diredonna network
logo
Stai leggendo: I Segreti per Realizzare una Perfetta French Manicure a Casa!

I Segreti per Realizzare una Perfetta French Manicure a Casa!

La french manicure è il look per unghie più classico di sempre: scopriamo come realizzarla facilmente a casa e quali sono i nuovi trend ispirati a questa nail art.
French Manicure: come realizzarla a casa
Fonte: web

La french manicure è stata il primo trend per unghie ad avere successo mondiale e ad essere universalmente riconosciuto. Nasce grazie a Jeff Pink che lavorava per il marchio di smalti Orly.

La french manicure nasce per esigenza dei registi di Hollywood attorno al 1975: serviva una manicure particolare e versatile che andasse a completare e arricchire il look delle attrici.

Nasce così la french manicure, un look molto semplice ma di grande impatto. Il nome “french” (francese) deriva dal fatto che subito dopo aver conquistato i set di Hollywood questo trend è approdato sulle passerelle d’alta moda parigine e da quel momento è diventato una moda a livello mondiale.

1. French manicure gel e semipermanente

French Manicure gel e semipermanente
Fonte: web

Lo smalto semipermanente è la via di mezzo tra lo smalto tradizionale e la ricostruzione unghie in gel. La durata è di circa due settimane, ma vi assicuro per esperienza personale che se trattate bene le vostre unghie lo smalto semipermanente dura anche un più di un mese. L’applicazione dello smalto semipermanente è molto semplice e ciò permette a chiunque di essere in grado di stenderlo a casa. Occorrono ovviamente gli strumenti giusti: la lampada UV, i vari smalti appositi e i prodotti per creare la base o per rimuovere il prodotto.

Il gel dura circa un mese, l’effetto risulta più bombato e i colori sono più lucidi. Solitamente per la ricostruzione unghie con gel serve seguire un corso specifico e il processo non è semplice come l’applicazione dello smalto semipermanente.

Per quanto riguarda la french manicure il risultato sarà ottimo in entrambi i casi e non sarà nemmeno paragonabile ad un’applicazione con solo smalto. La scelta tra french in smalto semipermanente o con ricostruzione gel va in base alle esigenze personali, il prezzo dello smalto semipermanente è circa metà del gel: 15 euro contro 30, ma anche la durata media è dimezzata quindi in un mese verrebbe a costare praticamente la stessa cifra. Il gel va inoltre a rafforzare l’unghia, ma la sua rimozione potrebbe danneggiarla mentre quella dello smalto semipermanente è molto semplice e non causa traumi all’unghia. Non possiamo consigliarvi quale applicazione sia migliore in quanto questo dipende dal gusto e dall’esigenza personale, possiamo dirvi però che non sbaglierete scelta in nessuno dei due casi!

2. French manicure fai da te

Lunette french manicure
Fonte: web

Per chi non disponesse di fornetti UV e volesse semplicemente applicare lo smalto creando una french manicure a casa il procedimento non è difficile come sembra.

Vi serviranno delle lime per unghie, uno smalto bianco, uno smalto trasparente o leggermente rosato, un top coat e una base. Potete munirvi anche di acetone e cotton fioc in caso ci fossero delle sbavature da correggere.

Premetto che le prime volte il risultato potrebbe non soddisfarvi appieno e prima di raggiungere la perfezione potrete doverci lavorare parecchio!
Dovrete iniziare lavando e pulendo bene le unghie, sia sopra che sotto. Preparatele poi limate della forma che preferite, il french non deve essere necessariamente quadrato, può essere anche tondeggiante in base a come lo preferite voi.

Il primo smalto da applicare è il base coat, dopo di che potrete procedere alla parte più rognosa: il disegno della lunetta! Per facilitarvi il lavoro il metodo più semplice è quello di tenere fermo il pennellino dello smalto e far ruotare leggermente l’unghia: in questo modo evitate i tremori della mano ed eventuali linee storte. Se proprio non riuscite a creare una lunetta perfetta esistono in commercio degli adesivi guida che potete utilizzare, in alternativa potete usare dello scotch.

Dopo aver disegnato la lunetta fatela asciugare bene e passate all’applicazione dello smalto trasparente o leggermente rosato su tutta l’unghia. Ricordate che potete sempre andare a correggere eventuali imperfezioni con dell’acetone e un po’ di cotton fioc.

Quando sarete soddisfatte del lavoro applicate il top coat che andrà a lisciare l’unghia e ad aumentare la durata dello smalto.

3. Reverse french manicure e nuovi trend

reverse french manicure
Fonte: web

Dalla french manicure è nato il reverse french: una tecnica che consiste nel disegnare la lunetta alla base dell’unghia invece che sulla punta, il più delle volte inoltre è colorata e in questa tecnica il bianco viene usato molto poco.

I trend nati dalla french manicure sono davvero tantissimi e comprendono french con lunetta opaca, con lunetta metallizzata o french con colori contrastanti. Insomma, la french manicure è il look più classico in assoluto per quanto riguarda le unghie, ma allo stesso tempo potete reinventarlo come preferite!