diredonna network
logo
Stai leggendo: Come truccarsi se si possiede una pelle olivastra

Come truccarsi se si possiede una pelle olivastra

Perfetta d'estate, la pelle olivastra tende purtroppo a diventare spenta durante l'inverno. Ecco i nostri consigli per riuscire a valorizzarla al meglio attraverso il giusto make-up!
Jennifer Lopez

Il tipo di carnagione che ci caratterizza influenza molto le nostre decisioni in fatto di make-up e non solo. Basti pensare che chi ha una carnagione già di per sé scura tende a credere erroneamente di non aver bisogno della protezione ai raggi UV quando prende il sole. Chi possiede una pelle olivastra, quindi medio-scura, può spesso fare questo errore. Questo porta a ottenere un’abbronzatura più veloce, ma regala anche degli inestetismi, come le macchie solari, legati alla troppa esposizione al sole. Oggi vogliamo vedere insieme a voi quali sono le scelte corrette da fare quando si parla di make-up per chi ha una carnagione olivastra.

Il trucco per chi ha una pelle olivastra

Make up per pelle olivastra
Fonte: web

In estate, chi possiede questo tipo di carnagione, si ritrova a ottenere un’abbronzatura che farebbe invidia a chiunque, in inverno però purtroppo ottiene l’effetto contrario, arrivando ad avere una carnagione spenta e grigia. Per contrastare questo problema è utile utilizzare colori ambrati e caldi, sia per quanto riguarda il fondotinta, sia quando si parla di ombretti e rossetti. La parola d’ordine in inverno è sicuramente illuminare. Recuperate quindi dei prodotti illuminanti che possano regalarvi un effetto radioso anche quando le giornate sono le più grigie, con texture in polvere se avete la pelle grassa, o in crema se invece tendete ad averla secca.

Per quanto riguarda il colore dell’ombretto continuiamo ovviamente a seguire la stessa regola, scegliete quindi colori dorati che scaldino l’incarnato. Potete quindi optare per un ombretto dorato, un beige, un marrone o un bronzo. Le occhiaie invece andranno coperte con un correttore aranciato o pesca, perfetto per contrastare il blu/viola che caratterizza questo inestetismo.

Il fondotinta per la pelle olivastra

Fondotinta pelle olivastra
Fonte: web

Per scegliere il fondotinta perfetto dovrete seguire prima di tutto le regole base che sono comuni a tutte le donne. Innanzitutto capire che tipo di pelle si possiede, quindi se grassa o secca; nel primo caso si sceglierà un fondotinta “oli free” o addirittura polveroso, che possa assorbire il sebo in eccesso che si accumula soprattutto nella zona T; per chi invece ha una pelle secca il fondotinta migliore è sicuramente quello liquido, che non segni quindi le pellicine tipiche di chi soffre di questa problematica. Inoltre optate per un fondo che abbia già integrato l’SPF, in modo da non dovervi preoccupare dei raggi UV che danneggerebbero la pelle. Nello specifico invece, per chi ha la carnagione olivastra, sarà prefetto un fondotinta a base gialla o aranciata, comunque sempre calda.

La stessa cosa varrà per il correttore che dovrà anch’esso essere di tonalità calde e sicuramente non rosate (colore perfetto per chi possiede una carnagione diafana). Completiamo quindi il tutto con un illuminante, come abbiamo già detto, che possa donarvi una luce in più.

La pelle olivastra e la scelta del rossetto

Rossetto per pelli olivastre
Fonte: web

In questo caso avere la pelle olivastra può essere davvero una fortuna, in quanto si intona a quasi tutti i rossetti. Ovviamente, come abbiamo già ampiamente detto, se li scegliete con il sottotono aranciato andrete sul sicuro. Inoltre consigliamo di evitare di indossare toni troppo chiari, che risulterebbero decisamente in contrasto con la carnagione scura.

Se però possedete una chioma biondo cenere, allora potete optare anche per un rossetto lampone, con un sottotono freddo. Ricordatevi inoltre la regola base di quando si truccano le labbra: se abbiamo caricato già eccessivamente gli occhi di make-up, allora dovremmo stare leggere con il colore del rossetto. Ciò non vuol dire necessariamente che dobbiamo sceglierne uno chiaro, possiamo infatti optare comunque per un rossetto scuro, ma al posto di applicarlo direttamente dallo stick come siamo solite fare, possiamo tamponarlo con le dita direttamente sulle labbra in modo da avere solo un lieve colore a coprirle.