ciglia sottili possono essere rinforzate con un metodo naturale: il massaggio. Il trucco in questo caso va a stimolare l’afflusso di sangue sul bulbo pilifero, nello stesso modo in cui un massaggio alla cute aiuta i capelli a ricrescere più sani e forti. Come fare il massaggio alle ciglia? Attraverso lenti movimenti circolari sulle palpebre, con mani ben pulite e occhi struccati.

Ciglia più lunghe? Spazzolarle è la soluzione

Prendersi cura delle ciglia vuol dire integrare nella propria routine di bellezza alcuni gesti semplici, veloci ma efficaci. Come quello di spazzolarle: stimolandole tutti i giorni si favorisce e si accelera naturalmente la loro crescita, puntando all’attivazione dei vasi sanguigni e ancora una volta sul potere della corretta circolazione. Basta semplicemente spazzolarle con uno scovolino tutti i giorni, meglio se imbevuto di un siero rinforzante.

articolo con contenuti promozionali

La discussione continua nel gruppo privato!