diredonna network
logo
Stai leggendo: I 10 Pericoli Dell’Abbronzatura Che Forse Non Sapevi

Capelli VS Condizioni meteo: tre soluzioni per sconfiggere il tempo

Treccia olandese: come realizzarla

Le proprietà e gli utilizzi del sapone di Marsiglia

Fascia per capelli: l'accessorio tornato di moda

Capelli rasati da un lato per un look femminile e grintoso

Paraffina liquida, una sostanza da evitare?

Queste bombe da bagno Starbucks esistono e noi le vogliamo!

Come togliere lo smalto semipermanente con e senza acetone

Pennelli trucco: unicorno o rosa de La Bella e la Besta?

Ciuffo laterale: l'alleato perfetto per tutti i tagli

I 10 Pericoli Dell'Abbronzatura Che Forse Non Sapevi

Avere un'abbronzatura perfetta è la regola numero uno di ogni estate che si rispetti. Ma lo sapevate che dietro ad ogni tintarella impeccabile si nascondono delle insidie che possono intaccare la vostra bellezza? Se siete curiose di scoprire quali sono i rischi di una pelle dorata?
(Foto: Pinterest)

Come spunta il primo raggio di sole estivo ecco che scatta la gara all’abbronzatura perfetta. Tutte pronte, in pole position, ad assorbire quanti più raggi solari possibili per sfoggiare una tintarella da far rosicare quella mozzarellina della nostra collega.

Ma prima di esporsi ai raggi del sole come se non ci fosse un domani, solo per il gusto di fare a gara con le amiche a chi ha la pelle più scura, sarebbe il caso di conoscere a fondo quali sono i rischi della caccia all’abbronzatura ‘più abbronzata’ a cui sottoponiamo il nostro corpo.

Cosa succede alla nostra pelle quando ci sdraiamo come delle soavi sirenette (o, nel mio caso, come delle balene spiaggiate) sulla sabbia dorata e ci lasciamo avvolgere dai raggi del sole?

1. Il Dna della pelle si danneggia

(Foto: Pinterest)

Tutta colpa dei raggi UVB, che si intrufolano nell’epidermide raggiungendone lo strato più profondo, chiamato basale. In questo luogo si trovano quelle cellule che dividendosi continuamente permettono alla pelle di rigenerarsi circa ogni 28 giorni.

Quando ci esponiamo al sole senza protezione e in maniera sconsiderata, i raggi UVB allungano i loro tentacoli fino alle cellule basali danneggiando il loro Dna.

Se tenete al Dna della vostra pelle fareste bene a spalmarvi un bel po’ di protezione solare prima e durante l’esposizione al sole, almeno ogni tre ore, e dopo ogni nuotata.

2. I raggi UVA causano l’invecchiamento precoce

(Foto: Pinterest)

Abbiamo parlato dei raggi UVB e dei danni sulla pelle, beh, non crediate che i raggi UVA siano da meno!

Anzi, i raggi UVA penetrano nella profondità del derma andando a colpire le zone in cui sono contenuti collagene e elastina, importantissimi perché formano la struttura della pelle e ne regolano l’elasticità e il turgore. Gli UVA distruggono collagene ed elastina dando alla pelle un aspetto più vecchio e meno compatto.

Se non volete sembrare vostra nonna vi conviene scansare come la peste i raggi UVA. Come? Evitando di esporvi al sole nelle prime ore del mattino e nelle tarde ore del pomeriggio perché è proprio in questi momenti che gli UVA sono più forti.

3. Troppe scottature possono provocare carcinoma o melanoma

(Foto: Web)

Tanto va la bruciatura al lardo che ci lascia le cellule cancerogene. Vale a dire se le scottature sono il vostro pane quotidiano state in guardia, perché potreste beccarvi un carcinoma.

Quando vi ustionate la vostra pelle deve decidere se far morire le cellule danneggiate o ripararle. Nel caso in cui si opti per la seconda alternativa, può accadere che qualcosa vada storto durante il processo di riparazione e che la cellula si trasformi in cellula tumorale.

