logo
Stai leggendo: Aspira punti neri: per una pelle più liscia e libera da imperfezioni

Aspira punti neri: per una pelle più liscia e libera da imperfezioni

Gli aspira punti neri possono essere un valido aiuto per liberare la pelle da impurità e imperfezioni. Per utilizzarli al meglio è necessario, innanzitutto, scegliere l'ugello più adatto all'area da trattare, per poi adoperare il dispositivo in maniera corretta, allo scopo di evitare arrossamenti e altre conseguenze spiacevoli.
aspira punti neri

L’aspira punti neri è uno strumento di bellezza da avere oppure no? Sì, a patto che venga utilizzato in modo corretto e in determinate circostanze.
Vi diamo qualche dritta, anche per lo shopping.

Aspira punti neri: come funziona?

L’aspira punti neri è uno strumento che può essere elettrico oppure manuale, da adoperare anche per la pulizia del viso fai da te. Nel primo caso, si tratta di un dispositivo meccanico funzionante grazie a una pila oppure a una batteria ricaricabile mediante energia elettrica. Nel secondo caso, si parla di un dispositivo a funzionamento manuale, per l’appunto.

Entrambe le tipologie di aspira punti neri sono dotati di diversi accessori mirati a trattare in maniera differente i vari tipi di imperfezioni. Ne consegue che occorre scegliere l’ugello adatto al tipo di imperfezione da “affrontare”. Risulta opportuno optare per gli accessori di dimensioni piccole per trattare punti neri singoli o di esigue dimensioni; mentre si ricorre all’ugello più ampio per ostruzioni di maggiore estensione. Nella circostanza in cui l’aspira punti neri avesse un solo ugello in dotazione (universale), basterà far riferimento all’apertura dell’accessorio che è larga quanto basta per consentire di coprire anche imperfezioni un po’ più estese e profonde.

Come utilizzare questo strumento in versione elettrica? Bisogna posizionare la punta dell’ugello direttamente sul punto nero, al fine di permettere alla stessa di avvolgere in maniera completa l’imperfezione interessata, però giungendo all’imperfezione tramite un percorso che parta da un’altra area. L’aspiratore va tenuto in perpendicolare, allo scopo di ottenere un “livellamento” dell’ugello rispetto alla pelle. Anche da questo dipende la buona riuscita del trattamento. Per conquistare un risultato ottimale, si consiglia di aspirare un punto nero alla volta.

Per quanto concerne l’aspiratore manuale, occorre pure in tal caso cercare di scegliere l’ugello più adatto tra quelli in dotazione (se lo strumento ne possiede più di uno). Questa tipologia di aspira punti neri ha uno stantuffo che va infilato nel cilindro del dispositivo: una volta spinto, si attiva il meccanismo a molle che dà vita all’aspirazione. Anche con questo modello di aspiratore si rivela utile aspirare un punto nero alla volta mediante passate separate.

Aspira punti neri: pro e contro

aspira punti neri
Fonte: web

I vantaggi dell’utilizzo degli aspira punti neri sono innumerevoli, dal momento che gran parte dei modelli sul mercato (soprattutto di quelli elettrici) promette risultati eccellenti per una pelle più liscia, bella e libera da imperfezioni. Ovviamente, in presenza di particolari problematiche della pelle e/o di imperfezioni connesse a patologie o altre situazioni (più o meno gravi) è bene chiedere prima il parere del medico.

Tra i contro possono essere annoverate delle conseguenze direttamente legate all’utilizzo erroneo che se ne può fare, ad esempio se va ad essere utilizzato troppo spesso oppure se viene adoperato in maniera scorretta: il più delle volte si pensa che il modo migliore per usarlo sia quello di posizionarlo esattamente nel punto in cui è presente l’impurità (punto nero, brufolo, e simili), tenerlo fermo per qualche secondo per poi “tirare” per cercare di staccarlo. In realtà in tal modo si avvertirà fastidio e dolore, a causa dell’effetto ventosa, che potrebbe arrossare non poco la zona interessata. Per utilizzarlo nel modo corretto occorre ricorrere a un movimento consistente nell’appoggiare il foro dell’aspira punti neri in un punto per poi trascinarlo sino alla zona da sottoporre al trattamento.

Inoltre, per evitare conseguenze spiacevoli è necessario ricordarsi sempre di sterilizzare la punta dell’ugello usando dell’alcool isopropilico prima di adoperare il dispositivo per trattare altre aree. Ciò allo scopo di scongiurare la contaminazione dei pori.

Aspira punti neri: i migliori

Rovtop Aspiratore Punti Neri Elettrico

Aspira punti neri
Fonte: web

Caratterizzato da un design raffinato, è dotato di pompa portatile con forte aspirazione (ca.55KPA). In grado di pulire facilmente i punti neri, illumina e ringiovanisce il viso. Da ricordare che a causa della forte aspirazione, al fine di evitare la formazione di congestione, non bisogna sostare nella stessa posizione per più di 4 secondi (da tenere a mente anche per altri modelli di aspira punti neri elettrici, e non solo). Inoltre, si consiglia di lavare il viso con acqua calda prima dell’uso al fine di aprire i pori.
Disponibile su Amazon a 23,99 €.

GREFIC Aspiratore Punti Neri

aspira punti neri
Fonte: web

Riesce a liberare la pelle dai punti neri e a esfoliare la stessa. Riduce il sebo e ringiovanisce il viso. L’aspirazione può essere regolata su tre diversi livelli e sono utilizzabili quattro differenti sonde, in modo da rispondere a svariate esigenze e trattare varie tipologie di imperfezioni.
Disponibile su Amazon a 16,99 €.

Goodsky Estrattore punti neri

aspira punti neri
Fonte: web

Un vero e proprio strumento multifunzione capace di pulire i pori, assorbire il sebo e trattare i comedoni. Rende la pelle più liscia e uniforme. Dotato di cinque testine per la pulizia, per soddisfare al meglio le diverse esigenze. Possiede tre differenti velocità di aspirazione. L’impugnatura ergonomica permette di utilizzare lo strumento in modo pratico e comodo.
Disponibile su Amazon a 28,99 €.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...