diredonna network
logo
Stai leggendo: Ombrè: le sfumature che stanno bene a tutte!

7 segnali che ti dicono che hai bisogno di un nuovo look

10 cose (+ 1) che solo le ragazze con i capelli crespi possono capire

Maschere viso: perché dovresti colorarti così la faccia

Tutte pazze per Poutcase, la cover per smartphone portatrucchi

Depilazione con il rasoio: 7 errori che tutte facciamo

10 modi in cui stai usando la tua beauty blender nel modo sbagliato

Questi trucchi Disney sono una magia di colore

I 10 peggiori consigli beauty che non dovete seguire: MAI!

Brow Wigs, 4 motivi per cui le "parrucche" per sopracciglia potrebbero non essere male

Guida per realizzare una perfetta treccia alla francese in 3 mosse

Ombrè: le sfumature che stanno bene a tutte!

Desiderate avere capelli luminosi e più chiari? Tra le tantissime alternative che il mondo hair offre potrete optare per l'ombrè! Ma di cosa si tratta? Come si realizza? Chi lo ha scelto? Ecco le risposte che cercate!
ombrè
Fonte: Web

Già da qualche anno il mondo beauty predilige tecniche di colorazione basate sul principio di schiarire i capelli di qualche tono in particolare sulle lunghezze per ricreare un effetto del tutto naturale. Chi non ha mai sentito parlare dello shatush o del balayage? Tra le tantissime tecniche di schiaritura, l’ombrè consente di ottenere capelli luminosi.

Questa tecnica non è da meno delle altre proprio per questo motivo sono state in molte tra le star a sfoggiare capelli chiari ottenuti utilizzando l’ombrè. Seguendo i trend delle celebrità anche le comuni mortali hanno iniziato a voler veder  realizzato l’ombrè hair sulle proprie chiome.

Perché piace così tanto? Perché consente di ottenere sfumature naturali ma soprattutto perché sta bene proprio a tutte!

Ma di cosa si tratta? Chi è stata la prima star a sfoggiare l’ombrè? Come si realizza? Se non sapete ancora tutto su questa tecnica non dovrete far altro che continuare a leggere!

Ombrè: di cosa si tratta

ombrè di cosa si tratta
Fonte: Web

Tutti ne parlano ma in fondo di cosa si tratta? Non è altro che una tecnica di colorazione finalizzata a schiarire i capelli creando sfumature che illuminano la chioma. L’ombrè hair, che letteralmente significa “capelli sfumati“, prevede un certo distacco tra il colore di base e quello delle punte. I capelli infatti verranno schiariti non a partire dalla radice che rimarrà dunque del colore naturale, ma da metà lunghezza fino ad arrivare alle punte che saranno di una tonalità decisamente più chiara.
L’effetto finale? Un colore chiaro dalle sfumature naturali.

Sono moltissime le varianti di questa tecnica in quanto chiunque potrà sbizzarrire la propria fantasia a seconda dei propri gusti e desideri. Oltre alla classica schiaritura bionda sui capelli castani, l’ombrè consente infatti di ottenere sfumature anche di altri colori. Chiunque abbia una base chiara, come ad esempio il biondo, potrà orientarsi verso nuance molto chiare mentre tutte coloro con base scura potranno tralasciare il biondo e optare per il rosso o il rame. Le più audaci potranno invece scegliere di colorare le punte con i colori dell’arcobaleno. Un esempio? Base bionda e punte rosa.

Come accennato precedentemente questo colore è adatto proprio a tutte! A differenza di altre tecniche, l’ombrè è perfetto sia per chiome fluenti che per tagli medi e corti. Ciò che differenzia le tre lunghezze è l’inizio delle sfumature. Più precisamente, sui tagli lunghi le sfumature partono dal mento focalizzandosi sulle punte, sui capelli medi partono dagli occhi mentre su quelli corti le sfumature si incentrano principalmente sul ciuffo.

Per quanto riguarda invece lo styling le sfumature vengono valorizzate sui capelli mossi, ma ciò non vuol dire che le ricce o le lisce debbano rinunciare a questa tecnica.

Ideale infine per le donne che sono pigre e non amano recarsi in modo frequente dal parrucchiere in quanto non richiede un eccessiva manutenzione.

Ora avete capito perché è perfetto per tutte le donne?

Ombrè: la tecnica

ombrè la tecnica
Fonte: Pinterest

La tecnica per realizzare l’ombrè è molto simile a quella utilizzata per lo shatush. La differenza sta nella divisione del lavoro in quanto lunghezze e punte vengono trattate separatamente. Le lunghezze infatti vengono schiarite a mano o tramite l’utilizzo di un pettine che aiuta a distribuire in modo armonico il colore per creare un risultato impeccabile. Le punte invece vengono decolorate.

Questa tecnica sembra facile ma in realtà richiede manualità ed esperienza per ottenere l’effetto desiderato. Proprio per questo motivo è sconsigliato realizzare il colore a casa da sole a meno che non si abbia una certa abilità nel campo della colorazione.

Ombrè: le star che lo hanno scelto

ombrè le star che lo hanno scelto
Fonte: Web

Chi sono le star che non hanno resistito a questa tecnica? Rimanendo in Italia una delle prime a sfoggiare questo colore e a fare subito moda è stata Belén Rodriguez.

Come lei anche anche molte cantanti e star appartenenti al mondo del cinema internazionale come Rihanna, Drew Barrymore o Sarah Jessica Parker hanno deciso di sfoggiare l’ombrè sul palco e sui red carpet.