diredonna network
logo
Stai leggendo: Rifarsi il naso: tutto quello che dovete sapere

Maschere viso: perché dovresti colorarti così la faccia

7 segnali che ti dicono che hai bisogno di un nuovo look

10 modi in cui stai usando la tua beauty blender nel modo sbagliato

I 10 peggiori consigli beauty che non dovete seguire: MAI!

Brow Wigs, 4 motivi per cui le "parrucche" per sopracciglia potrebbero non essere male

Tutte pazze per Poutcase, la cover per smartphone portatrucchi

Depilazione con il rasoio: 7 errori che tutte facciamo

Questi trucchi Disney sono una magia di colore

10 cose (+ 1) che solo le ragazze con i capelli crespi possono capire

Guida per realizzare una perfetta treccia alla francese in 3 mosse

Rifarsi il naso: tutto quello che dovete sapere

Sapevate che è possibile modificare la forma del vostro naso anche senza sottoporvi ad un intervento chirurgico? Vediamo insieme quali sono le innovazioni per chi sente il bisogno di modificare la forma del proprio naso!
rifarsi il naso
Fonte: web

Sono molti i motivi che possono spingere una persona a sottoporsi a un intervento di rinoplastica, in primis la salute. A differenza di quanto si pensi, infatti, molti interventi sono dovuti proprio a difficoltà respiratorie o deviazioni del setto nasale.
Il resto degli interventi, invece, riguarda donne non soddisfatte della forma o della dimensione del proprio naso. Vediamo in quanti modi è possibile cambiare il proprio naso, dalla chirurgia al trucco!

1. Rifarsi il naso: la rinoplastica chirurgica

rifarsi il naso con la chirurgia
Fonte: web

La rinoplastica churirgica può essere chiusa o aperta in base alle esigenze del paziente.

La rinoplastica chiusa prevede l’effettuazione di piccole incisioni all’interno del naso dalle quali il chirurgo avrà la possibilità di andare ad operare sia sulle ossa che sulla cartilagine modificando così anche la struttura dello scheletro del naso.

La rinoplastica aperta invece è più invasiva e serve per effettuare delle correzioni e dei cambiamenti più complessi e importanti. In questo tipo di operazione viene inciso l’esterno del segmento di cartilagine al centro delle narici e da lì il chirurgo andrà a operare direttamente dove ce n’è bisogno.

La rinoplastica riguarda difetti “esterni” del naso come per esempio la gobba, la settoplastica invece va a correggere difetti respiratori come per esempio le malformazioni che danno origine al russare.

2. Rifarsi il naso senza chirurgia

rifarsi il naso senza chirurgia
Fonte: web

Molto recente è l’invenzione della rinoplastica “medica”, una tecnica che non prevede l’utilizzo del bisturi.
La rinoplastica medica ha qualche limite essendo una nuova tecnica e non permette di ridurre la dimensione del naso: può essere invece effettuata se la dimensione del naso non è da cambiare e c’è bisogno di correggere solo qualche piccolo difetto.

I miglioramenti vengono realizzati iniettando dei filler a base di acido ialuronico o di idrossiapatite di calcio nelle zone interessate. I risultati sono immediati, si vedono subito e mentre il filler viene iniettato si può decidere assieme al medico quando fermare le iniezioni.

Il filler è riassorbibile, la durata è di circa 8-10 mesi e i ritocchi andrebbero fatti ogni 6 mesi circa se si vuole mantenere il risultato.

Più che una correzione o un intervento è una sorta di operazione di camouflage. È importante inoltre sapere che se la quantità di filler che viene iniettata è troppa si corre il rischio di comprimere i vasi e provocare una necrosi cutanea.

3. Rischi e conseguenze

rifarsi il naso
Fonte: web

I rischi che si corrono dopo un’operazione di rinoplastica sono quelli generici di ogni operazione chirurgica: possono formarsi ematomi o eccessiva perdita di sangue, si rischiano infezioni, ci possono essere reazioni allergiche ai farmaci o una cattiva cicatrizzazione.

Fra i rischi specifici invece possiamo trovare un edema postoperatorio persistente, irregolarità delle ossa post modellamento, asimmetria del naso, un risultato estetico insoddisfacente o la riduzione della pervietà nasale.

Per il resto i pericoli non sono moltissimi o gravi, ma è bene affidarsi sempre ad un esperto anche se ci si sottopone a un intervento senza chirurgia.

4. Rifarsi il naso… con il trucco!

rifarsi il naso contouring
Fonte: web

Sempre molte più donne grazie all’avvento del contouring stanno evitando il chirurgo.
È sempre più facile infatti cambiare i connotati di un viso utilizzando solamente luci e ombre create con il make-up.

Solitamente va illuminata leggermente la parte centrale del naso. Va creata con l’illuminante una vera e propria linea che scorre sulla parte centrale e divide le due narici.

Con la terra scura poi vanno tracciate due linee molto sottili (più sono sottili e ravvicinate più il naso apparirà snello) a fianco alla linea centrale, una per parte. Le linee devono interrompersi sulla punta del naso ed essere riprese sotto le narici.

L’illuminante e la terra scura possono essere applicate sia prima che dopo il fondotinta in base alle vostre preferenze. Andranno in ogni caso sfumati e ripassati se volete ottenere un effetto più netto come in foto.