diredonna network
logo
Stai leggendo: Olio per capelli: tipologie e usi

Fanghi anticellulite: sono davvero efficaci?

Dermaroller: gli aghi sulla pelle funzionano?

5 trucchi per chiudere i pori della pelle o renderli meno visibili

Se hai amato le Polly Pocket amerai anche queste trousse

Cicatrici: come eliminarle e tutto quello che c'è da sapere

Questi pennelli trucco unicorno cambiano colore quando li usi

Spazzola lisciante: le migliori e come sceglierle

7 tipi di naso per 7 tipi di personalità: qual è la tua?

Le proprietà del retinolo (e le sue controindicazioni)

Shampoo antigiallo: come usarlo e perché funziona

Olio per capelli: tipologie e usi

Guardandovi allo specchio i vostri capelli risultano spenti e sfibrati? Desiderate far tornare la chioma sana e lucente? Tra i molteplici rimedi naturali, l'olio per capelli è quello che fa al caso vostro! Ma quale scegliere tra i tanti oli? Come utilizzare il prodotto sui capelli? Scopriamolo insieme!
olio per capelli
Fonte: Web

I vostri capelli sono rovinati e appaiono visibilmente secchi e spenti? Dire addio a questo fastidioso problema si può! Come? Con l’olio per capelli!

I capelli vengono quotidianamente esposti ad alcuni fattori esterni come i raggi UV, il vento così come a trattamenti estetici aggressivi quali tinte e permanenti che contribuiscono a renderli secchi, sfibrati e spenti.

Questo problema accomuna molte donne ma per fortuna esistono rimedi per curare la chioma e renderla forte e sana. Tra tutti, l’olio rappresenta un’ottima soluzione per restituire ai capelli la brillantezza persa e il nutrimento necessario. La natura mette a disposizione differenti tipologie di olio ognuno con le proprie caratteristiche e proprietà.

Per ottenere un risultato ottimale è necessario innanzitutto il tempo: non pensate minimamente che con una o due applicazioni i vostri capelli torneranno sani come prima, l’olio aiuta ma non fa di certo miracoli! È necessario inoltre scegliere l’olio giusto in base al tipo di capello e al problema che si intende risolvere.

Vediamo insieme quali sono i vari tipi di olio per capelli, quale scegliere e come utilizzarli.

Olio di cocco per capelli

olio di cocco per capelli
Fonte: Wb

L‘olio di cocco si ottiene grazie alla spremitura della polpa della noce di cocco, polpa che viene precedentemente fatta essiccare.
Quest’olio è ricco di sostanze antiossidanti e di vitamina K. Le sue proprietà lo rendono ideale per i capelli secchi e ricci. Perché utilizzarlo? Perché nutre e rinforza la chioma, elimina il crespo e aiuta a gestire i capelli ribelli.
Nel caso in cui scegliate l’olio di cocco, potrete utilizzarlo in differenti modi:

  • Prima del lavaggio: applicate qualche goccia solo sulle radici, massaggiate il cuoio capelluto e lasciate agire l’olio per almeno un’ora. Solo dopo procedete con il normale lavaggio.
  • Dopo lo shampoo: utilizzate l’olio al posto del balsamo. Applicate qualche goccia sulle punte, pettinate e risciacquate abbondantemente.
  • Come ingrediente di una maschera per capelli: create la vostra maschera e unite agli altri ingredienti scelti qualche goccia di olio. Applicate il composto, lasciatelo in posa per almeno mezz’ora e risciacquate.

Olio di ricino per capelli

olio di ricino per capelli
Fonte: Web

L’olio di ricino si ottiene dalla spremitura dei semi di Ricinus communis e si presenta come un olio particolarmente denso dal color giallo paglierino. Le sue proprietà rinforzanti e ristrutturanti lo rendono perfetto per rafforzare i capelli secchi e che tendono a spezzarsi.

Perché utilizzarlo? Perché previene l’indebolimento del capello, evita la formazione delle doppie punte e nutre in profondità la chioma riequilibrando la produzione del sebo e favorisce la crescita.
L’olio di ricino può essere utilizzato come impacco ma data la sua consistenza deve essere miscelato con altri oli come quello di cocco. Applicate il composto su tutti i capelli, massaggiate la cute e lasciate agire il prodotto. Risciacquate abbondantemente e asciugate.

Olio di Argan per capelli

olio di argan per capelli
Fonte: Web

L’olio di Argan si ottiene dalla spremitura dei semi dell’ Argania Spinosa, albero tipico del sud del Marocco.
Quest’olio sembra essere un vero toccasana per i capelli grazie alle sue proprietà emollienti e idratanti. Ricco di omega 3 e 6 e di vitamina A, E ed F, è indicato per tutti i tipi di capelli, da quelli lisci a quelli ricci. Anche tutte coloro che hanno i capelli grassi a cui generalmente si sconsiglia di utilizzare oli, non dovranno rinunciare: l’olio di Argan non unge la chioma né la rende pesante.

Perché utilizzarlo? Perché nutre e rinforzai capelli riparandone i danni, aiuta a eliminare il crespo e a districare la chioma, combatte l’insorgere della forfora ed elimina le doppie punte. Infine previene la caduta dei capelli e contribuisce alla loro ricrescita.
L’olio di Argan può essere utilizzato:

  • Prima dell’asciugatura: effettuate un impacco pre-shampoo applicando qualche goccia d’olio su tutti i capelli e lasciatelo agire per un’ora circa. Lavate poi la chioma con uno shampoo leggero e procedete con la messa in piega.
  • Dopo l’asciugatura: applicate con le mani alcune gocce d’olio strofinando i palmi e distribuite il prodotto sulle punte. Procedete poi con l’asciugatura.

Se utilizzate l’olio una volta a settimana avrete capelli morbidi, sani e lucenti.

Olio di oliva per capelli

olio di oliva per capelli
Fonte: Web

L’olio di oliva tra tutti gli oli per capelli è quello più facile da reperire in quanto vi basterà aprire la dispensa e utilizzarlo! Quest’olio non è da meno di tutti gli altri è infatti ideale per tutti i tipi di capelli ed è perfetto per rendere forte e brillante la chioma.
Utilizzato sin dai tempi antichi per la cura del corpo e dei capelli, l’olio d’oliva è ricco di vitamina A, E e acidi grassi come l’acido linoleico.

Perché utilizzarlo? Perché idrata i capelli rendendoli morbidi, è utile per districare anche le chiome più difficili come possono essere quelle ricce, dona volume e aiuta a riparare i possibili danni dovuti a tutti i fattori esterni che intaccano la salute del capello.

L’olio d’oliva può essere utilizzato come impacco prima del lavaggio. Come? Create il vostro impacco unendo una tazza di olio con un’ essenza a vostra scelta. Applicate sui capelli asciutti l’impacco e distribuitelo su tutta la chioma, dalla radice alle punte. Pettinate con un pettine a denti larghi e lasciate in posa l’olio per almeno un’ora. Per evitare di macchiare i vostri vestiti, una volta applicato l’olio avvolgete i capelli in una pellicola trasparente. Trascorso il tempo di posa lavate i capelli fino alla completa rimozione del prodotto.