diredonna network
logo
Stai leggendo: Shampoo Colorante: Cos’è e Come Usarlo

Shampoo fai da te: 6 ricette naturali da fare in casa

Come si realizza uno chignon intrecciato in 5 facili step

Perché una donna non deve MAI usare un rasoio da uomo

Ultherapy, pronte a farvi un lifting senza chirurgia?

Perché Johanna, la compagna di Fabio Volo, ama i suoi "tatuaggi gratis"

Microdermoabrasione, la pratica di "ferirsi" la pelle per renderla perfetta

Le straordinarie proprietà beauty dell'olio di macadamia

Asos mette al bando Photoshop: ecco le vere foto delle modelle in bikini

Strands for Trans: perché serve un progetto di parrucchieri per trans

Come Cara Delevingne: "Se non puoi avere i capelli, usa glitter e diamanti"

Shampoo Colorante: Cos'è e Come Usarlo

Cambia tonalità dei capelli con colorazioni temporanee, copri una fastidiosa ricrescita, mantieni una tinta già eseguita in precedenza: scopri che cos'è lo shampoo colorante e come usarlo!
Shampoo colorante
Fonte: Web

Volete cambiare il vostro colore di capelli senza stravolgere il vostro look o rovinare i capelli come farebbe una tintura?

Volete un effetto temporaneo? Se avete bisogno di una colorazione fai da te, allora lo shampoo colorante è quello che cercate.

Può ravvivare il colore, mimetizzare i capelli bianchi o nascondere una ricrescita. È davvero molto utile quando non abbiamo il tempo di andare dal parrucchiere o non intendiamo fare un cambiamento drastico e duraturo, è inoltre anche molto conveniente.

1. Perché usare uno shampoo colorante?

Shampoo colorante
Fonte: Web

Può attrarre l’idea del cambiamento in primis, con il passare degli anni è naturale il desiderio di volersi rinnovare, sperimentare con il proprio look e capire quale taglio o colore di capelli ci dona di più. Altri invece ricorrono a questa soluzione per nascondere i segni dell’invecchiamento e coprire i capelli bianchi.

La durata del colore è di circa 6-8 lavaggi dunque la colorazione è temporanea e non tocca i pigmenti naturali del capello.

Può essere usato anche per rinvigorire il colore naturale dei capelli, dar loro più lucentezza o mantenere una tinta eseguita in precedenza e farla durare più a lungo. Per ravvivare il vostro naturale colore di capelli potete usare anche semplicemente uno shampoo riflessante.

È ottimo anche per chi non riesce a decidere se cambiare colore in modo permanente e vuole solo vedere come le starebbe addosso un certo look.

Ricordo inoltre che gli shampoo colorati non hanno proprietà schiarenti quindi potrete usarlo solamente per scurire e non per schiarire i capelli.

2. Come si usa lo shampoo colorante?

Shampoo colorante
Fonte: Web

Solitamente questo tipo di prodotto è venduto assieme ad un suo kit specifico che comprende tutto ciò di cui avrete bisogno per realizzare la colorazione. L’indispensabile sono un pennello per l’applicazione e un piccolo contenitore in plastica.

Indossate dei vecchi vestiti che potete eventualmente rovinare, è importante anche indossare un paio di guanti protettivi che solitamente si trovano all’interno della confezione.

È possibile applicare lo shampoo sui capelli bagnati o asciutti, in entrambi i casi il prodotto va lasciato agire per una quantità di tempo indicata sull’etichetta, i capelli andranno sciacquati molto bene e poi li potrete asciugare come fate di solito.

Dovrete preparare il composto mescolando i prodotti che troverete nella confezione dentro alla scodella, poi aiutandovi con il pennello dovrete stendere il composto su tutta la lunghezza dei capelli partendo dalle radici fino alle punte.

Dovrete massaggiare il prodotto sulla cute, lasciarlo agire il tempo necessario, sciacquare e poi applicare il vostro shampoo normale. Infine dovrete ovviamente sciacquare di nuovo. Ricordate di togliere i gioielli prima dell’applicazione perché potrebbero macchiarsi in modo permanente.

Un altro tipo di prodotto colorante è un vero e proprio shampoo, la sua applicazione quindi è ancora più semplice. Sarà sufficiente lavare i capelli con il prodotto che avrete scelto e sciacquarlo come un normale shampoo.

Per questi prodotti però il risultato non sarà immediato, ci vorranno infatti più applicazioni prima di vedere l’effetto desiderato. Devono passare almeno due giorni fra un’applicazione e l’altra. Dopo aver utilizzato questo shampoo bisogna fare molta attenzione al risciacquo perché le sostanze chimiche non devono rimanere sui capelli, andrebbero a danneggiare anche la cute.

3. Come scegliere il prodotto adatto a noi

Shampoo colorante
Fonte: Web

Lo shampoo colorante solitamente non contiene ammoniaca, ma al suo interno si trovano comunque sostanze chimiche. Prima di acquistare un prodotto è bene controllare quali sono gli ingredienti al suo interno. Gli shampoo che contengono henné sono i più indicati perché agiscono in modo naturale senza danneggiare i capelli.

Scegliete prodotti di alta qualità, anche se il prezzo sarà leggermente più elevato è sempre meglio proteggersi.

È sconsigliato inoltre l’uso di queste tinture in stato di gravidanza, in caso di malattie cutanee o durante il ciclo.

Dopo aver applicato lo shampoo colorante sarebbe meglio non andare in piscine con cloro o almeno indossare una cuffia per proteggersi, non bisogna nemmeno utilizzare prodotti per capelli contenenti alcol come lacche o lozioni.