diredonna network
logo
Stai leggendo: Occhiaie: come scegliere il correttore giusto per noi!

Fanghi anticellulite: sono davvero efficaci?

Dermaroller: gli aghi sulla pelle funzionano?

5 trucchi per chiudere i pori della pelle o renderli meno visibili

7 tipi di naso per 7 tipi di personalità: qual è la tua?

Le proprietà del retinolo (e le sue controindicazioni)

15 trucchi per gestire i ricci e i loro capricci

Perché dovresti provare a farti un bagno nell'acqua nera (e come farlo)

13 cose che non pensavi ti potessero far venire i brufoli

5 consigli beauty che non dovreste MAI provare

Hai il piede greco, romano o egizio? Ecco cosa dice del tuo carattere

Occhiaie: come scegliere il correttore giusto per noi!

occhiaie

Quasi tutte le donne combattono ogni mattina con gli odiosi “cerchi” neri che appaiono sotto gli occhi regalando un effetto panda poco piacevole ed un aspetto disordinato. I fattori legati alla comparsa delle occhiaie sono molteplici, tra questi troviamo: l’eccessiva pigmentazione della zona perioculare, l’avanzare dell’età, lo stress, l’eccessiva esposizione al sole e l’assottigliamento della pelle sotto gli occhi che fa sì che le vene diventino più visibili, facendo apparire questa parte molto scura. Lo stile di vita è un’altra causa che influisce, infatti le scarse ore di sonno, cibi e bevande poco sani evidenzieranno ancora di più le occhiaie. Abbiamo visto in 5 rimedi naturali per eliminare borse e occhiaie come alcuni ingredienti della nostra cucina possono venirci in aiuto… ma, se le dovute accortezze non dovessero bastare, ecco come possiamo fare apparire le occhiaie meno evidenti grazie all’utilizzo dei correttori adatti!

Come scegliere il correttore adatto a noi

La pigmentazione delle occhiaie può variare a seconda delle persone, alcune donne le hanno tendenti al violaceo, altre al verde e altre ancora presentano una zona perioculare giallo rossastra. Per scegliere il correttore più adatto è importante tenere conto sia del colore delle occhiaie che del tipo di pelle che dobbiamo trattare. Se la nostra pelle è tendenzialmente secca è bene optare per un prodotto con una consistenza più cremosa… 

occhiaie

mentre se la pelle risulta grassa è più opportuno utilizzare un concealer dalla texture più asciutta, questo per non evidenziare le piccole rughe di espressione che tendono a formarsi in questa zona.

 

occhiaie

Una volta scelta la tipologia di correttore (liquido o cremoso) più adatta al nostro tipo di pelle bisogna individuare la giusta tonalità…

Tonalità di correttore

Concentriamoci ora sul colore del correttore più adatto a noi! Per farlo, facciamo un breve ripasso di educazione artistica: esistono i colori primari, quelli secondari e i colori complementari. Per scegliere il prodotto giusto per le nostre occhiaie dobbiamo utilizzare i colori complementari che hanno la caratteristica di annullarsi se utilizzati uno sopra l’altro. Per non commettere errori possiamo utilizzare la ruota colori, ci focalizziamo sul nostro colore di occhiaia e guardiamo la tonalità opposta sulla ruota: quella sarà la nuance perfetta per coprire le occhiaie!

ruota-colore

 

I cerchi sotto gli occhi tendenti al giallo vengono eliminati da correttori che contengono il viola e viceversa, mentre per le occhiaie che virano al blu utilizzeremo un concealer aranciato. Tutte le sfumature del giallo, arancio e pesca sono perfette. Se la zona perioculare risulta particolarmente rossa è possibile contrastarla con un prodotto di colore verde.

 

Dopo aver identificato la tonalità che fa al caso nostro, è bene individuare la sfumatura di colore più adatta, infatti se il correttore è troppo chiaro andrà a creare un contrasto eccessivo con il resto dell’incarnato facendo apparire l’occhiaia grigia e il colorito spento.

Una volta individuato il correttore più adatto a noi bisogna saperlo applicare nel modo giusto…

Applicazione del correttore

Durante l’applicazione del correttore è molto importante sfumare il prodotto accuratamente per non creare macchie di colore: dopo aver picchiettato il prodotto con le dita uniformate la base con il fondotinta e fissate il tutto con una buona cipria. Esistono occhiaie molto persistenti, difficili da coprire con i comuni correttori reperibili in profumeria, a tal proposito esistono palette specifiche per il camouflage, la differenze fondamentali riguardano la pigmentazione, la consistenza e la coprenza, risultano infatti, molto più duri da stendere e creano uno strato che nasconde perfettamente le occhiaie. Questa tipologia di prodotto si usa anche per coprire i tatuaggi ed esiste in numerose nunace adatte per ogni carnagione.

Purtroppo non hanno ancora inventato prodotti miracolosi o cure adatte per eliminare questo inestetismo, ma con un po’ di pazienza, e qualche piccolo accorgimento alimentare ed estetico è possibile ridurre al minimo le nostre occhiaie, eliminando l’effetto “incontro di box”! 😉