Boccoli perfetti con il termosifone: la piega di Tik Tok virale da non imitare

Alcune giovani tiktoker italiane hanno di recente postato dei video in cui hanno realizzato boccoli perfetti, attorcigliando i propri capelli attorno ai termosifoni di casa. Un'idea di certo originale. Sorge una sola domanda: è un metodo sicuro?

Molte giovani tiktoker italiane hanno di recente postato, sul noto social cinese, dei video in cui sperimentano strani modi di proporre acconciature. Nello specifico, le ragazze hanno realizzato dei boccoli, sfruttando il calore dei termosifoni domestici. Un modo davvero bizzarro, se pensiamo che di solito per lo stesso risultato si privilegiano piastre e ferri professionali.

La prima adolescente italiana che su Tik Tok ha dimostrato in che modo sia possibile usare i tubi del calorifero come arricciacapelli, è stata la napoletana kekka.mngcsl. Che ha vissuto il momento di fama mondiale in modo del tutto auto celebrativo. Infatti, gli insegnamenti beauty da lei sperimentati in video sono giunti fino in Inghilterra, totalizzando circa un milione di visualizzazioni. Un fenomeno del tutto virale se teniamo in considerazione che la giovane ragazza campana è seguita su Tik Tok da circa 9 mila follower.

Cifre altrettanto importanti anche per Elisa Montorio; la giovane influencer diciassettenne ha dopo poco imitato quanto fatto precedentemente da kekka.mngcsl. Il risultato? Un boccolo non definito e un boom di visualizzazioni. La Montorio – che sul suo profilo ha 20 mila persone che la seguono – ha scatenato la curiosità di ben 12 milioni di persone.

@elisamontorio

#stitch con @kekka.mngcsl grazie che mi hai insegnato questo nuovo metodo HAHAHAHA #perte #viral #trend #foryou #hairstyle

♬ It's Tricky - RUN DMC

Quali sono, però, gli effetti negativi del life hack? Deve o meno rimanere un gioco da non imitare?

È sicuramente un’opzione bizzarra. Si dovrebbe provare solo per divertimento e assicurarsi che i capelli siano completamente asciutti. (…) Un ferro arricciacapelli è solitamente realizzato con piastre in ceramica e pensato per l’uso sui capelli, quindi non userei il metodo del radiatore molto spesso. Perché la maggior parte di questi è in ghisa e viene prodotto molto calore.

Queste le parole della parrucchiera di Chicago, Gia Wendt sul suo profilo di Instagram.

D’opinione diversa sembra essere stato l’hair stylist delle miss, Emanuele De Cicco, che non ha massacrato del tutto il nuovo modo per realizzare un boccolo perfetto:

L’importante è proteggere il viso, giacché per arricciarsi i capelli in questo modo, bisogna avvicinarlo a una superficie molto calda, e si rischia di rimanere scottate. Quindi, è indispensabile per sicurezza servirsi di un’asciugamani di spugna (o altro) 100% in cotone, come scudo.

Se non usato correttamente, anche il classico arricciacapelli elettrico ha i suoi rischi. Questo è vero. Però, per quanto la noia regni sovrana negli ultimi tempi – vista l’impossibilità di uscire per molti adolescenti – sarebbe opportuno essere sempre molto attenti e consapevoli quando si usano strumenti così caldi, come quelli adoperati in questo caso.

In passato, quando i mezzi per realizzare acconciature erano minori, capitava che nonne o zie, utilizzassero anche metodi più spartani. Un esempio? Il ferro da stiro (con un panno sopra i capelli) per dare l’effetto liscio alla propria chioma eventualmente crespa.

Oggi molte cose per fortuna sono cambiate e potrebbe davvero essere rischioso usare un calorifero così tanto vicino alle guance di una persona. Inoltre, sottoporre i capelli a un calore così eccessivo, potrebbe portare non proprio un gran beneficio.

Articolo originale pubblicato il 4 Gennaio 2021

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!