Ma non bisogna stare in guardia solo dal carcinoma: anche il melanoma è sempre in agguato. Questo insorge a seguito di un danneggiamento delle cellule, a seguito di un’esposizione al sole prolungata.

Occhio dunque a non spaparanzarvi davanti ai raggi solari per ventordici ore ma fate delle pause spostandovi all’ombra, soprattutto nelle ore in cui il sole batte più forte, per dare tregua alla pelle ed evitare di diventare degli arrosticini al forno.

4. Il sole può danneggiare la pelle di tutti

(Foto: Pinterest)

Se avete la pelle scura non crediate di essere immuni dai problemi che il sole può provocare.

Certo, chi è molto chiaro ha un rischio maggiore di scottarsi e deve prestare molta più attenzione ma, in generale, chiunque, anche coloro che sembrano avere la pelle ‘abbronzata’ tutto l’anno, possono sviluppare il carcinoma.

E’ sbagliato credere di non aver bisogno della protezione solare perché: “Tanto, la mia pelle è già scura!”.

Piuttosto è corretto scegliere una crema con SPF adatta ai diversi tipi di pelle e tagliare la testa al… carcinoma.

5. Il sole può causare il melasma

(Foto: Pinterest)

Non è insolito vedere delle macchie della pelle più scure dopo un’esposizione solare eccessiva.

Queste sono causate da un’alta concentrazione di melanina in una determinata zona del corpo e vengono identificate come melasma.

Le donne che si sottopongono a delle terapie ormonali hanno una percentuale più alta di sviluppare queste macchie della pelle, quindi dovrebbero esporsi al sole con più attenzione, scegliendo creme solari ad alta protezione.

6. Troppo sole ti fa sembrare vecchio

(Foto: Web)

Guardando la pelle delle persone anziane si possono notare delle macchioline più scure che fanno capolino in diverse parti del corpo.

Se quelle stesse macchioline le notate anche sulla vostra pelle, beh, significa che il sole vi ha fregate. Stare sempre al sole senza una corretta protezione può favorire lo sviluppo di queste macchioline che possono essere eliminate solo con l’uso del laser.

Anche in questo caso ci vuole la crema solare, anche se non dovete andare in spiaggia ma prevedete di fare le turiste e di passeggiare tra i negozi, pardon musei, di una città.

7. Il sole può rompere i vasi sanguigni

(Foto: Pinterest)

I vasi sanguigni che si trovano nelle zone più superficiali della pelle possono ingrossarsi dopo una giornata passata al sole, ed esplodere.

Risultato? Vi cospargerete di antiestetiche macchie rosse intorno al naso sulle guance o sul decolleté.

8. Il sole peggiora l’acne

(Foto: Pinterest)

Sono lontani i giorni in cui si credeva che i raggi solari asciugassero i brufoli.

La verità, purtroppo, è un’altra. Il sole aumenta l’acne perché secca la pelle obbligandola a produrre più oli e sebo che a loro volta aumentano la comparsa di brufoletti.

9. Il sole prosciuga i tuoi capelli

(Foto: Weheartit)

Basta accanirsi sulla pelle… il sole è ‘generoso’ e si scaraventa anche sui capelli, rendendoli secchi e disidratati.

Per evitare di sembrare una scopa di saggina dopo una giornata in spiaggia, ricordate di usare sempre uno spray protettivo e idratante sulla vostra chioma.

10. Il sole rovina il colore dei capelli

(Foto: Pinterest)

Al sole i capelli si schiariscono: “Che bello! Come siamo contente!”. NO! Il fatto che i capelli scuri prendano delle sfumature ramate o quelli biondi diventano bianchi non è una cosa di cui gioire, perché questa modifica danneggia la chioma.

Sempre per non sembrare la scopa di saggina di prima ricordatevi anche di indossare cappelli, bandane o foulard per proteggere la vostra capigliatura.

Insomma abbronzatura si, ma con attenzione!