La figlia celeberrima di Roberto Rossellini e Ingrid Bergman, Isabella Rossellini, ha recentemente espresso la sua opinione contro la chirurgia plastica, definendola un’espressione della misoginia.

In una recente intervista a Vulture, la celebre attrice e modella ha dichiarato di aver quasi ceduto lei stessa alla tentazione dei ritocchini, ma di aver poi rifiutato per mancanza di coraggio.

“[Nei confronti della chirurgia plastica] mi sento ambivalente. Non ho fatto nessun intervento. Un giorno mi sono svegliata e mi sono detta: “Abbiamo tutte queste nuove tecnologie in chirurgia. Perché non ne approfitto? Mi rivolgerò a un chirurgo plastico”. Ma poi, quando lo stavo per chiamare, ho perso il coraggio“, ha dichiarato.

Quest'uomo ha speso 80mila dollari in chirurgia plastica per diventare come Britney Spears

“La maggior parte delle volte sono portata a pensare: la chirurgia plastica è in realtà un volto della misoginia? Ora comunque sono troppo vecchia. Non farò alcun intervento a 70 anni; la mia pelle non lo sosterrebbe. Eppure mi guardo indietro, a quando avevo 45-50 anni, e dico: “Forse ho fatto bene””.

Insomma, nessun rimpianto per Rossellini, che ha anche messo in luce, durante l’intervista, l’estrema coerenza delle sue scelte di vita. “Io gestisco una fattoria biologica e cerco di mangiare sano, e non riesco proprio a conciliare il fatto di mangiare biologico e avere il botox sulla faccia. Come si potrebbero conciliare le due cose?”

Ora l’attrice e il volto di Lancôme dice di ricevere molto spesso lettere di sue fan che le rivelano di sentirsi positivamente rappresentate da lei. “Molte persone mi contattano via e-mail dicendo che si sentono rappresentate da me. Apprezzano molto il fatto che ci sia una donna di 70 anni che non fa niente per assomigliare a ciò che non è”.

E ha concluso: “Posso annunciare con piacere che, anche se non mi sono mai sottoposta a interventi di chirurgia plastica, lavoro ancora molto. Il timore è che senza chirurgia estetica si tenda pian piano a lavorare sempre meno. Ma a me non è successo”.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!