diredonna network
logo
Stai leggendo: Zampe di gallina: i filler e i metodi naturali per eliminarle

Zampe di gallina: i filler e i metodi naturali per eliminarle

Le zampe di gallina sono un fastidio non indifferente. Gli occhi, infatti, sono una parte fondamentale del viso e le rughe possono chiuderli e scurirli.
zampe di gallina
Fonte: web

Fra i segni dell’età che più preoccupano donne e uomini troviamo le zampe di gallina. Questo tipo di ruga non è legata strettamente all’invecchiamento ma più alle espressioni e per questo può comparire anche in giovane età. Come ridurre o prevenire questo tipo di ruga?

1. Come e perché si formano le zampe di gallina

Le zampe di gallina si formano per più cause. Solitamente si formano a causa dell’invecchiamento naturale della pelle: questa perde elasticità e si secca, a causa di una minore produzione di collagene.

Un altro fattore naturale che porta alla comparsa delle zampa di gallina sono le espressioni facciali. Purtroppo le rughe di espressione non sono solo un modo di dire, si formano davvero a causa dei movimento dei muscoli facciali. Quando ridiamo o strizziamo gli occhi, favoriamo involontariamente la formazione delle zampe di gallina.

A causare le rughette attorno agli occhi può anche essere una lunga esposizione solare senza protezione. Se per anni, infatti, vi esponete al sole senza proteggervi, siete più soggetti alle rughe e all’invecchiamento cutaneo di tutto il viso.

In altri casi le cause possono essere patologie mirate a causare le rughe: problemi al fegato, disfunzioni renali o problemi all’apparato digerente fra le più comuni.

2. Zampe di gallina intorno agli occhi e chirurgia

zampe di galline
Fonte: web

La chirurgia estetica può aiutare a eliminare definitivamente le zampe di gallina. Grazie ai filler possiamo eliminare le rughe in modo semplice e veloce ma soprattutto naturale. I filler sono principalmente composti da acido ialuronico e si riassorbono ogni sei mesi e vanno quindi ripetuti ma l’effetto risulta uniforme e l’intervento è decisamente poco invasivo.

Anche il botox è un ottimo alleato per combattere le zampe di gallina. Il botulino, nonostante l’avvento dei filler, viene ancora utilizzato moltissimo per rimuovere le rughe sugli occhi. Il botox lavora sui muscoli e riduce le rughe perché “blocca” il movimento attorno all’area. La durata è comunque di qualche mese, dai quattro ai sei circa.

3. Zampe di gallina: i rimedi naturali

zampe di gallina
Fonte: web

Se della chirurgia estetica non vi fidate o se semplicemente non vi piace l’idea, potete sempre sperimentare con i metodi naturali. Ci teniamo però ad avvisarvi: con i metodi naturali bisognerà essere costanti, faticare molto e aspettare un bel po’ di tempo per ottenere dei risultati: non si può infatti paragonare un’iniezione di acido ialuronico a un trattamento fai da te in casa.

Il primo rimedio è forse quello più famoso: le fette di cetriolo sugli occhi. Sembra un metodo da film ma il cetriolo, se tamponato sul contorno occhi, idrata e lenisce la zona. Dovrete quindi tagliare due fette di cetriolo in senso circolare, dovrete poi bagnare tutta la zona del contorno occhi con dell’acqua fredda e dovrete infine applicare le due fette sugli occhi. Meglio eseguire questa operazione da sdraiate o sedute per favorire il relax del corpo. Tenete le fettine sugli occhi per una decina di minuti. In alternativa potete anche utilizzare due fette di patata che andranno anche ad attenuare le occhiaie.

La camomilla ha una funzione simile ma più immediata e temporanea: se mettete due bustine di camomilla in congelatore e le appoggiate sugli occhi vedrete una leggera distensione delle rughe. L’effetto sarà però temporaneo: questo metodo è perfetto se avete delle occasioni particolari.

Meno utilizzato ma non meno efficace è l’albume d’uovo. Dovrete sbattere leggermente l’uovo con una forchetta, come fareste per preparare una frittata. Poi non dovrete far altro che stendere il liquido sulla zona del contorno occhi e sulla parte alta delle guance, praticamente su tutta la zona in cui si formano le zampe di gallina. Dovrete tenere l’uovo in posa fino a che non si sarà seccato, a quel punto risciacquate.