logo
Galleria: 4 storie di braider, le “intrecciatrici di capelli” che fanno le trecce afro alle star

4 storie di braider, le "intrecciatrici di capelli" che fanno le trecce afro alle star

Molte donne, anche tra le star, amano le treccine afro. A realizzarle sono le braider, che spesso prendono il testimone di una tradizione familiare pluriennale nell'arte di questa affascinante acconciatura.

Da Beyoncé a Christina Aguilera, da Kim Kardashian a Zoë Kravitz: moltissime star nel corso della carriera hanno sfoggiato le treccine tipiche delle acconciature in stile afro.

L’universo delle braiders, le donne che intrecciano i capelli, è davvero interessante e variegato, perché la treccina non è, per chi le fa, solo “un’acconciatura”, ma una vera e propria arte, spesso un’eredità acquisita dalla famiglia e, quindi, un modo per mandare avanti le tradizioni.

Lo spiega Mariah Smith che, in un reportage per Allure, ha incontrato quattro braiders, che si occupano anche dei capelli di alcune delle celebrity che abbiamo citato.

L’arte delle treccine ha origini veramente antiche, che, secondo l’articolo, pare affondino addirittura  a 2500 anni fa, come si può notare dai volti di alcune statue africane. Anche se il nome, “treccine”, fu dato a questa acconciatura solo 2000 anni più tardi, più o meno quando, in concomitanza con lo sviluppo dello schiavismo e della tratta, gli schiavi americani, costretti a presentarsi ai loro padroni con un aspetto ritenuto “pulito e curato”, cominciarono a pettinare i capelli in linee di trecce strette che assomigliavano a file di mais.

Le trecce, spiega Mariah, sono state simbolo di protesta e responsabilizzazione, ma anche di connessione familiare. Tanto che oggi, proprio per preservare questo heritage, sono molte le persone che combattono per deregolare l’intreccio in tutto il paese, liberando le braiders dall’obbligo del possesso di una licenza di cosmetologia – che di solito richiede diverse centinaia di ore e diverse migliaia di dollari – attualmente obbligatoria in 14 stati.

Vogliamo dare più potere alle braider e fare in modo che possano guadagnarsi da vivere per le loro famiglie… Senza dover passare attraverso cerchi inutili“, ha spiegato nell’articolo Dan Alban, un avvocato dell’Institute for Justice, che ha lavorato per diversi anni per liberare le braiders dagli obblighi legali nel Missouri. Battaglia che, purtroppo, al momento si è rivelata inutile, visto che nel gennaio 2018 la Corte di Appello dello Stato americano ha stabilito di voler mantenere in vigore la regolarizzazione del settore così com’è.

Nel frattempo, e finché non cambieranno le cose, le braiders continuano a portare avanti tradizioni centenarie imparando fin da piccole l’arte dell’intreccio; nella gallery abbiamo tradotto, seppur in maniera non professionale, le storie che quattro di loro hanno raccontato ad Allure.

4 storie di braider, le “intrecciatrici di capelli” che fanno le trecce afro alle star

4 storie di braider, le "intrecciatrici di capelli" che fanno le trecce afro alle star
Foto 1 di 15
x
Rating: 3.5/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...