logo
Stai leggendo: Dopo aver letto questi ingredienti imparerai a scegliere meglio i tuoi cosmetici

Dopo aver letto questi ingredienti imparerai a scegliere meglio i tuoi cosmetici

La scelta dei cosmetici è una faccenda da prendere sul serio, perché ne va della bellezza e della salute della nostra pelle. Dopo aver letto questi ingredienti imparerete a scegliere meglio i vostri cosmetici.

I cosmetici possono fare molto male alla pelle, agli animali e all’ambiente. La maggior parte dei prodotti in commercio contiene ingredienti inquinanti, di derivazione animale e dannosi per chi li utilizza. Allergie e dermatiti da contatto sono in aumento anche per via dei cosmetici, tra i principali responsabili insieme ai prodotti per la pulizia della casa, e le irritazioni non sono nemmeno il rischio maggiore per la salute perché, tra le sostanze sotto accusa, ce ne sono addirittura di cancerogene o interferenti endocrini che alterano il sistema ormonale come riporta il New York Times.

Orientarsi nel mondo della cosmesi non è semplice, perché l’offerta è davvero molto vasta. L’unico modo per fare acquisti consapevoli? Imparare a leggere l’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), la nomenclatura utilizzata a livello internazionale per identificare gli ingredienti presenti in un prodotto cosmetico così come sono indicati sull’etichetta.

I pericoli nascosti dietro i prodotti per la cosmesi

cosmetici
Fonte: pixabay.com/it/

Tutti i prodotti per la cosmesi, dai fondotinta alla cipria, contengono un gran numero di prodotti chimici, alcuni dei quali possono persino essere pericolosi per la nostra salute. Il modo in cui certi prodotti chimici presenti nella cosmesi interagiscono con la nostra pelle può portare a secchezza, desquamazione o addirittura a gravissime reazioni allergiche.

Ma ciò che preoccupa maggiormente è il fatto che questi prodotti chimici siano in grado di penetrare negli strati più profondi della nostra pelle ed entrare nel nostro flusso sanguigno. Se questi prodotti si dovessero rivelare tossici, allora un’esposizione cronica ad essi costituirebbe un rischio significativo per la salute.

Quali sono gli ingredienti dannosi nei cosmetici?

  • Cadmio: un leggero metallo bianco-bluastro che degli studi hanno collegato all’insufficienza renale, malattie delle ossa, e persino cancro. I ricercatori credono che il cadmio diventi tossico già a livelli ben al di sotto dei limiti stabiliti dalla Organizzazione Mondiale della Sanità.
  • Toluene: un diluente per smalto che potrebbe danneggiare il sistema nervoso e portare a disordini neurologici come la demenza. Il toluene si trova in svariati prodotti per le unghie così come in alcune tinture per capelli.
  • Benzofenoni: usati in prodotti come fondotinta per proteggersi dai raggi UV. Un articolo pubblicato su una rivista specializzata in allergie sostiene che i benzofenoni possano causare reazioni allergiche come eruzioni cutanee e persino shock anafilattici. I benzofenoni si trovano nel burro cacao, nel fondotinta, nello smalto, nei profumi, negli shampoo, nei balsamo, nella lacca per capelli e nelle protezioni solari per bambini.
  • Parabeni: questi prodotti chimici vengono aggiunti ai cosmetici per impedire l’eccessiva crescita dei batteri. I parabeni sono potenziali inibitori endocrini e uno studio ha persino rilevato la presenza di questi prodotti chimici nei tessuti cancerosi del seno, accrescendo le preoccupazioni a riguardo. I parabeni sono comunemente utilizzati nei profumi e nell’acqua di colonia, ma possono anche trovarsi nei gel da doccia, shampoo, balsami e lozioni.
  • Piombo: un metallo pesante presente in un gran numero di prodotti di make-up, specialmente quelli con un maggior numero di pigmenti come fondotinta, ombretto, rossetto ed eyeliner. Il piombo è altamente tossico quando entra all’interno del flusso sanguigno ed è stato etichettato come causa di disordini neurologici, ma anche d’infertilità e cancro. Il piombo si trova più comunemente nei prodotti per le labbra inclusi, rossetti, lucidalabbra e matite. Si trova anche in tinture per capelli, mascara, ombretti, fard, e fondotinta.
  • Talco: un minerale utilizzato nel make-up in polvere, come il fondotinta in polvere ed il fard, oltre che nel fondotinta liquido. Vi sono stati molti studi che hanno collegato il talco in polvere al cancro alle ovaie, stando a quanto sostenuto da un articolo pubblicato sull’European Journal of Cancer Prevention. Il talco è maggiormente noto per essere presente nelle ciprie per bambini, ma anche in deodoranti, prodotti per l’igiene intima femminile, ombretti in polvere e fondotinta, rossetti e maschere per il viso.

4 consigli  per non sbagliare

cosmetici
Fonte: pixabay.com/it/
  1. Una visita dal dermatologo è utile per verificare lo stato della vostra cute. La pelle cambia nel tempo e non è detto che la crema che usiate oggi sia adatta anche tra qualche mese o tra qualche anno. Con la consulenza dello specialista potrete stabilire quali sono i principi attivi che dovete cercare nel vostro cosmetico.
  2. Verificate il rapporto prezzo/qualità. Non sempre la crema più costosa è la migliore per voi. In tutti i cosmetici trovate l’INCI in ordine decrescente. Se nelle prime righe individuate la presenza di sostanze di qualità, siete già a buon punto. A questo proposito ricordate che nell’INCI i nomi degli ingredienti sintetici sono scritti in inglese, mentre quelli naturali sono in latino.
  3. Prima di acquistare, provate. Se un cosmetico nuovo vi incuriosisce, ma non siete sicure della sua azione sulla vostra pelle, potete chiedere nei punti vendita un campioncino. Spesso li trovate anche allegati alle riviste.
  4. Comprate le confezioni grandi solo se siete sicure di usare tutto il prodotto in tempi ragionevoli (verificate il PAO, period after opening, ossia il lasso di tempo nel quale il cosmetico aperto mantiene tutte le sue caratteristiche). Sui prodotti con durata inferiore ai 30 mesi troverete anche il simbolo della clessidra con una data.
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...