diredonna network
logo
Stai leggendo: Miss Italia Apre le Porte alle Curvy: Ammessa una Taglia 52

Miss Italia Apre le Porte alle Curvy: Ammessa una Taglia 52

Stefania Noccella, originaria di Ancona, è stata ammessa a partecipare al concorso indossando una taglia 52. "Questo vuole essere un segnale di apertura al mondo Curvy" ha commentato la patron di Miss Italia, Patrizia Mirigliani.
Fonte Web
Fonte: ilrestodelcarlino.it

Ragazze siete cresciute con il mito di Miss Italia? Fin da piccole avete cullato il sogno di poter sfoggiare una fascia e una coroncina che vi decretassero reginette di bellezza? Se non avete mai osato candidarvi perché consapevoli di avere un fisico un po’ più procace rispetto alle classiche vincitrici del passato, da oggi potrete ottenere una piccola rivincita. Attenzione, infatti: da quest’anno c’è una novità.

Se fino allo scorso anno le bellezze curvy difficilmente potevano ambire a tale riconoscimento, dal 2015 il celebre concorso ha spalancato le porte anche alla bellezza taglia 52.

Un importante passo avanti che rompe gli schemi con il passato. Il fascino femminile esula, infatti, dai chili o dai centimetri. È una questione di insieme, di proporzioni, di qualità uniche che rendono ogni candidata una possibile vincitrice. Ed ecco, quindi, che Miss Italia diventa specchio della quotidianità e permette di gareggiare anche a ragazze dai fisici più morbidi, splendide come deve essere la “più bella d’Italia”.

A Roma nei giorni scorsi si è svolto un apposito casting curvyStefania Nocella, concorrente di Ancona, è stata ammessa al concorso. Patrizia Mirigliani, patron di Miss Italia, ha commentato così la scelta di far gareggiare anche una ragazza che indossa la taglia 52:

La presenza di Stefania Nocella rappresenta l’apertura al mondo femminile e in particolare a quello delle curvy.

Siamo davanti ad una svolta ragazze. Ma chi è, dunque, questa formosa concorrente? Andiamo a conoscerla meglio. Stefania Nocella è una ragazza marchigiana che vive ad Ancona: alta un metro e 75, fisico morbido, taglia 52, professione commessa. Ha scelto di partecipare alle selezioni del concorso per gioco e si è trovata ad essere precorritrice dei nuovi tempi.

In poche ore questa concorrente è diventata, infatti, la testimonianza moderna di come una donna possa tranquillamente ambire ad essere una Miss anche sfoggiando forme più morbide. E così ha commentato la propria ammissione Stefania:

Ho provato a iscrivermi al concorso circa quindici giorni fa. In realtà non ci pensavo nemmeno, è stata una sorpresa. Al telefono ho ben specificato che io non sono certo una 44, la taglia con cui intendono loro curvy una ragazza. Io, infatti, indosso una 52.

Nella prima fase della selezione, tuttavia, Stefania è stata eliminata. Per nulla demoralizzata, la ragazza ha chiesto di poter parlare pubblicamente ai giurati e ha espresso chiaramente il proprio punto di vista.  Ha spiegato che lei non poteva sentirsi realmente rappresentata da ragazze taglia 44, ingiustamente definitive curvy:

Davanti al microfono ho detto che evidentemente a Miss Italia non volevano davvero una ragazza curvy e che l’Italia è sempre un passo indietro rispetto al resto del mondo. In realtà io sono una vera curvy, con la mia 52.

Lo sfogo ha colpito la patron Patrizia Mirigliari che ha voluto Stefania Noccella tra le ragazze selezionate. Questo è solo un primo passo verso l’agognato titolo di Miss Italia, ma è comunque un’innovazione rispetto al passato. La strada verso la finale di Jesolo (dove si svolgerà la finale) è ancora lunga, ma Stefania è molto determinata.

Non ci resta che attendere il 20 settembre per vedere chi verrà incoronata Miss Italia 2015. Siete curiose amiche?