diredonna network
logo
Stai leggendo: Capelli Ricci e Permanente: ecco tutto quello che c’è da Sapere

Capelli Ricci e Permanente: ecco tutto quello che c'è da Sapere

Avete sempre desiderato capelli ricci ma la vostra chioma è liscia? Con la permanente potrete abbandonare per un po' piastre e ferro arricciacapelli per avere un riccio perfetto. Ma di cosa si tratta? È dannosa per la chioma? Scopriamolo insieme!
permanente capelli
Fonte: Web

C’è chi ama capelli ultra lisci, chi leggermente mossi e chi non rinuncerebbe mai ad un riccio perfetto. Se siete tra quelle che hanno i capelli lisci ma in realtà li acconciano ricci potrete dire addio al ferro, alla piastra e ai bigodini. Come? Con la permanente capelli. 

Come esiste quest’ultimo trattamento, ci  sono anche diversi altri metodi meno invasivi. Questo video mostra come arricciare i capelli con delle semplici spugnette:

Spesso quando si pensa alla permanente viene in mente l’immagine della nonnina che torna a casa dopo ore passate dal parrucchiere con capelli corti e ricciolini, e si pensa dunque che sia una tecnica un po’ antiquata, ma in realtà non è esattamente così. Oggi sono infatti sempre più le donne che optano per la permanente. Ma di cosa si tratta? È adatta a tutti i tipi di capelli, ma soprattutto rovina la chioma?

Ecco le risposte alle vostre domande!

1. Capelli ricci con permanente

capelli ricci con permanente
Fonte: Web

La permanente viene così chiamata in quanto consente ai capelli lisci di diventare ricci in modo permanente. Una volta realizzata, il taglio rappresenta l’unico modo per eliminarla definitivamente.

La permanente è dunque un tipo di trattamento che utilizza sostanze chimiche che andranno a modificare la struttura del capello.

Ma come funziona? I capelli una volta bagnati vengono avvolti intorno a dei bigodini e viene applicata una lozione ondulante che penetra all’interno della chioma e ne modifica la sua naturale forma. Una volta che tale lozione ha agito si procede al risciacquo dei capelli e all’applicazione di una seconda lozione più precisamente di un neutralizzatore che ricostituisce i legami chimici precedentemente spezzati stabilizzando così la nuova forma della chioma rendendola appunto “permanente”. Questo passaggio è fondamentale ma soprattutto il più pericoloso, dato che se non viene eseguito correttamente potrebbe recare danni alla chioma. Proprio per questo è preferibile rivolgersi ad un professionista e mai improvvisare una permanente fai da te!

Lasciato agire il neutralizzatore, i capelli vengono sciacquati nuovamente e solo dopo i bigodini vengono rimossi. Fatto ciò si procede poi alla messa in piega. La permanente richiede qualche ora per essere realizzata, e un ritocco periodico per la ricrescita, ma una volta terminata avrete finalmente ricci perfetti!

La dimensione dei ricci cambia a seconda dei bigodini utilizzati: proprio per questo è importante decidere e stabilire che tipo di riccio si vuole ottenere prima di iniziare il trattamento.

Potrete inoltre realizzare la permanente anche su ricci naturali per tenere in ordine la chioma, definire i ricci e domare i ciuffi ribelli.

2. Permanente capelli lunghi

permanente capelli lunghi
Fonte: Web

Tutte coloro che hanno una chioma fluente possono realizzare la permanente senza alcun problema scegliendo il tipo di riccio che preferiscono a seconda delle proprie esigenze e dei propri gusti personali. Unico accorgimento da seguire è quello di curare la chioma prima del trattamento in quanto la permanente è particolarmente indicata a capelli sani e spessi per ottenere un risultato finale ottimale.

3. Permanente capelli corti

permanente capelli corti
Fonte: Web

È possibile realizzare la permanente anche sui capelli corti tenendo presente però alcuni fattori.

Spesso si pensa che il corto e il riccio non vadano d’accordo in quanto molte donne temono una chioma eccessivamente voluminosa e difficile da gestire. Ma nel momento in cui si decide di realizzare la permanente importante è tenere presente il tipo di taglio che si ha o che si intende realizzare. Maggiormente consigliati sono infatti i tagli scalati e sfilati in quanto consentono di contenere il volume tipico dei capelli ricci.

Per la permanente sui capelli corti è preferibile utilizzare bigodini larghi per rendere il riccio morbido e facile da acconciare.

Insomma: corto e riccio possono tranquillamente convivere bene, quindi, se desiderate ricci perfetti, niente paura! Anche voi potrete scegliere tranquillamente di optare per la permanente.

4. Permanente capelli mossi

permanente capelli mossi
Fonte: Web

Anche tutte coloro che hanno i capelli mossi posso scegliere la permanente per ottenere ricci perfetti o definire la chioma con morbide onde.

Come accennato in precedenza l’ampiezza del riccio varia a seconda della larghezza dei bigodini: in questo caso bisognerà utilizzare bigodini abbastanza grandi per ottenere così ampie onde.

La permanente mossa è particolarmente indicata per tutte coloro che amano le onde e vogliono ottenere un risultato del tutto naturale senza stravolgere completamente il proprio look .

5. La permanente rovina i capelli?

permanente rovina i capelli
Fonte: Web

È vero che la permanente rovina i capelli? La risposta è no! Rispetto al passato in cui questo tipo di trattamento era particolarmente aggressivo, oggi le lozioni utilizzate vengono arricchite con sostanze che proteggono e curano la chioma.

Per non rovinare i capelli, nel caso siate solite tingere la vostra chioma è consigliabile effettuare la colorazione solo dopo la permanente.

Detto ciò bisogna però ricordare che la permanente richiede cura. Proprio per questo utilizzate spesso prodotti idratanti come crema e balsamo e saltuariamente effettuate impacchi con olio: avrete così un riccio perfetto e sano.