logo
Galleria: “Questo è quello che mi hanno insegnato 11 anni vissuti con la psoriasi””

"Questo è quello che mi hanno insegnato 11 anni vissuti con la psoriasi""

Chiara combatte con la psoriasi da metà della sua vita. E, nonostante le difficoltà, ha capito che essere unici è molto più interessante dell'essere 'comuni'.

“Questo è quello che mi hanno insegnato 11 anni vissuti con la psoriasi””

"Questo è quello che mi hanno insegnato 11 anni vissuti con la psoriasi""
Foto 1 di 9
x

Crescere fin da bambina con la psoriasi  mi ha insegnato che con il tempo le cose non diventano più facili ma, se scegliamo di continuare a imparare per sopravvivere ed essere migliori, affrontare la vita diventa un po’ più sopportabile. 

11 anni mi hanno insegnato ad essere sempre gentile con me stessa, e che anche quando inconsciamente non lo sono, devo ricordarmi di esserlo. 

11 anni mi hanno insegnato che le cose potrebbero non andare sempre come mi sarei aspettata e che qualcosa potrebbe farti sentire oppresso o farti perdere la speranza. Quindi, adegua le tue aspettative e impara ad abbracciare l’incertezza. L’unica costante è il cambiamento. 

11 anni mi hanno insegnato che vivere con una malattia cronica permanente che ti lascia con macchie rosse ovunque può essere negativo e sicuramente pieno di limitazioni. ma non dovremmo concentrarci sulle cose che non possiamo cambiare, ma su ciò che possiamo. È assolutamente nostra la scelta su come vivere la vita con la psoriasi. È nostra la scelta se vogliamo permetterle di dettarci come vivere la nostra vita, se non addirittura ogni giorno. Aggirare questi limiti può rendere la vita piacevole come tu vuoi che sia.

11 anni me lo hanno insegnato, va bene non stare bene. Va bene abbattersi, piangere, cercare aiuto. Non ti rende debole. Va bene essere stanchi e provare tutte quelle emozioni. Ma poi bisogna rialzarsi e sollevare il mento.

11 anni mi hanno insegnato che sono abbastanza, sono degna e anche io merito bontà, e di non essere sola mentre affronto tutto questo.

11 anni mi hanno insegnato che, anche se alcuni potrebbero essere tristi perché hanno questa malattia, io non lo sono. Ho smesso di mettere in discussione il ‘perché io’ molto tempo fa, ho smesso di essere arrabbiata con l’universo per avermi dato questa malattia molto tempo fa. Perché mi ha insegnato così tante lezioni preziose nella vita, mi ha permesso di incontrare persone fantastiche, mi ha portato gentilezza e amore e dato lo scopo di dare la stessa gentilezza e amore ad altri che ne hanno bisogno“.

Visualizza questo post su Instagram

growing up from a little kid until now a full time working adult with psoriasis has taught me that with time, things does not get easier. but with time, if we choose to keep learning in order to survive and be better, facing life gets a little more bearable. . . 11 years taught me to always be kind to myself, at least when i subconsciously aren't, i gotta remind myself to be. . . 11 years taught me that things may not always go as I expected and it can leave you crushed and feel like you have no more hope left. So, adjust your expectation and learn to embrace the uncertainty. annica. the only constant is change. . . 11 years taught me that life is what you make it to be. living with a lifelong chronic disease that leave you with red patches all over can be full of negativity and surely filled with limitations. but we shouldn't focus on things that we cannot change, instead focus on the things we can. it is absolutely our choice in how we wanna see this life with psoriasis as. it is our choice if we wanna let it dictate our life, let alone each of our day. work around those limitations and make your life as enjoyable as you want it to be. . 11 years taught me that, it is okay to not be okay. it is okay to break down, to cry, to seek help. it doesn't make you weak. it is okay to be tired and allow yourself to feel all of those emotions. but then get back up and lift up your chin. . . 11 years taught me that i am enough, i am worthy, and i am deserving of goodness too. and in going through this, i do not have to be alone. . 11 years taught me that although some might see it as sad to have such disease, i'm not. i stopped questioning 'why me' a long time ago, i stopped being mad at the universe for giving me this a long time ago. because meanwhile it sucks coping up with the ugliness of it, it taught me so much valuable lessons in life, it allows me to meet amazing people, it brought me kindness & love, and it gives me purpose to give that same kindness & love to others who need it. . as little chiara said, with a quote she made with her dad, 'Psoriasis is not a burden, but a privilege' 🥰 #psoriasis #psoriasisawarenessmonth #getyourskinout

Un post condiviso da Chiara Lionel 🌹 (@chichilionel) in data:

Chiara Lionel è una ragazza indonesiana che fa i conti da quando aveva 11 anni con la psoriasi.

Nel suo account Instagram Chiara parla spesso della sua malattia, di come le abbia condizionato la vita in molte occasioni ma soprattutto di come, con il tempo, lei abbia compreso che fa parte di se stessa e sia riuscita ad accettarsi nonostante tutto.

Il suo messaggio, in effetti, è proprio questo: spetta a noi decidere se una malattia sia in grado o meno di influenzare la nostra vita e quotidianità, spetta a noi lasciare che questi problemi abbiano un ruolo preponderante nelle nostre esistenze e che anche gli altri percepiscano il nostro disagio. Dipende tutto dalla nostra volontà e da quanto riusciamo a farci “schiacciare” da essi, perché solo imparando che valiamo molto più di un semplice problema cutaneo e che abbiamo molto altro da offrire al di là del nostro aspetto, possiamo davvero vivere in maniera libera.

Le parole di Chiara sono davvero molto belle, e sono un invito ad amarsi sempre e comunque, accettando quindi anche i momenti no, quelli di sconforto e di tristezza, purché rappresentino il trampolino per ripartire più forti di prima.

Sfogliate la gallery per leggere alcuni dei più bei post di Chiara.

 

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...